Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Il bullismo è un comportamento antisociale, pericoloso e nocivo, presente nelle scuole di tutto il mondo. Il coinvolgimento nel bullismo, sia come responsabili che come vittime, ha gravi conseguenze a breve e lungo termine per tutti i membri della comunità scolastica, la famiglia e la società in generale, in quanto provoca problemi futuri di depressione e difficoltà nei rapporti sociali.

20190327 evoluzione 1a

C’è una rabbia speciale
che mi prende alla gola
non cessa di far male
e niente la consola.

20190408 indignata

Uno ammazza o ferisce un altro e la domanda che ci si pone è cosa fare con il “cattivo”. Conta molto meno quello che si fa con chi ha subito il colpo, che evidentemente deve arrangiarsi da sé.

20190307 partioffese1

Sono cuochi, spie, messaggeri, facchini, mogli e madri, e naturalmente soldati, i bambini e le bambine impiegati nelle guerre di tutto il mondo.

20190221 bambinisoldato 1a

Trovare parole adatte per dialogare con i bambini che assistono alla violenza in famiglia. Dire loro che se ne può parlare. Che le loro emozioni di paura, sgomento, terrore, confusione, speranza sono legittime.

20190211 15 Papà di sole papà di tempesta

Quando l’attività nelle scuole era maggiormente presente nelle mie giornate, vale a dire qualche anno fa e per due consecutivi, amici insegnanti mi hanno chiesto di aiutarli a impostare la celebrazione della Giornata della Memoria. La prima voglio ricordarla.

20190124 gmemoria a

Le conseguenze del vivere in modo continuativo e pesante esperienze di bullismo, sono molto più che psicologiche. La ricerca più recente mostra infatti che possono determinarsi con il tempo anche differenze strutturali, fisiche nel cervello degli adolescenti che vengono regolarmente vittimizzati.

20181213 effetti 1

La incontro in udienza e mi piace, la vedo sincera e intelligente oltre che piegata, eppure so che prima di incoraggiarla devo farle male. Cioè poi scuoterla, dirle che a forza di scappare con l’alcol sta lasciando dietro di sé persone ferite e prima di tutte la figlia. Ormai adolescente, ha già iniziato, anche lei, a tormentarsi, nel suo caso in punta di coltello.

Se potessi vedere
che sono tutta intera
non solo il bicchiere
che svuotavo ogni sera

20181126 palafitta 5

Sulla stampa l’ennesima polemica fomentata da politici e avvocati scontenti per puntare il dito contro gli allontanamenti dei bambini. Sarebbero troppi, come pure le strutture di accoglienza, immotivati, prolungati, manovrati da interessi economici. Tutti addosso ai servizi dunque, dimenticando che chi decide sono altri, i giudici cioè. E trascurando che non basta essere genitore o figlio per sapere come si fa a proteggere l’infanzia.

Che te lo dico a fare
tutto quello che incontro
se continui a dubitare
e a spararmi contro?

20181121 dico 5

Sono sempre più frequenti le notizie relative a insegnanti che maltrattano gli alunni. Tante eccezioni dovrebbero indurre a un ragionamento d’insieme, e non sono sicura che la videosorveglianza promessa sia la soluzione migliore.

Ci soddisfa guardare
in faccia i cattivi
per poterli insultare
o farne dei divi.

20181105 maestra 4

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca