Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Questa donna partenopea
non riesce a cambiare idea
l’intervento di protezione
a lei sembra una dannazione.

20171121 anello 1

Con l’espressione  "pubblico immaginario" ci si riferisce a quella convinzione di adolescenti e tardo adolescenti, che esista un gruppo di “seguaci” che osservano e giudicano costantemente ogni loro mossa.

20171025 pubblico 1

La qualità del quartiere in cui un ragazzo cresce ha un impatto significativo sui comportamenti problematici messi in atto nel corso dell’adolescenza. È un’evidenza che trova ulteriori conferme e approfondimenti da uno studio pubblicato nell’edizione di novembre 2017 di Social Science & Medicine.

20171114 quartiere 1

La codipendenza, una condizione psicologica o una relazione in cui una persona viene controllata o manipolata da un'altra affetta da una condizione patologica, tende a riprodursi una volta che le "vittime" si trovano a loro volta ad avere una famiglia. I genitori che hanno vissuto questa realtà da bambini possono rompere il circolo vizioso della codipendenza esplorando e acquisendo stili differenti di genitorialità. 

20171019 codipendenza 2a

Sul "Resto del Carlino" di Ferrara la lettera di un signore lamentava il disturbo dei bambini che corrono nei supermercati. Nasce così la filastrocca dell’uomo delicato.

Sono sensibile, son delicato
Mi serve proprio un mondo ordinato.

20171113 ordinato 3

Come affrontare l'aumento di ansia e depressione tra gli adolescenti, una parte della società percepita da alcuni solo come spensierata?

20171107 affrontare depressione 3

Quest'anno, più ancora degli anni precedenti, la pubblicazione del Dossier statistico immigrazione del Centro studi e ricerche Idos — presentato in contemporanea in tutte le regioni italiane il 16 ottobre scorso — era necessaria ed urgente è la sua lettura.

20171106 statistiche 2

Gli effetti degli incontri affettivi tra pre-adolescenti non stati ancora ben studiati, in gran parte perché appuntamenti e incontri prima dei 13 anni consistono in genere nel darsi appuntamento in gruppo, un "uscire" senza davvero andare da nessuna parte. Oggigiorno, però, i giovani adolescenti si comportano sempre più come gli adolescenti più grandi, tra loro l'incontro uno-a-uno sta diventando sempre più comune.

20171017 precoce 3

Mi guarda da lontano
a volte anche di notte.
Deve sembrargli strano
non prendere più botte.

20171106 affidataria 2

Il trauma infantile ha effetti durevoli che possono influenzare una persona anche nell'età adulta e perfino essere trasferiti ai suoi figli. L'esposizione a varie forme di abuso, quali la violenza, l’assenza o l’abbandono all'inizio della vita, risulta legata a maggiori rischi di soffrire di depressione, di ansia, di disturbi alimentari o di dipendenza da sostanze, oltre che ad altri problemi di salute mentale.

20171012 bambino interiore

Forse una delle verità più politicamente impopolari riguardo alla violenza è che sono i giovani il gruppo sociale che di fatto risulta più vulnerabile e vittima di violenze - non le persone anziane o i bambini. Stime globali della Organizzazione Mondiale della Sanità dicono che, ogni anno, 200.000 giovani di età compresa tra i 10 e i 29 vengono uccisi, e la maggioranza di loro sono maschi.

20171031 prevenzione violenza 2

La questione delle relazioni affettive e della sessualità è sempre stata di primaria importanza per chiunque sia in relazione con ragazzi adolescenti ma, oggi, la pervasività della tecnologia digitale è riuscita a rendere il tema ancora più pressante e delicato.

20171011 tecnologia 1

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Seguici anche su Facebook

Link amici

Area riservata