Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Stavamo tornando da Porta Vittoria con il passante. Pomeriggio, pochi viaggiatori. Matteo aveva appoggiato la testa al finestrino, guardava il nero delle gallerie. Un po’ intontito, come sempre. Lo sguardo intelligente spento dalla droga. Il Tribunale gli aveva consentito l’uso dell’hashish per aiutarlo a smettere con la cocaina.

 20131030 profilo

Divenire adulti

 
 nel portale Non ci sto dentro
 

 

I ragazzi e le ragazze che terminano o stanno per terminare un percorso residenziale in comunità e/o in affidamento familiare faticano a trovare spazi relazionali sufficienti e rispondenti alla loro necessità di emanciparsi e di “normalizzare” le loro traiettorie biografiche.

20131026 neomaggiorenni1

Quasi la metà degli Stati americani ha fatto passi da gigante negli ultimi otto anni nella riforma del trattamento penale dei minori, sia in relazione ai processi che in riferimento all'incarcerazione nelle prigioni per adulti.

Tracy McClard ha lottato a lungo per le riforme del sistema penale minorile del Missouri, in memoria del figlio, Jonathan McClard, che si è impiccato in carcere nel gennaio 2008, tre giorni dopo il suo 17° compleanno - e dopo un mese di detenzione in isolamento per aver violato le regole della prigione durante una visita della madre.

CFYJ state trends report-771x462

Quando ho fatto il mio primo turno in una comunità residenziale, quasi 30 anni fa, mi è stato dato un mazzo di chiavi e detto di osservare i lavoratori anziani, per apprendere da loro il mio lavoro di educatrice. 

20131018

20131018 Mastronardi

A cinquant’anni anni dalla pubblicazione de "Il maestro di Vigevano", esce per i tipi di Ediesse una bellissima biografia scritta da Riccardo De Gennaro che colma un vuoto e rende giustizia a un nostro grande narratore: Lucio Mastronardi.

Cindy Mathers era perplessa. Incaricata di coinvolgere un gruppo di adolescenti considerati a rischio di dispersione scolastica nel passaggio alla scuola superiore, Cindy, che lavora con le comunità aborigene nel West Gippsland, in Australia, era preoccupata che le tradizionali tecniche didattiche basate sulla comunicazione orale risultassero presto inefficaci con ragazzi tanto turbolenti.

20131016 drum3

Condivido con i lettori riflessioni su come, a fianco dei tradizionali strumenti di cura della comunità "Rosa dei venti",  nel nostro modello del “fare comunità” abbiamo dato spazio e rilevanza ad alcuni strumenti innovativi quali la natura ed il “corpo intelligente”.

20131014 10

Da molti anni le Cooperative e Associazioni che accolgono e offrono servizi agli adolescenti si trovano a fare i conti con una diffusione dell’utilizzo di sostanze stupefacenti apparentemente senza precedenti.

Ciò che colpisce gli operatori è soprattutto la mancanza di problematizzazione da parte dei ragazzi riguardo al loro rapporto con le sostanze: i giovani con i quali lavoriamo da tanti anni sembrano considerare alcool e sostanze stupefacenti come degli “additivi” di facile reperibilità che permettono di passare una serata a ballare con più energia, di affrontare con meno inibizioni le relazioni con i coetanei, di migliorare una performance sessuale, di sacralizzare dei riti di gruppo, ecc..

20131012

20131011 era farsi
Era farsi, edito da Marsilio nel 2012, è l’Autoantologia della siciliana Margherita Rimi, neuropsichiatra infantile, “appassionatamente impegnata nella tutela dell'infanzia e nella cura dei bambini offesi”, come si legge dalla nota editoriale che accompagna il volume.

 In occasione dell’apertura del portale interattivo Non ci sto dentro, pubblichiamo una riflessione sul film, pubblicata nel volume Educare al futuro. Il tema della “fatica degli adulti”, sfiancati dalla solitudine e dalla responsabilità del lavoro a contatto con adolescenti, è uno di quelli su cui Ubiminor intende mantenere un’attenzione continuativa.

In California si sperimentano forme di giustizia riparativa, nel tentativo di tenere al di fuori delle prigioni giovani autori di reato.

Il cammino verso il carcere spesso inizia in giovane età. Infrazioni minori delle regole e comportamenti antisociali possono portare rapidamente a reati punibili.

Community Works è stata una delle prime organizzazioni non-profit a sperimentare un sistema alternativo alla pena detentiva basato sulla giustizia riparativa, con l’obiettivo di tenere i giovani autori di reato al di fuori del sistema di giustizia penale.

estate 2

Le pubblicazioni su Ubiminor riprenderanno il 3 settembre.
A tutti i lettori, auguriamo buone vacanze!

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Seguici anche su Facebook

Link amici

Area riservata