Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

prevenzione

  • "La filosofia riparativa si basa sulla convinzione che la convivenza umana può migliorare quando le persone si sentono parte di una comunità e possono prendere parte attiva nelle questioni che li riguardano, in relazione a problemi o conflitti. Le pratiche riparative forniscono sistemi per far fronte a situazioni conflittuali attraverso il dialogo. Questo modo di gestire il conflitto non solo aiuta a risolverlo, ma contribuisce anche a rafforzare i legami tra le persone e a migliorare le relazioni in tutta la comunità".

    20141223 intervista riparazione 3

  • Il comportamento e i divieti dei genitori, quando si tratta del consumo di alcol, può fare la differenza in relazione all'abitudine di bere degli adolescenti. Vi è però un'incidenza notevole di una costante e sostenuta predisposizione dei genitori al bere, secondo una nuova ricerca condotta uno psicologo dell'Università di Buffalo.

    20151116 Alcol maltrattamenti3

  • Le campagne informative rivolte agli adolescenti per promuovere consapevolezza e conoscenze sui temi della salute e per ridurre i comportamenti a rischio, se basate sulle culture diffuse all’interno dei loro gruppi e sotto-gruppi sociali, come lo stile hip hop o alternativo o "preppy", possono essere uno strumento efficace per dissuadere gli adolescenti dall’adottare comportamenti a rischio come il fumo o il bere alcolici.

    20160118 campagne pubblicitarie 4

  • Un'alternativa possibile alla prevenzione della violenza tra i giovani costituisce uno dei risultati più interessanti di un recente studio, che ha messo in relazione gravi episodi di violenza e omicidi con le condizioni dell'ambiente urbano in cui sono stati perpetrati.

    20160330 degrado urbano 5

  • Si parla di solito degli effetti a breve e lungo termine dell’essere stati vittime di bullismo, ma quali sono le conseguenze dell’essere stato un bullo?

    20171005 conseguenze 1a

  • Vi canto la commedia
    della competizione
    che c’è tra chi rimedia
    i guai, e la prevenzione.

    20170320 filastrocca prevenzione

  • Da tempo ci scommetto
    che la prevenzione
    ha un solo difetto:
    una cattiva reputazione.

    20170313 prevenzione 3

  • Un progetto innovativo che lavora con alcuni dei giovani autori di reato scozzesi a più alto rischio, ha rivelato che la maggior parte di loro sono cresciuti assistendo o subendo un trauma significativo all’interno del loro contesto familiare, e che i tre quarti di loro hanno avuto almeno un’esperienza di violenza consumata all'interno delle mura di casa.

    20180313 devianza 1

  • Forse una delle verità più politicamente impopolari riguardo alla violenza è che sono i giovani il gruppo sociale che di fatto risulta più vulnerabile e vittima di violenze - non le persone anziane o i bambini. Stime globali della Organizzazione Mondiale della Sanità dicono che, ogni anno, 200.000 giovani di età compresa tra i 10 e i 29 vengono uccisi, e la maggioranza di loro sono maschi.

    20171031 prevenzione violenza 2

  • (con un pensiero a Fabrizio De Andrè)

    Se saranno liti, marcondiro’ndera
    Se saranno liti, marcondiro’ndà
    Nel mare e sulla terra, marcondiro’ndera
    Se saranno liti chi le calmerà?
    Le calmerà il vicino quando capirà
    Le calmerà il vicino che il telefono alzerà.

    20170403 girotondo 2

  • La qualità della crescita e le potenzialità dello sviluppo di un bambino sono condizionate dalla salute e dalla qualità della vita fatta dai suoi genitori, fino a risalire alla loro adolescenza.

    20180312 capacità genitoriali 4

  • La discriminazione e il bullismo sperimentati dagli studenti entro il primo anno di scuola media che sono in sovrappeso o addirittura obesi, porta ad un grave aumento dei problemi emotivi entro la fine di terza media.

    20161013 obesità 1

  • Immaginate due ragazzi, entrambi a rischio in riferimento alla possibilità di ingresso in una banda di ragazzi con tendenze devianti. Uno poi lo fa davvero, l'altro invece evita di farlo. Anche se il primo adolescente alla fine ne esce, molti anni dopo lui, o lei, non solo ha un "rischio" significativamente più alto di essere incarcerato e di ricevere una sanzione legale, ma ha anche meno probabilità di aver concluso le scuole superiori e più probabilità, rispetto al coetaneo che ha evitato di entrare nella gang, più facilmente sarà in peggiori condizioni di salute, con la necessità di assistenza sociale, e impegnato a lottare contra la tendenza ad abusare di droga.

     20140325 gang2

  • La maggior parte dei genitori sa per esperienza che preadolescenti e adolescenti si comportano, almeno occasionalmente, in modo problematico, assumendo atteggiamenti aggressivi, violando regole e così via. Questi comportamenti negativi sono noti come comportamenti esternalizzanti.

    20171023 esternalizzante 6

  • Il comportamento e i divieti dei genitori, quando si tratta del consumo di alcol, può fare la differenza in relazione all'abitudine di bere degli adolescenti. Vi è però un'incidenza notevole di una costante e sostenuta predisposizione dei genitori al bere, secondo una nuova ricerca condotta uno psicologo dell'Università di Buffalo.

    20150209 genitori alcol

  • Delinquente una volta, delinquente per sempre. Questo è quello che pensano in molti anche nel nostro paese. Si tratta infatti di un luogo comune piuttosto diffuso, quello per cui la maggior parte di coloro che commettono un crimine entreranno presto, e per sempre, nel circolo vizioso della delinquenza e della recidiva.

    20161103 luoghi comuni a

  • Quando i ricercatori del Regno Unito hanno “esposto” adolescenti depressi a parole felici o tristi, “fotografando” il loro cervello, hanno scoperto che la depressione ha effetti diversi sull'attività cerebrale di maschi e femmine in alcune regioni del cervello.

    20170905 depressione ragazze 1

  • Disturbi mentali e malattie fisiche vanno vanno di pari passo. Per la prima volta, gli psicologi dell'Università di Basilea e dell’Università della Ruhr hanno identificato, nei giovani, i nessi temporali e le relazioni causa - effetto tra queste forme di malessere fisico e psicologico.

    20161130 depressione stomaco

  • Una recente ricerca realizzata presso l’Istituto di Ricerca sulle Dipendenze dell’Università di Buffalo, e pubblicata nel mese di ottobre 2016, indica che l'approccio alla prevenzione dell’uso di alcol e droghe da parte degli adolescenti dovrebbe iniziare nella prima infanzia.

    20161212 prevenzione infanzia 4a

  • Vivere in una grande città potrebbe aumentare in modo significativo la vulnerabilità dei giovani alle esperienze psicotiche, secondo un nuovo studio condotto dal King College di Londra e dalla Duke University.

    20170620 psicosi città 2

Iscriviti alla newsletter

Link amici

Area riservata