Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Il progetto : Disabilità e narrazione di sé; come raccontare le proprie piccole e grandi disabilità” , nasce in seguito alla pubblicazione  del romanzo di formazione ed autobiografico Nata viva” (prima edizione aprile 2011).

L’idea è nata grazie a Matteo Frasca, pedagogista che già lavorava in diverse scuole a Roma e provincia. Nel confrontarci è emerso che, dopo aver riscontrato un certo entusiasmo nel pubblico adulto, poteva essere una buona idea presentare il romanzo anche a bambini e adolescenti. 

20200528 potenziare 1

L’oscenità di un corpo bambino intrappolato tra le lamiere è totalizzante. Lo sguardo resta impigliato alle piccole membra di Karim stritolato dal cassonetto degli abiti usati, oppure fugge via.

20200526 Karim 6

I sentimenti di disperazione non si manifestano solo dopo che si è vissuto un evento traumatico, ma anche mentre lo si sta attraversando. In generale, i sentimenti di disperazione equivalgono alla sensazione che non esista alcuna possibilità di cambiamento, a prescindere dalle circostanze o condizioni personali.

20200525 coltivare 2

Non lo so se ve l’hanno detto.
Karim è morto in un cassonetto.

Da dove si comincia?
Posso dirvi la provincia:
Bergamo, la più ferita.
Anche un bimbo ha perso la vita.

20200525 Karim 1

“Non si può discendere due volte nel medesimo fiume e
non si può toccare due volte una sostanza mortale nel medesimo stato,
ma a causa dell’impetuosità e della velocità del mutamento
essa si disperde e si raccoglie, viene e va.”

Eraclito

20200513 pantarei 1

In Comunità il divenire è continuo ed è evidente, drammaticamente evidente.

I bambini crescono, affrontano e provano a ricucire gli strappi della loro anima.

Gli educatori arrivano con il loro bagaglio di conoscenze, di aspettative, di esperienze.

15. Gigetto il furbetto

Il virus Gigetto
sorride furbetto:
quando ti viene sonno
e fermi il giromondo

20200518 giramondo 1

Molto si è scritto sui pericoli dell’online per gli adolescenti, sono state realizzate guide con consigli per i genitori e gli adulti che si occupano di loro, sottolineando quello che i ragazzi si possono trovare ad affrontare online: cyberbullismo sui social network e sui programmi di messaggistica, visualizzazione di contenuti dannosi, la possibilità che la consultazione dello smartphone che si trasformi in dipendenza.

20200506 schermi 10

 “I pesci rossi nella palla di vetro nuotavano con uno slancio,
un gusto di inflessioni del loro corpo sodo,
una varietà d’accostamenti a pinne tese,
come se venissero liberi per un grande spazio.
Erano prigionieri.
Ma s’erano portati dietro in prigione l’infinito.”

Emilio Cecchi

20200513 Pesci rossi

“Mi sento come in una bolla, il mondo appare lontano”.

Con queste parole l’educatore di una Comunità per minori descrive il proprio sentire nell’attuale complessa situazione sociale, professionale e personale caratterizzata dall’Emergenza Covid19.

Gli adolescenti di oggi appartenevano già da prima dell’attuale emergenza a una generazione condizionata dalla distanza sociale a favore di una più virtuale, alimentata da un utilizzo continuo di smartphone e dispositivi di comunicazione digitale.

20200506 ribellione 13

13. Gigetto fa un dispetto

Il virus Gigetto
vuol farti dispetto
ti tende un tranello
così, sul più bello,

20200511 colazione 4

11. Gigetto ha un sospetto

Il virus Gigetto
ha il forte sospetto
di non piacere per niente
a un bel po’ di gente.

20200504 sospetto 3

Bambini e ragazzi si trovano in questo momento bloccati in casa, per le restrizioni a contrasto del contagio, una nuova situazione in cui devono trovare il modo di socializzare, di seguire gli impegni scolastici, di fare esercizio e anche di divertirsi.

20200428 noia 13

Oggi primo maggio, nella ricorrenza della Festa dei lavoratori, per le conseguenze del lockdown il nostro Paese si trova di fronte a una crisi economica che, da un lato, ci mette di fronte a un ulteriore e grave peggioramento della situazione occupazionale, a un rischio di limitazione dei diritti; dall’altro, a una possibile trasformazione del modo di lavorare che presenta non solo positive innovazioni, ma anche potenziali fattori di disagio su cui occorre riflettere.

20200427 smart 4a

9. Gigetto strano ometto

Il virus Gigetto
non è proprio un ometto
non è proprio un bambino
nemmeno un ragazzino.

20200427 ometto 6

"Tracce dalla quarantena" nasce dall'idea di documentare la quarantena e l'emergenza sanitaria dettata dal Covid-19 attraverso la voce dei giovani che quotidianamente incontriamo nel nostro lavoro".

20200427 Tracce 1

Gli adolescenti si affidano ai social media per accedere a molte informazioni su come avere uno stile di vita sano - ma piuttosto che essere vittime dei pericoli dell’online o sviluppare un'ossessione malsana per l'immagine del corpo, buona parte di loro sembra in grado di usare umorismo, ironia e di fare battute navigando attraverso il contenuto multimediale nei social.

20200423 gym 1a

7. Gigetto ci scommetto

Il virus Gigetto
anche oggi, ci scommetto
ha l’acquolina in bocca.
“Beh, nessuno mi tocca?

20200420 scommetto 3

La scuola superiore, soprattutto nei primi anni, presenta a molti insegnanti sfide impegnative e difficoltà, soprattutto a quelli che si trovano a lavorare nei contesti più disagiati. È il momento in cui gli studenti iniziano a mettere in discussione le regole e il mondo che li circonda, concentrandosi su quello che per loro è giusto ed equo, e stringendo poche ma strette relazioni.

20200410 prosocial 12

Una delle caratteristiche angoscianti dell'attuale crisi è la grande incertezza su ciò che verrà. Questo impatta in modo forte anche sui ragazzi. Il brusco passaggio alle lezioni online, l’anno scolastico che verrà chiuso in modo inusuale, i progetti di lavoro o universitari, e così via.

20200409 incertezza 5

L'esperienza del Coronavirus e dell'isolamento per contenere il contagio, raccontata dagli ospiti delle comunità Rosa dei Venti e Villa Plinia.

20200415 Video Fondazione Rosadeiventi 

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca