Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

 facebook iconinstagram iconyoutube icon

Con la grande crescita delle piattaforme per il gioco d’azzardo online, adolescenti e giovani adulti hanno facile accesso a una varietà di opzioni di scommesse e gioco. Esiste, in generale, ancora poca regolamentazione degli accessi e scarso dialogo all’interno delle famiglie su questo tema.

20240125 gamb 6

Una ricerca promossa dal CS Mott Children's Hospital ha cercato di raccogliere informazioni a livello nazionale, negli Usa, sulle scommesse online, da genitori di adolescenti di età compresa tra 14 e 18 anni.

Un terzo dei genitori (31%) afferma che lui direttamente o un altro adulto della famiglia effettua scommesse online, in presenza o via social e il 63% afferma di aver visto o ascoltato annunci di scommesse sportive online o di casinò online nell'ultimo anno.

Oltre la metà dei genitori (55%) non conosce l'età legale del proprio stato per le scommesse online. Due terzi dei genitori (67%) pensano che l'età legale per le scommesse online dovrebbe essere di 21 anni, mentre il 22% pensa che l'età sia compresa tra 18 e 20 anni; L'11% ritiene che le scommesse online non dovrebbero essere legali a nessuna età. Solo il 2% dei genitori ritiene che i propri figli abbiano utilizzato una piattaforma di scommesse online, percentuale più alta tra i genitori di ragazzi rispetto a quelli di ragazze (3% contro 0,4%). La maggior parte dei genitori (55%) pensa che, se i propri figli scommettessero online, lo saprebbero di sicuro; Il 30% pensa che potrebbe venire a saperlo e solo il 16% pensa che probabilmente non riuscirebbe a saperlo. Due terzi dei genitori (69%) riferiscono che i propri figli adolescenti hanno un conto bancario, una carta di debito e/o una carta di credito a proprio nome.

Un quarto dei genitori (25%) ha parlato con i propri figli di alcuni aspetti delle scommesse online, compresi i rischi (18%), oppure per dire di essere contrari (12%), o perché ci sono così tante pubblicità (4%) e anche su come fare a vincere (2%). Molti genitori non sono sicuri se le scommesse online creino più dipendenza rispetto al gioco d'azzardo dal vivo (44% d'accordo, 12% in disaccordo, 45% incerto), che le scommesse fatte di persona rendano i giovani più propensi a impegnarsi nelle scommesse online (45% d'accordo, 14 % non è d'accordo, 42% incerto), o che è troppo facile per gli adolescenti aprire un conto scommesse online (29% d'accordo, 8% non d'accordo, 63% incerto).

I genitori ritengono che i rischi delle scommesse online per i giovani o i giovani adulti siano che si indebitino (83%), sviluppino una dipendenza dal gioco d'azzardo (77%) o rovinino la loro affidabilità per il credito (51%), o che le scommesse online possano portare a abuso di droghe o alcol (27%). Le strategie che i genitori ritengono molto efficaci nel ridurre al minimo i rischi delle scommesse online per i giovani o i giovani adulti includono la limitazione delle scommesse dopo che un certo importo viene perso (43%), l’offerta di un’opzione di “supervisione parentale” per monitorare i conti delle scommesse online (38%) , la verifica dell'età legale con documento d'identità con foto per aprire un conto scommesse online (33%), la limitazione dell'importo scommettibile entro un determinato intervallo di tempo (33%) e il pagamento dei costi di trattamento per i giovani o i giovani adulti che sviluppano dipendenza dal gioco d'azzardo (25% ).

Implicazioni

Le pubblicità di giochi d'azzardo hanno consolidato un'ampia presenza sui media americani, con frequenti annunci in TV, trasmessi attraverso i social media e di persona in occasione di eventi sportivi. Gli annunci presentano intrattenitori e personaggi dello sport apprezzati da adolescenti e giovani adulti; bonus e promozioni implicano che puoi giocare senza rischio di perdere. Gli adolescenti possono essere particolarmente sensibili a questi annunci, che sono spesso realizzati per trasmettere sentimenti di eccitazione, infinite possibilità di gioco e arricchimento e credito sociale. Inoltre, molte opzioni di gioco d’azzardo online sembrano essere familiari agli adolescenti. Le scommesse sportive online sono simili ai campionati di fantasy football e ai tornei di basket universitari che sono popolari tra gli appassionati di sport. I concorsi a premi online e i giochi da casinò social offrono premi, grafica colorata e altre funzionalità di popolari videogiochi e giochi per smartphone per incoraggiarne l'uso continuato.

20240125 gamb 4

A partire da una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti del 2018, oltre la metà degli stati ha legalizzato qualche tipo di gioco d’azzardo online. Le leggi statali variano in base ai tipi di gioco d'azzardo online consentiti e all'età minima per partecipare. Sebbene la maggior parte delle leggi statali limitino le scommesse sugli sport online e sui casinò a 21 anni o più, ci sono delle lacune legislative. Molti siti di scommesse online non richiedono l'accesso o una prova dell'età, il che significa che chiunque può creare un conto di scommesse online. Anche sui siti web con limiti di età, gli utenti minorenni possono avere la possibilità di accedere alle scommesse online mentendo sulla propria età o utilizzando il conto di una persona anziana. Inoltre, i casinò e le scommesse sportive offshore autorizzati operano al di fuori delle giurisdizioni statunitensi, che consentono le scommesse online indipendentemente dalle restrizioni statali.

Questa maggiore accessibilità ha aumentato l’esposizione ai rischi delle scommesse. Tuttavia, in questa ricerca, solo il 2% dei genitori ritiene che i propri figli abbiano utilizzato una piattaforma di scommesse online, mentre più della metà ritiene che saprebbero sicuramente se i propri figli lo facessero. I genitori sembrano sottovalutare il coinvolgimento dei loro figli adolescenti. Le scommesse online possono essere difficili da individuare perché un adolescente può facilmente accedervi dal proprio smartphone o altro dispositivo personale, eliminare la cronologia delle ricerche, nascondere l'app o utilizzarla in modo discreto. Due terzi dei genitori hanno riferito che i loro figli adolescenti hanno un conto bancario o una carta di debito/credito a proprio nome che potrebbe essere utilizzata per registrarsi alle piattaforme di scommesse. È quindi probabile che molti adolescenti possano partecipare alle scommesse online all'insaputa dei genitori.

Le onnipresenti pubblicità del gioco d’azzardo possono offrire ai genitori l’opportunità di avere conversazioni aperte e produttive con i loro figli adolescenti sui rischi del gioco d’azzardo e sulla sua presenza nelle loro cerchie sociali. Solo un genitore su quattro ha affermato di aver parlato con i propri figli di alcuni aspetti delle scommesse online. Indipendentemente dal fatto che un ragazzo stia effettivamente utilizzando o meno le piattaforme di scommesse, le conversazioni aperte in famiglia possono aiutarlo a superare le pressioni sociali e la presenza mediatica delle piattaforme di gioco.

I genitori devono considerare il loro approccio nel parlare con i propri figli adolescenti. Alcuni esprimeranno la loro opposizione al gioco d'azzardo in qualsiasi forma, per una questione di principio. Altri genitori potrebbero confrontare i rischi del gioco d'azzardo offerto attraverso forme più tradizionali (ad esempio, lotterie, bingo), giochi di carte o scommesse con amici, con i rischi unici posti dalle scommesse online. I genitori possono aiutare gli adolescenti a comprendere le strategie utilizzate dai siti di gioco d’azzardo per indurre le persone a scommettere più frequentemente e per importi maggiori.

Nell’indagine statunitense, i genitori hanno espresso preoccupazione per l'indebitamento o lo sviluppo di una dipendenza dal gioco d'azzardo a causa delle scommesse online, ma erano incerti se le scommesse online creassero più dipendenza rispetto al gioco d'azzardo dal vivo. Una differenza fondamentale è che il gioco d'azzardo di persona è disponibile solo quando l'individuo si trova in un casinò o in un altro luogo di scommesse; al contrario, il gioco d'azzardo online è sempre disponibile. Inoltre, una volta che un adolescente o un giovane adulto si registra su una piattaforma di gioco d’azzardo online, potrebbe ricevere “notifiche push” – messaggi dalla piattaforma che lo incoraggiano a continuare a scommettere. Ciò rende particolarmente difficile sfuggire alla tentazione di scommettere.

Detto questo, se i genitori hanno preoccupazioni per gli effetti negativi delle scommesse online, sia per un adolescente che per un membro adulto della famiglia, dovrebbero cercare aiuto esterno immediatamente per il trattamento della dipendenza dal gioco d’azzardo.

La ricerca mette in luce fatti, tendenze, argomentazioni e offre suggerimenti educativi che valgono anche al di là della situazione americana, in un campo ancora probabilmente sottovalutato da molti genitori e comunque di ampia diffusione anche da noi. Il gioco può diventare con il tempo una vera e propria dipendenza e, come le sostanze che la provocano, andrebbe studiato e prevenuto maggiormente a livello familiare e sociale.