Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

×

Attenzione

Joomla\CMS\Cache\Storage\FileStorage::_deleteFolder JFolder: :delete: Non è stato possibile eliminare cartella. Percorso: /web/htdocs/www.ubiminor.org/home/cache/com_content

Riconoscere la violenza, o negarla
A cura di Elena Buccoliero e Caterina Del Torto

In copertina: opera di De Souza Capella, foto di Andrea Casari
Immagini interne: Irene Pnardi

Il quaderno raccoglie gli atti del ciclo “Riconoscere la violenza, o negarla” proposto dalla Scuola della Nonviolenza nel maggio 2013 presso la Galleria del Carbone.

Scopo del percorso era mettere a fuoco i meccanismi di negazione della violenza maschile nelle relazioni d’intimità, meccanismi presenti in tutti gli attori coinvolti: gli uomini maltrattanti per giustificare i loro comportamenti, le donne maltrattate per rimanere nella relazione nonostante tutto, i figli per giustificare i genitori e infine questi ultimi, per non intaccare la propria immagine di “bravo papà” e “brava mamma”. 

Gli incontri, gratuiti e aperti a tutti gli interessati, sono stati seguiti da un vasto pubblico di operatori dei servizi o del privato sociale e da tanti cittadini interessati.

Le immagini di copertina e presenti nel testo riprendono opere esposte alla mostra “Mozzafiato. Storie di ordinaria violenza” (Ferrara, novembre 2013).

L’iniziativa era inserita nell’ambito del progetto “Violenza di genere e rete locale” coordinato dal Comune di Ferrara, partecipato da Centro Donna Giustizia, Centro di ascolto uomini maltrattanti e Movimento Nonviolento, e realizzato con il contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità. 

Riconoscere la violenza o negarla - copertina

Scarica il quaderno