Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

droga

  • Filastrocca per un angelo

    Il padre è in carcere e ci starà a lungo, lui preadolescente è segnalato per un lungo elenco di soprusi e ribellioni a coetanei e adulti. Sulle orme del padre, pensiamo.
    Forse lo è davvero, anche quando sembra mettere la testa a posto dopo che proprio il papà gli ha chiesto di comportarsi bene. E quale sia e sarà il peso di quest’uomo ingombrante, nella vita del ragazzo, è difficile capire.

    20170619 angelo carcere 2

  • Comprarsi una personalità con la cocaina

    Anche negli anni '70, quando ho iniziato a occuparmi dei ragazzi del Beccaria, la droga rappresentava una delle scorciatoie scelte dai giovani per fare soldi o per un benessere immediato. Allora erano in particolare le anfetamine, i derivati dalla morfina, gli acidi. Ho visto tutta una generazione affondare nell'eroina...
    La cocaina è un fenomeno relativamente recente, se ci riferiamo alla sua esplosione generalizzata. Prima era riservata solo alle persone abbienti. Come tutte le droghe ha effetti specifici, risponde a una precisa richiesta e tante volte anche a un preciso bisogno. La cocaina tonifica molto la persona. La persona si sente efficace, protagonista, forte, sicura, in maniera piacevole.

  • Filastrocca dello spaccino

    Hai notato quel biondino?

    Qui per tutti è lo spaccino.  

    20141209 spaccino4

  • Filastrocca di un bambino postale

    Sono stato un bambino
    senza un solo difetto.
    Nella casa dei nonni
    ero proprio un ometto.

    20150721 filastrocca postale 2

  • Filastrocca di un detenuto

    Il papà, sentito in carcere dove è rinchiuso per spaccio, lo ha detto con semplicità disarmante:

    “Mi ha chiesto un consiglio per spacciare nella mia città e io gli ho dato un numero di telefono ma che c’entra, mica ci ho guadagnato. Ho solo aiutato un amico”. 

    20160404 filastrocca detenuto

  • Ho combattuto la dipendenza dalla droga con mia madre al fianco

    Quando ero una giovane adolescente, mia madre era solita guardare trasmissioni che presentavano e discutevano esperienze di dipendenza. Capitava spesso a quell'epoca, nei programmi televisivi serali. "Amo il tossicodipendente, odio la dipendenza" diceva mentre sorseggiava la sua bibita gassata. Non si immaginava che sarei diventata proprio come i personaggi delle storie che venivano raccontate e scorrevano sullo schermo.

    20160526 madre aiuto droga 2a

  • I genitori potrebbero avere più influenza di quanto credono nel prevenire l'uso di droghe

    L'adolescenza è un periodo in cui molti ragazzi possono prendere in considerazione il consumo e la sperimentazione di alcol o droghe. Una nuova ricerca dimostra che i genitori possono ridurre il rischio di queste scelte, mantenendo un rapporto sano e aperto con i loro figli.

    20160120 influenza genitori 2

  • L'abitudine alle sostanze può passare dai genitori ai figli?

    Se un genitore fa uso di droga, lo faranno anche i loro figli quando cresceranno? Quando, nella loro vita, i genitori ne hanno fatto utilizzo e quando i figli?

    20170613 sostanze genitori 1a

  • L'uso occasionale di marijuana provocherebbe modificazioni cerebrali nei giovani adulti.

    La dimensione e la forma delle due regioni del cervello coinvolte nei vissuti delle emozioni e nella produzione di motivazione, possono differire nei giovani adulti che fumano marijuana almeno una volta alla settimana, secondo uno studio pubblicato da "The Journal of Neuroscience".

    20140505 marijuana

  • Le droghe leggere: tra trasgressione e difficoltà affettive

    Il binomio adolescenti-droga porta spesso alla costruzione di ipotesi e giudizi sul perché quel ragazzo o quella ragazza ne fa uso, sulle cause legate alla famiglia di origine, sulla compagnia che frequenta.

    20161107 droghe leggere2

  • Perché le droghe sono molto più pericolose per i giovani che per gli adulti

    La tragica storia di tanti ragazzi che portano per sempre i segni dell’abuso di sostanze, mette in evidenza un punto importante che i professionisti della sanità da lungo tempo conoscono: la dipendenza è una malattia cronica. Ma sottolinea anche un altro aspetto rilevante della dipendenza: l'età media in cui le persone iniziano ad utilizzare farmaci può avere un impatto negativo duraturo sullo sviluppo del cervello.

     20160316 droghe pericolose 2

  • Relazioni sociali e consumo di sostanze

    Non è un segreto che gli ambienti sociali possono svolgere un ruolo nello sviluppo, così come nel recupero, dei problemi di tossicodipendenza, ma questo fattore viene spesso messo in secondo piano da chi si occupa clinicamente di trattamenti contro le dipendenze. I legami tra l’uso di sostanze e la qualità dei rapporti e delle connessioni sociali sono invece bidirezionali e molto forti.

    20160706 relazioni sociali a

  • Uso di sostanze e devianza giovanile

    L'impatto delle droghe
    per i giovani autori di reato

    20170705 impatto droghe

estate 2

Le pubblicazioni su Ubiminor riprenderanno il 4 settembre.
A tutti i lettori, auguriamo buone vacanze!

Iscriviti alla newsletter