Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Pubblichiamo l'introduzione del volume Generazioni a confronto - Voci, date e parole sulle trasformazioni sociali nell'epoca della tecnoliquidità, frutto di una ricerca su cyberbullismo e uso del digitale, condotta in alcune scuole fiorentine. (Alla fine dell'articolo il link per il download gratuito in vari formati).

*

La tecnologia influenza le nostre vite  per il semplice fatto di esistere ed essere (o non essere) disponibile. 
Basta pensare quanto il digitale e l'informatica abbiano cambiato le nostre vite negli ultimi 20 anni e come in passato alcune scoperte tecniche abbiano portato a vere e proprie “rivoluzioni”. 

20191104 Copertina Ebook Generazioni a confronto Voci dati e parole sulle trasformazioni sociali nellepoca della tecnoliquidità

Per restare nell’ambito dei mezzi di comunicazione pensiamo all’invenzione del torchio a stampa (Gutenberg il 23 febbraio del 1455 stampa il primo libro), che ha reso possibile nei secoli successivi una sempre maggiore circolazione dei libri, permettendo una diffusione della conoscenza e della scolarizzazione fino a quel momento impensabili. 

La scrittura fin dal suo ingresso nella storia umana ha permesso di veicolare i pensieri e trasmettere la conoscenza, diffondere messaggi e pensieri dall'amore all'odio, toccando nei diversi scritti tutte le possibili sfumature intermedie.

Internet e il digitale fanno la stessa cosa, ci permettono di entrare in contatto con persone lontane estendendo i nostri orizzonti, condividere la nostra vita sui social allargando la nostra rete di amicizie, fare nuove scoperte, aumentare le possibilità di business, ma al tempo stesso possono rendercischiavi di un like, farci sentire vulnerabili ed indifesi, facili prede di chi vuole invadere la nostra privacy. 

Dobbiamo  sforzarci di conoscere, ed evitare di "essere usati" dai dispositivi e dalle innovazioni tecnologiche, strumenti potentissimi ed utilissimi, ma che devono essere “compresi” sotto tanti aspetti (non solo tecnici) dai minori e dagli adulti.

Per poter raccontare queste trasformazioni abbiamo pensato di scrivere questo ebook, mixando voci, dati e parole, con la speranza di poter dare un contributo all'educazione ai new media, tema che ci appassiona e che crediamo cruciale per la crescita della nostra società.

Un racconto a più voci, punti di vista ed opinioni di persone appartenenti a fasce di età diverse (under 18, over 35 ed over 60), che raccontano la loro adolescenza, per ragionare insieme su quanti cambiamenti ci sono stati, una sorta di ricostruzione storica che ci permette di mettere in luce le discrepanze di epoche non tanto lontane da un punto di vista temporale, ma distanti anni luce da un punto di vista tecnologico. 

La nostra società si trova immersa in una realtà digitale che per alcuni risulta pericolosa ed incomprensibile, per altri affascinante e coinvolgente, per altri ancora l’unica modalità conosciuta per vivere la propria quotidianità.

Per capire bisogna ascoltare più che sentire, ovvero percepire e subito dopo cercare di capire ed interpretare cosa ci viene comunicato, avendo la pazienza e la volontà di acquisire l’informazione e il messaggio che ci viene consegnato dal nostro interlocutore. 

In questa era in cui i social - come armi di distrazione di massa - massacrano la qualità dei rapporti interpersonali, il nostro appello ed invito è quello di ASCOLTARE con attenzione e poi cercare di costruire ponti, più che rafforzare barriere fra generazioni molto distanti tra di loro ma che, si spera, riescano a mantenere una matrice di umanità comune.

Questo libro cerca di far riflettere, senza atteggiamenti presuntuosi e saccenti, interrogando i diversi protagonisti, circoscrivendo i campi di interesse a tre macro temi:

  • game & socialità
  • intrattenimento ed informazione
  • scuola & identità

Crediamo che l’ascolto diretto delle voci possa permettere ad ognuno di voi di immaginare le emozioni ed i caratteri di chi abbiamo intervistato, ma non solo, ci auguriamo che le narrazioni possano essere una chiave, un modo per mettere a fuoco quel periodo della vostra vita, attivando un confronto a distanza con quanto descritto dai racconti delle nostre “Voci a confronto” (Primo capitolo). 

Nella seconda parte dell’ebook presenteremo i dati più interessanti della nostra ricerca “Cyberbullismo allo specchio” (Secondo capitolo), più di 400 questionari somministrati ad adolescenti, genitori ed insegnanti chiedendo loro di raccontarci qual è il loro rapporto con la tecnologia e la "rete" in relazione agli altri. Lo scenario che emerge non è molto rassicurante… 

Viviamo in un’epoca che ci induce all'individualismo, al disinteresse per il prossimo, un inaridimento dell'anima che spesso viene rapita e rinchiusa in un mondo Digitale, a cui accediamo tramite il nostro smartphone, che si trasforma in una sorta di spirito-guida.

Vogliamo pensare che sia una temporanea ubriacatura, dovuta all’eccitazione di vivere esperienze comunicative impensabili fino a pochi anni prima, ma non possiamo fare a meno di dare dei suggerimenti in merito - “Secondo noi (Terzo capitolo) - una serie di consigli per giovani ed adulti, uno stimolo ed un invito a comunicare e confrontarsi fra generazioni diverse, perché solo con il confronto e l’analisi di ciò che è stato fatto in passato possiamo immaginarci un futuro migliore.


Gli autori
Vincenzo Bianculli
Enrico Bisenzi
Marco Pini

Il libro si può scaricare qui

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca