Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

 facebook iconinstagram iconyoutube icon

La maggior parte dei tentativi, anche pesanti e impegnativi, fatti dagli adolescenti per perdere peso non funzionano, ma un nuovo studio rivela i segreti del successo di coloro che invece ci riescono.

20150121 sovrappeso 3

La maggior parte dei genitori ritiene che i loro ragazzi siano in gran parte influenzati dalla percezione che di loro hanno le altre persone

 

Lo fanno di più per se stessi piuttosto che per impressionare i loro coetanei o compiacere i loro genitori.

"La maggior parte dei genitori ritiene che i loro ragazzi siano in gran parte influenzati dalla percezione che di loro hanno le altre persone", ha detto Chad Jensen, psicologo presso la Brigham Young University. "I nostri risultati suggeriscono in realtà che gli adolescenti hanno motivazioni che sono molto più intrinseche. Ne deriva come conseguenza che i genitori dovrebbero aiutare i loro ragazzi concentrarsi su comportamenti sani per il gusto di essere in buona salute più che per ottenere approvazione sociale."

Il professor Jensen e suoi studenti della BYU hanno analizzato in profondità le storie di successo di 40 ragazzi precedentemente obesi o in sovrappeso. Mediamente erano riusciti a perdere 14 chili, spostandosi dalla categoria di peso dell'obesità a quella della normalità. Sono poi riusciti a mantenere il loro peso forma per un anno intero.

Oltre il 60% di questi giovani ha indicato la propria salute come motivazione principale al rispetto della dieta. Circa il 40% per cento ha indicato nell'accettazione dei pari il fattore motivanete.

Quasi tutti i ragazzi hanno sottolineato che è stata una loro autonoma decisione quella di perdere peso

 

Il rapporto è stato pubblicato sulla rivista Childhood Obesity .

Nelle interviste quasi tutti i ragazzi hanno sottolineato che è stata una loro autonoma decisione quella di perdere peso. Secondo i giovani, il maggior aiuto fornito dagli adulti è stato quello di seguire a loro volta comportamenti alimentari sani e di garantire più dietetiche opzioni per i pasti e gli spuntini.

20150121 sovrappeso 4

E i tempi in cui avviene la decisione aiuta nolto, ha aggiunto il professor Jensen.

"Ci sono alcuni periodi molto importanti, quali il passaggio alla scuola superiore o all'università, nel corso dei quali gli adolescenti che abbiamo studiato hanno perso peso. È una sorta di opportunità di ricostruire se stessi. Ci sono molti cambiamenti in corso, così alcuni ragazzi decidono di fare anche un cambiamento per diventare più sani e piacevoli".

Un altro recente studio ha rilevato che un adolescente su tre negli Stati Uniti è in sovrappeso o obeso. Il professor Jensen ha detto che la popolarità di show come "The Biggest Loser", un reality basato su concorrenti che cercano di perdere peso, aumenta la consapevolezza di stili di vita sani, ma che teme ponga aspettative irrealistiche a causa dei risultati apparentemente immediati.

"Nessuno dei ragazzi del nostro studio ha perso peso in fretta", ha sottolineato. "Il loro consiglio agli altri ragazzi è quello di mantenere la rotta e di mantenerla nel lungo periodo. Per la maggior parte ha significato perdere un chilo, o anche meno, circa a settimana".