Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

sessualità

  • Una delle esperienze più importanti e significative che coinvolgono il periodo dell'adolescenza è quella del cambiamento corporeo. In questo periodo infatti, si assiste ad una profonda modifica delle caratteristiche fisiche tra cui, in particolare, degli organi sessuali. Grazie anche a tutti questi mutamenti corporei e alla spinta ormonale ad essi correlata, il giovane inizia ad affacciarsi alla sfera della sessualità e prendono vita le prime esperienze sessuali che portano con sé domande, dubbi e curiosità.

    20150723 omosessualità

  • “Preferirei essere negro piuttosto che gay, perché se sei negro non lo devi dire a tua madre!” scriveva ironicamente l'attore Charles Pierce. Molti adolescenti, scoprendosi omosessuali potrebbero pensarla allo stesso modo.

    20140624 figli gay1

  • Per gli adolescenti che scelgano di non astenersi dal sesso, l'American Academy of Pediatrics (AAP) consiglia l’utilizzo di metodi contraccettivi con azione a lungo termine, come ad esempio gli impianti contraccettivi subdermici e i dispositivi intrauterini.

    20141113 contraccettivi2

  •  Affetti e Sessualità

    dalla voce dei protagonisti
    del portale 
    Non ci sto dentro

  • La questione dell'affettività
    e della sessualità
    in carcere e nelle comunità educative

    20161201 affettività carcere 4

  • “Ciò che l’artista esprime è la figura dell’inconscio”.

    È da questa considerazione che comincia lo studio del Professor Samuel Same Kollè di Douala (Camerun). Partendo da una profonda osservazione della realtà giovanile che lo circonda, Egli unisce la sua passione per la storia e la psicanalisi per dare una risposta alla creazione e all’influenza della musica e del suo interesse in chi la ascolta.

    20140604 musica7

  • Prenatalità e nascita

    S. Freud e O. Rank hanno sostenuto l’importanza dell’influenza prenatale e della nascita sullo sviluppo psichico dell’individuo. Nella sua opera pubblicata nel 1923, Il trauma della nascita,O. Rank conferisce allo shock della nascita un’importanza universale e primordiale. Egli riduce ogni comportamento umano, o all’effetto di questo trauma, o a un ricordo felice del seno materno. Egli afferma anche che “la maggior parte delle creazioni umane (…) rappresentano dei tentativi di realizzazione della situazione primitiva, cioè la repressione in un lontano inaccessibile del trauma della nascita.”i Rank mostra di seguito come alcune produzioni umane come il linguaggio e l’arte nascano da questo trauma della nascita: “la prima reazione che segue la nascita consiste in grida che diminuiscono la tensione affettiva dell’angoscia (…).

    20140506 musica6

  • “John Hughes non ha diretto la mia vita”, si lamenta Olive, la protagonista di Easy Girl interpretata da Emma Stone. Da una parte ci rammarichiamo tutti che un regista come lui, abile nel raccontare quell’età inquieta, difficile, e spietata che è l’adolescenza non abbia diretto nemmeno le nostre di vite, dall’altra dissentiamo. Hughes, nel portare sullo schermo i suoi personaggi, ha raccontato le vite di ciascuno di noi.

    20150430 Easy girl 2

  • Recensione del film "Giovane e bella" di François Ozon, nel quale è trattato il tema - di recente attualità sui mass media - della prostituzione minorile. 

    20140109 giovane-e-bella

  • Gli incontri sentimentali, gli appuntamenti finalizzati a trovare un partner (il cosiddetto “dating”), tra gli adolescenti prendono spesso una svolta violenta. Accade per un giovane su sei. Ragazzi di entrambi i sessi dichiarano di essere state vittime o responsabili di atti violenti come pugni, tirate di capelli, spintoni e lancio di oggetti, in occasione di incontri che avrebbero dovuto avere ben altri esiti.

    20140723 dating3

  • Gli adolescenti che inviano foto, video o messaggi a sfondo sessuale, hanno sei volte in più probabilità di essere sessualmente attivi rispetto ai loro coetanei.

    201407008 sexting2

  • I  ragazzi disabili si innamorano. Continuamente. Provano piacere, desiderio, il loro cuore batte per qualcuno che trovano carino, sorridono e, se possono, si sistemano i capelli. Sebbene, nelle famiglie come nelle strutture, sovente si cerchi di sminuire questo aspetto, la disabilità  non rende impossibile l'innamoramento.

    20150708 affettivita disabili

  • Possono alcune caratteristiche della personalità aiutare a spiegare e a prevedere la propensione di alcuni adolescenti verso comportamenti sessuali a rischio, a differenza di loro coetanei che li evitano senza difficoltà?

    20140908 affettività

  • I piani per la realizzazione del più grande carcere minorile in Europa sono stati criticati nei giorni scorsi in Inghilterra, a seguito di un nuovo rapporto che sostiene che per i ragazzi incarcerati aumenta la probabilità che divengano autori di reati sessuali in età adulta.

    20170217 carcere Inghilterra

  • Ho 21 anni. Sono una biondina con gli occhi azzurri, un po' grassoccia, abbastanza banale, per i miei gusti. Vivo nel sud-est della Francia e mi piace stare lì. Ho amici che amo più di ogni altra cosa, e amo molto anche studiare. Io sogno, la mia immaginazione non ha limiti: mi piace l’umorismo sboccato e surreale, il cibo, i libri, i fumetti, gli  unicorni, il mare, la musica, i film che finiscono male e... le ragazze. Molto.

    20160223 ragazza innamorata 4

  • Poter confidarsi e parlare di sesso con i genitori, specialmente le madri, ha un effetto positivo sul comportamento degli adolescenti. La fiducia e il dialogo che si costruisce con le loro figure adulte di riferimento, li porta infatti, quando sarà il momento, a scegliere un sesso sicuro.

    20151126 comunicazione sesso 3

  • Per gentile concessione dell'autrice, pubblichiamo un brano dell'ultimo libro di Anna Oliverio Ferraris, "Tuo figlio e il sesso. Crescere figli equilibrati in un mondo con troppi stimoli" (Bur, 2015). Il testo è tratto dalla seconda sezione del saggio, "Pubertà e adolescenza", pagg. 135-138.

    Attrazione, piacere e timidezza riguardano in egual misura maschi e femmine, sia pure con alcune varianti per quanto riguarda sensazioni e comportamenti. In generale i maschi (sebbene con notevoli differenze tra individui) tendono a essere più stimolati da una serie di dettagli o tratti che riguardano l'altro sesso: non sono soltanto il corpo femminile e le sue movenze ad attirare, ma anche l'abbigliamento, il trucco, la capigliatura, i gioielli, il profumo.

    20150922 libro ferraris 2

estate 2

Le pubblicazioni su Ubiminor riprenderanno il 3 settembre.
A tutti i lettori, auguriamo buone vacanze!

Iscriviti alla newsletter

Link amici

Area riservata