Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

“L’acqua che divora, il grembo della madre che smembra, l’abisso
della morte, il serpente ostile della notte e della morte, la balena, il mare, la balena nel
mare; sono tutti aspetti dell’inconscio negativo, vivo nell’oscurità, sotto il mondo
dell’uomo, come ‘acqua delle profondità’ della terra e come rischio di irruzione
dell’acqua, minaccia di inondazione per il mondo”. (Erich Neumann)

Incontrare Valentina

-Entra con il solito sorriso di circostanza,
si siede rimanendo sulla punta della sedia, schiena dritta.
Mi chiede con lo sguardo fisso, di un colore denso: “ Tutto bene Dottoressa?”-

20200120 psichica 1

In un giallo di Antonio Manzini portato anche in tv Rocco Schiavone tiene una breve lezione ai suoi agenti sulla settima regola del dialetto romanesco, e precisamente sull’appropriatezza nell’uso di me cojoni e ‘sti cazzi, dove il primo termine è per enfatizzare o stupirsi, il secondo per fregarsene.

20200123 indifferenza 2

"Never Mind" di E. St Aubyn, è il primo di 4 romanzi pubblicati in Italia in un unico tomo dal titolo I Melrose.

Si tratta di un romanzo in gran parte autobiografico e forse per questo l’autore riesce a scrivere così potentemente il vissuto del piccolo Patrick di fronte al trauma dell’abuso.

20200113 never 1

«Avevo vent’anni. Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita»(Paul Nizan, Aden Arabie, 1931)

Così descrive la sua tarda adolescenza Paul Nizan.
L’adolescenza, illimitatamente più tarda ed estesa oggi, forse il momento più critico dello sviluppo umano, fase di passaggio contraddittoria dove tutto sembra ormai essere stato deciso (poiché ciò che accadrà in futuro ha le basi nelle fasi di sviluppo precedenti) e dove tutto sembra poter ancora accadere.

20200108 crescente 1

Si apre la porta all’affettività il giorno di Natale. Nel piroettare delle cene natalizie in cui si alternano amici, colleghi di lavoro, gruppi mal assortiti di zumba, pilates, yoga, ex compagni di superiori, gruppi di classe dei figli, si segue il ritmo dell’essere presenti in una sorta di presenzialismo spesso depauperato del calore di un Natale che sembra sbiadirsi in un tempo lontano dove la fiamma degli affetti era alimentata dall’intimità di un nucleo che si riuniva intorno all’albero per scambiarsi i doni.

20191223 Natale bene 4

Agli occhi di molti osservatori ed esperti del mondo adolescenziale, quali psicologi, educatori, insegnanti, risulta evidente come un numero sempre maggiore di ragazzi manifesti apatia e disinteresse nei confronti di quello che li circonda.

20191216 apatia 1

Grandi investimenti vengono effettuati ogni anno da parte dei produttori per convincere le persone a scaricare e utilizzare le app dei social media. Ore e ore vengono trascorse dagli utenti ogni giorno per connettersi con gli amici o per scorrere passivamente nuovi post e notizie.

20191209 addiction 2

All’interno della comunità Terzo Spazio di Arimo è da tempo attivo un laboratorio artistico dedicato ai ragazzi, promosso da Eleonora Corti, giovane artista alla quale abbiamo chiesto di parlarci di questa interessante esperienza. Al dialogo si è unito anche Alberto Dal Pozzo, responsabile di Terzo Spazio.

20191203 Terzospaziolab 1

In molte scuole, palestre, luoghi di aggregazione si accumulano oggetti, felpe, giacche, contenitori per il pranzo e così via, una pila di oggetti smarriti che cresce di tempo in tempo durante l'anno di attività. E, ogni volta, i genitori riforniscano di nuove attrezzature e vestiti i loro ragazzi, quando non riescono a recuperarli. Come si può far sì che un ragazzo riporti tutto da scuola o dalla palestra?

20191014 pile 3

I mezzi pubblici sono un luogo di osservazione sociale. Nell’orario degli studenti pendolari aprono squarci sull’adolescenza.

“Hai sentito, sono state archiviate le offese contro Fedez e la Ferragni”, diceva un adolescente all’amico. “Per fortuna”, concordavano, “ci manca solo che non si possa più scrivere in rete quello che si vuole”.

20191031 hate 2a

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca