Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

fiducia

  • Crescere in un balloon. Calvin e Hobbes

    Cinque figure dell'immaginario fumettistico come altrettanti simboli di adolescenze "sul limite" tra perdita di sé e riscoperta dell'appartenenza a un gruppo.

    Calvin e Hobbes: la fiducia

    Nel bellissimo fumetto di Bill Watterson, Hobbes è una tigre di pezza, forse imbottita di vecchi giornali, ma nessuno se ne accorge scorrendo le tavole colorate del cartoonist americano; Hobbes sembra vivo al bambino Calvin, ed è indiscutibilmente vivo anche per i lettori, che con il ragazzino solidarizzano.

    La dimensione della fiducia, necessaria per una crescita sufficientemente serena, viene sperimentata dal ragazzo e dalla ragazza nel contatto con la natura.

     

    20140123 calvinehobbes

  • Fiducia

    La parola Fiducia

    nel portale 

    Non ci sto dentro

     

     

  • I ragazzi amano il mondo di oggi, i trentenni invece si sentono sempre più tristi a suo riguardo

    Non è un grande periodo storico per essere un giovane adulto a metà del suo percorso di crescita verso la piena maturità. Quelle stesse cose che i giovani amano nell'età dei social media durante l'adolescenza, possono portare a un aumento delle difficoltà e del malessere più avanti nella vita. 

    20151211 amore e tristezza 3

  • Infanzia senza amore: dieci passi per superarne gli effetti diventando grandi

    La domanda deriva sempre come una variazione da questa: “E adesso? Ora che ho riconosciuto che le mie esperienze infantili mi stanno facendo del male, cosa posso fare, ora, per evitarlo?”
    La risposta è che una soluzione esiste, ci sono molte cose che si possono fare per vivere meglio e in modo diverso.

    20170727 Infanzia 1

  • Infanzia senza amore: dieci passi per superarne gli effetti diventando grandi - Parte seconda

    Le esperienze infantili fatte non solo di mancanza di sostegno e amore, ma anche di antagonismo, conflitti e comportamenti emotivamente abusivi, influenzano lo sviluppo del bambino in molti modi, uno dei quali è quello di "normalizzare" ai suoi occhi i comportamenti e gli atteggiamenti vissuti in casa.

    20170727 Infanzia 9a

  • Jamie

    La chiamata arriva alle due di  pomeriggio , appena dopo pranzo, ed interrompe la sensazione di rifiuto  che prova di fronte  ai compiti che lo attendono e la ricerca di un auspicabile cambio di priorità che lo sposti dallo schermo del computer.
    Il display del cellulare s'illumina  ad intermittenza e sembra suggerire una certa urgenza in termini d'attenzione e questo lo sollecita; pertanto tasta  il pacco di sigarette nel taschino laterale della giacca, e poi esamina la scrivania in una ricerca vana dell'accendino, che difatti ha nella tasca dei jeans.

    20150728 jamie 3

  • La paura è negli occhi di chi guarda...?

    È arrivato a 13 anni in Italia. Con la sua valigia piena di rabbia, solitudine, abbandono e paura. Inconsapevole. Piccolo per capire le travagliate esperienze che aveva vissuto.

    20150401 rabbia1

  • Spiare i propri figli adolescenti va sempre bene?

    L'adolescenza si presenta con un problema spinoso: i ragazzi improvvisamente desiderano avere una propria privacy proprio nel momento in cui la loro vita si sta espandendo, e inizia a includere una serie di nuove esperienze anche potenzialmente rischiose.

    20170919 spiare 1

Iscriviti alla newsletter