Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

×

Attenzione

Joomla\CMS\Cache\Storage\FileStorage::_deleteFolder JFolder: :delete: Non è stato possibile eliminare cartella. Percorso: /web/htdocs/www.ubiminor.org/home/cache/com_content

Prosegue la nostra ricognizione sull'evoluzione della giustizia minorile in Paesi dove non esiste un codice specifico ma in cui si stanno aprendo spiragli e avviando sperimentazioni nella direzione del modello esistente in Italia, e oltre.

Una delle cose in cui eccelle il governo del Missouri è la giustizia minorile. Ora molti altri Stati hanno compreso quello che il Missouri aveva già messo a fuoco decenni fa: rinchiudere i minori in centri di detenzione non porta a conseguenze positive per il loro futuro e nemmeno procura un maggior livello di sicurezza alla società.

thumb 20130930 Missouri

Le autorità alla fine hanno “scoperto” che i minori difficili più tempo trascorrono rinchiusi, e più facilmente escono in una condizione peggiore di quella in cui versavano quando erano entrati.

I dati di settembre 2013 dell’Ufficio di Giustizia Minorile e di Prevenzione della Delinquenza mostrano che la percentuale di incarcerazione del Paese è sceso del 14% dal 2010 al 2011. Dal 1997-2011 la carcerazione di minorenni è diminuita del 48%.

Adam Gelb, direttore Pew Charitable Trusts, ha osservato che la filosofia imperante negli anni '80 e '90 era quella per cui il modo migliore per combattere la criminalità giovanile e la violenza consistesse nel rinchiudere quanti più ragazzi il più a lungo possibile.

Scienza e ricerca hanno contribuito a fare la differenza . Negli ultimi 10-15 anni, la ricerca sullo sviluppo del cervello (vedi qui) ha dimostrato che i minori sono diversi rispetto agli adulti e che esistono metodi più efficaci per gestirli rispetto alla loro incarcerazione in strutture detentive di lungo termine.

Quando un ragazzo problematico viene fermato e tolto da una situazione pericolosa


Non dispiace che i politici abbiano scoperto che i metodi più efficaci siano anche quelli più economici. Sono più economici sia nel breve termine che nel lungo periodo. Quando un ragazzo problematico viene fermato e tolto da una situazione pericolosa, per lui e per la società, ricevendo aiuto e sostegno, e sviluppando di conseguenza migliori strategie di “coping”, ha più probabilità di diventare un membro attivo della società piuttosto che un delinquente, da adulto.

Il Missouri ha iniziato ad utilizzare questo approccio circa 30 anni fa , quando lo stato ha chiuso le "scuole di formazione", un eufemismo per dire “carceri minorili”. 

20130930 Missouri

Una relazione del 2010 sul metodo del Missouri, realizzata dalla Annie E. Casey Foundation, ha suggerito che le “scuole di formazione” spesso sono insicure, malsane e forse incostituzionali. Il Missouri le ha sostituite con case-famiglia e strutture più piccole.

Altri metodi utilizzati nel Missouri, che sono in corso di adozione in tutto il Paese, sono "il mantenere la sicurezza attraverso le relazioni e un’attenta supervisione, piuttosto che con l'isolamento e strutture correttive, fornendo sostegno allo sviluppo dei giovani da parte di specialisti della crescita e dell’adolescenza piuttosto che il controllo delle guardie."

Reati non gravi possono essere trattati in modo più efficace attraverso il counseling, l’istruzione, la rieducazione e le modalità alternative alla pena detentiva.

La Fondazione Casey ha sostenuto che l’approccio del Missouri ha prodotto "eccellenti risultati".

"Nel Missouri la recidiva è di gran lunga inferiore rispetto ad altri Stati, esiste un livello di sicurezza notevole e esiti di percorso positivi dei giovani – tutto questo, inoltre, a un costo modesto, di gran lunga inferiore di molti Stati che ottengono risultati molto meno invidiabili " dice il rapporto.

L'attenzione del Missouri è ora nel ridurre il numero dei giovani arrestati per “reati minori” quali bere da minorenni, assenze ingiustificate da scuola uscite notturne. Questi eventi, che sono problemi secondari,  provocano circa lo stesso numero di fermi e arresti di crimini violenti quali la rapina e l’aggressione.

Reati gravi continueranno a meritare l’arresto. Ma reati meno gravi possono essere trattati in modo più efficace attraverso il counseling, l’istruzione, la rieducazione e le modalità alternative alla pena detentiva.

Non arrendersi di fronte alla possibilità di recuperare ragazzi problematici ha fatto bene allo stato del Missouri. L'istruzione è fondamentale. Aiutare i giovani a competere in un mondo sempre più complesso è più conveniente di rinchiuderli quando falliscono.

Queste dovrebbero essere le priorità legislative. Il Missouri ha avuto pochissimi programmi di intervento sociale di successo negli ultimi decenni. Questo è uno di cui essere orgogliosi, e su cui continuare a investire.

 L’articolo completo può essere letto qui