Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Fermiamoci un attimo

di Barbara Volpi

barbara volpiPsicologa, psicoterapeuta, dottore di ricerca in psicologia dinamica e clinica, scrittrice, docente, chef, ideatore cooking therapy, mamma e …
Ogni ruolo e ogni attività, svolta con passione, amore e dedizione, sono dei tasselli di emozioni, scambi affettivi, parole, suoni, colori, idee, sapori ed odori che costituiscono un caleidoscopio vitale che può essere utile condividere per fermarci un attimo e riflettere insieme su alcuni aspetti del vivere quotidiano, che a volte nella frenesia di tutti i giorni, ci sfuggono di mano ma che possono essere germogli da sdradicare o potenziare se OSSERVATI nella prospettiva della giusta consapevolezza.
La mia email: barbara.volpi@uniroma1.it

20200518 cucinamadre 2

In questi giorni di quarantena la cucina non ci ha lasciato mai soli, dimostrando ancora una volta di essere la grande madre del mondo. Ha aperto le sue braccia all’interno dei nostri spazi domestici e ci ha ricordato che anche il nutrimento non è solo fisico ma principalmente affettivo.

20200414 affettività 11

La cucina è affettività in atto. Il preparare il cibo e la condivisione del pasto ci riportano al nostro incipit conoscitivo relazionale, quello che fonda la nostra psiche per utilizzare i termini freudiani, di un’oralità che si sazia di nutrienti e di relazione. Per Freud l’amore nasce dal bisogno soddisfatto del cibo (1938) ed è proprio nella relazione tra bambino che si sazia e genitore che nutre che si struttura la psiche della persona.

I bambini agiscono quello che non riescono a dire. Fanno il broncio, corrono per casa, si svegliano presto e vanno a letto tardi. I loro ritmi classici, il più delle volte frenetici, si sono rallentati all’improvviso e se i primi giorni sembrava tutto un gioco, una festa, l’esaudimento magico del desiderio espresso tante volte di stare insieme a mamma e papà per tutta la giornata, oggi dopo che il tempo insieme è davvero tanto iniziano a spazientirsi, a fare capricci, a chiudersi nelle loro stanze, a mangiare di più o al contrario al mangiare di meno.

20200320 children 3a

20200315 cooking 1

La cucina da grande madre del mondo ci viene incontro sempre, anche e soprattutto, nei momenti di difficoltà come quello che stiamo vivendo oggi. Cucinare è una vera e propria terapia per l’anima, per alleviare momenti di stress, per dare direttive, per sviluppare pensieri creativi, per distrarre l’attenzione ed abilitarla alla progettualità esecutiva, per mantenere attiva la memoria in situazioni di emergenza, per non cadere in vissuti depressivi, per unire la famiglia e unirci nelle difficoltà, per reagire costruttivamente agli ostacoli che la vita ci pone dinnanzi, a volte drammatici, come quello di oggi.

20200313 petalo 5

A volte è la vita che decide di farci fermare. E in un attimo in una paradossale inversione di rotta tutto cambia. Il monito di Fermarsi un attimo dai ritmi frenetici giornalieri con cui ho dato nome al mio blog, oggi è la regola principale da seguire per aiutare il nostro paese ad affrontare una malattia che toglie il respiro.

20200115 communication 1

Il web ci ha unito tutti. Siamo connessi in rete, siamo sempre in contatto, ci vediamo, ci seguiamo, sappiamo dove siamo, cosa facciamo, come siamo vestiti, cosa mangiamo, quando andiamo a dormire e quando ci svegliamo. Abbiamo acquisito tanto ma nel contempo abbiamo perso tanto, soprattutto e paradossalmente la capacità di parola.

Quante volte nella rincorsa frenetica del fare arriviamo la sera stanchi e insoddisfatti?
Quante volte dimentichiamo quello che stiamo facendo perché presi da altro spezzettiamo le azioni?
Come si fa ad essere presenti a se stessi?

La psicologia ci ha da tempo indicato la strada del benessere dandoci consigli pratici per vivere al meglio. Uno di questi è essere concentrati sul presente e sulle azioni che si stanno compiendo, cercando di limitare il passaggio da un’attività all’altra. Vivere il presente e focalizzare l’attenzione sul momento sono i due pilastri fondamentali per un percorso di consapevolezza di sé e del mondo circostante che da valore alla nostra quotidianità.

20191104 cooking 1

Non pensavo potessi trasformarti in un mostro.

Ho sempre creduto alle tue parole, alle tue gentilezze, alle tue carezze, al tuo sorriso da bambino, al tuo essere sempre presente, alla tua presunta gelosia, ma anche i tuoi scoppi d’ira, al tuo cambiare lo sguardo, alle tue accuse, alle tue stranezze.

20190911 maschere 1

Oggi più che mai la mente ha bisogno di silenzio, dell’ascolto diretto di sé stessa senza lasciarsi inficiare da pensieri altrui, da suggestioni, da commenti che entrano nel nostro armamentario cognitivo senza averne consapevolezza.

20190804 silenzio 1

20190618 maturità

Domani i nativi digitali, pargoli della società del 2000, dovranno lottare per divenire grandi, quella maturità che hanno tanto sognato fin da piccoli e che hanno inseguito passo passo diventando i protagonisti principali della rivoluzione digitale.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Link amici

Area riservata