Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Nel corso dell’adolescenza la vita diventa più complicata e anche le relazioni interpersonali, di conseguenza, cambiano. Durante i primi anni delle superiori, i giovani spesso percepiscono un calo nel supporto ricevuto, sia in ambito familiare sia nella vita sociale. Di conseguenza anche la loro propensione all’aver cura degli altri diminuisce in modo drastico in questa fase della vita.

20180212 sostenuti a

Vorrei quasi presentarglieli alcuni e alcune dei seicentomila che, il redivivo Silvio vorrebbe riportare indietro, anzi, “ricacciare” al loro paese. Oppure, a quell’altro che si è inventato l’indegna espressione “taxi del mare” riferita a quegli straordinari equipaggi di eroi che salvano vite a largo delle nostre coste.

20180212 grida migranti

Chiudere in casa una figlia, prometterla in sposa. Quel che per me è una prigione, per altri può essere un modo di proteggere da spazi di autonomia scontati per me - buoni o cattivi che siano - ma per altri un’offesa. Se mai ci riuscissimo, a passare dai postulati alle buone ragioni che coviamo dentro! Certo, non per questo finiremmo per assomigliarci.

Siamo nomadi, certo
ma in appartamento
che un po’ è un deserto
un po’ un tradimento

20180212 elizabeta padre 3

Se la domanda:  “Mi fido del mio ragazzo?” è importante, la domanda: “Il mio ragazzo si fida di me?” è cruciale. Sono due domande essenziali per la qualità della relazione con un giovane adolescente.

20180206 fiducia7a

Esistono due domande fondamentali che un genitore dovrebbe porsi quando è in gioco la questione della fiducia nel rapporto con il proprio figlio adolescente. Sono entrambe importanti ma la seconda è decisiva: Mi fido del mio ragazzo? E il mio ragazzo si fida di me?

20180206 fiducia 2

L’ultima opera di Hugo Gélin è una commedia dolce amara, che racconta lo stravolgimento esistenziale di Samuel (Omar Sy), provocato dall’arrivo di Gloria, una neonata di pochi mesi letteralmente abbandonata tra le sue braccia dalla madre naturale Kristin (Clémence Poésy), con cui Samuel aveva avuto una breve relazione qualche mese prima.

20180205 famiglia improvviso 5

La mamma è andata a cercarla, Elizabeta ha opposto un rifiuto. Non è facile capire. Dal dolore sgorgano le promesse, ma fino a che punto sono sinonimo di cambiamento?

Mi sono intrufolata
nella comunità.
Non mi ero rassegnata
volesse stare là.

20180205 sinti madre

La trascuratezza e l'abbandono nel corso dell'infanzia e dell'adolescenza possono avere un effetto profondo e duraturo sulla vita da adulti.

20180131 invalidazione 2

È la stagione per dare una mano a distribuire una zuppa in una mensa dei poveri, per cantare in una casa di cura o per spalare il vialetto di un vicino.

20180129 aiutare

Quasi la metà degli adolescenti che frequentano l'ultimo anno delle superiori dichiara di aver fatto del sexting, un'attività che aumenta progressivamente nel corso degli anni dell’istruzione di secondo livello.

20180129 nuovo sexting

Queste “filastrocche per una scelta difficile” sono dedicate a Elizabeta, una ragazza sinti di 16 anni che per sfuggire a un futuro già segnato ha chiesto di entrare in una comunità educativa. Più di tutto, ciò che l’ha condotta è stato il desiderio di studiare, che per lei non è promessa di denaro o prestigio ma conoscenza e scoperta.

20180129 elizabeth 3

Roma, 10 luglio 1973. John Paul Getty III (Charlie Plummer) ha sedici anni e si gode la dolce vita omaggiata dall’incipit del film, frequentando un gruppo di giovani hippy e girovagando per le vie romane by night.

20180122 soldi 2

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Seguici anche su Facebook

Link amici

Area riservata