Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

È della fine di agosto di quest’anno la storia di tre fratellini di Catania che venivano picchiati e umiliati continuamente e immotivatamente dai genitori. Età dei bambini: dai 3 ai 9 anni.

20191007 schiaffo 3

Fatti recenti, tra loro molto diversi, hanno suscitato reazioni simili. Le cataratte dell’odio si sono rovesciate sui protagonisti in un cattivo italiano e in un italiano cattivo.

20190718 hater 1

Proteggere i ragazzi da pericoli e possibili danni dell’online è ai primi posti nell'agenda politica di molti Paesi. Il governo del Regno Unito ha stabilito piani per rendere le società di social media legalmente responsabili della protezione degli utenti, e i parlamentari hanno criticato le piattaforme di social media in quanto fanno affidamento sugli utenti stessi per denunciare gli abusi.

20190530 online 3

Un bambino viene ucciso in famiglia e il sindaco proclama il lutto cittadino. Giusto, è importante condividere il dolore. Ma non, anche, la responsabilità?

Fallo pure il lutto cittadino.
Passa la bara, lancia il palloncino.
Un palloncino rotondo e bianco
per chi piange e per chi è stanco.

20190617 ipocrisia 5

Guardi le foto e vedi una ragazza bellissima, a volte in posa, i lunghi capelli fluenti e lo sguardo che si perde lontano, altre volte sorridente e più spontanea. Colpisce per quell’aria fiera, indipendente, libera.

20190606 Deborah 1

Ha fatto molto bene la Procura di Napoli, dopo la morte del piccolo Giuseppe per le botte del patrigno, a mettere sotto intercettazione i telefoni delle sue insegnanti. Ha scoperto che sapevano tutto, erano state zitte, sfottevano il bambino, e insieme concordavano la versione per svicolare da ogni responsabilità. Bella roba.

Lo chiamavano “scimmietta”
e non gli hanno dato retta

20190603 falsonome 1

Svariati organi di stampa italiani hanno dato spazio alla storia della sedicenne malese che si è suicidata gettandosi dal terzo piano. Poco prima aveva chiesto ai suoi follower su Instagram se doveva vivere o morire e quasi 7 su 10 (il 69%) le avevano consigliato di togliersi la vita.

20190523 instagramyesno 1

Dopo la morte del marito nella guerra civile in Siria, Amouna Sharekh Housh ha riunito i suoi otto figli e si è diretta verso la salvezza nel vicino paese del Libano. Al confine con il Libano, i militanti dello Stato Islamico hanno chiesto a Housh di consegnare loro i suoi figli.

20190523 Libano 2

In provincia di Avellino, a Cardito, il 27 gennaio 2019 Giuseppe è stato ammazzato a botte, probabilmente dal compagno della madre, e non è chiaro il ruolo della mamma. Giuseppe aveva 6 anni. Altre botte sono toccate alla sorella di 7. Alla piccola di 4 anni non è successo niente. Niente…!?

C’era un bimbo, 7 anni
ora è morto e altri danni
han toccato le sorelle.

20190603 digerisco 6

E così a quanto pare la cronaca ci ha consegnato in pochi mesi tre casi di infanticidio avvenuti in famiglia. Scrivo “a quanto pare” perché siamo ancora alle indagini, non alle sentenze, ma in almeno due casi ci sono le confessioni, i dubbi sui fatti in sé sembrano pochi.

20190530 urgente 3

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca