Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

×

Attenzione

Joomla\CMS\Cache\Storage\FileStorage::_deleteFolder JFolder: :delete: Non è stato possibile eliminare cartella. Percorso: /web/htdocs/www.ubiminor.org/home/cache/com_content

Sono un giornalista, ho fatto lo Sve ed ora sto curando una rubrica per promuovere questo programma che – forse concorderete – non è ancora molto conosciuto tra i giovani. La rubrica sullo Sve raccoglie testimonianze di ex volontari e viene pubblicata ogni due settimane su la Repubblica degli Stagisti (RdS). L’iniziativa è stata ideata all’Evs Annual Event dello scorso novembre a Milano, al quale ho partecipato. Perché la rubrica continui a vivere, c'è bisogno di un vostro piccolo aiuto per diffonderla e avere sempre nuovi ex volontari che raccontino le proprie esperienze. La rubrica è partita a febbraio e siamo arrivati alla quarta storia, pubblicata giovedì scorso. Bellissima: Pietro, 30 anni, insegnante di Storia e filosofia, racconta come lo Sve in Bulgaria gli sia servito per imparare tecniche di educazione non formale grazie alle quali oggi si sente un insegnante migliore. Eccola:bit.ly/1CDO6BU

Per RdS ho anche scritto un articolo di informazione generale sullo Sve, con dati molto interessanti su numero di volontari e budget dedicato dalla Ue negli ultimi anni (dati aggiornati forniti dalla Commissione europea): www.danieleferro.it.

Per promuovere lo Sve, facendo conoscere questa grande opportunità ai giovani, c’è bisogno di partecipazione. C’è bisogno di voi, che lavorate nell’ambito e sapete meglio di chiunque altro quanto lo Sve possa essere una formidabile opportunità di sensibilizzazione e crescita personale e professionale per un giovane, con un effetto moltiplicatore forse imperscrutabile.Eppure, tutti sanno cosa sia l’Erasmus, pochi cosa sia lo Sve. 

Per promuovere lo Sve attraverso la rubrica basta poco, almeno per quanto vi riguarda: vi chiedo innanzitutto di diffonderla attraverso i vostri social network e mailing list. Avere vostri ex volontari che si raccontano è anche un modo per promuovere la vostra associazione: nelle storie si indica l’organizzazione di invio, con link di riferimento.  La rubrica viene pubblicata di giovedì (uno sì e uno no: la prossima sarà dunque online giovedì 2 aprile). Per essere aggiornati sulla pubblicazione basta seguirmi su twitter: il mio account è @danieleferro Un secondo aiuto che vi prego di darmi per far conoscere lo Sve, importante tanto quanto il primo, è chiedere ai vostri ex volontari di contattarmi, per raccontare le loro storie. Basta scrivermi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e spiegherò come fare. Storie di Sve brevi o lunghi, andate benissimo, bene, benino, maluccio non importa: bisogna far sapere ai giovani cos’è lo Sve, in tutti i suoi aspetti.Raccontare le storie degli ex volontari significa anche sollevare questioni per rendere lo Sve migliore: Pietro, ad esempio, dice che l’università dovrebbe riconoscere crediti formativi ai volontari, e i volontari che tornano potrebbero essere formati per andare poi a promuovere il programma nelle scuole.Confido molto nel vostro aiuto per avere ragazzi e ragazze disponibili a raccontare la loro esperienza di Sve: la mia lista inizia a terminare e senza il vostro aiuto la rubrica avrà vita breve. In particolare c’è bisogno di ragazzi. Ricordate: ex Sve, non volontari in corso (almeno per ora!).

In quanto giornalista ed ex volontario Sve ora esperto su questo programma, ne approfitto infine per rendermi disponibile a collaborare con voi per promuovere lo Sve in altre forme (articoli ad hoc, organizzazione eventi, laboratori per ragazzi, incontri di testimonianza in spazi pubblici, dibattiti); oltre allo Sve ho svolto training nell’ambito dell’educazione non formale e sarei entusiasta di utilizzare la mia esperienza per far conoscere lo Sve ai giovani. Abito in provincia di Pavia ma sono disponibile a spostarmi in tutta Italia.Spero di avere presto vostre notizie. Per ora grazie di avere letto fin qui. Buon lavoro e buona strada! Daniele Ferro

ps I link alle altre tre storie pubblicate sulla Repubblica degli Stagisti:
tinyurl.com/lvu4cso
tinyurl.com/mrll92g
tinyurl.com/kxwf8te

www.danieleferro.it