Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Una delle scoperte più sorprendenti in psicologia è che quasi tutte le abilità cognitive sono correlate – di solito, ad esempio, le persone che hanno capacità più elevate di ragionamento sono generalmente anche più abili nella padronanza linguistica e hanno un lessico più ampio.

20190121 mutualismo 2a

Questo fatto consente agli studiosi e agli esperti nel campo dell'educazione di riassumere le competenze in una vasta gamma di domini con un unico fattore - spesso chiamato "g", per "intelligenza generale".

Nonostante questo, i meccanismi alla base di "g" e il suo sviluppo rimangono in qualche modo misteriosi.

"Ciò che questo cosiddetto fattore g significa è ancora molto in discussione" spiega il  dottor Rogier Kievit della Cognition and Brain Science Unit dell'Università di Cambridge. "È un fattore causale, un ‘artefatto’ del modo in cui creiamo test cognitivi, il risultato del nostro ambiente educativo, una conseguenza della genetica, un fenomeno emergente di un sistema dinamico o forse tutte queste cose a vari livelli?"

In un nuovo studio, gli scienziati di Cambridge, Londra e Berlino guidati da Kievit hanno confrontato direttamente le diverse spiegazioni proposte per il fenomeno della "intelligenza generale" e come si sviluppa nel tempo.

I dati utilizzati erano relativi a un gruppo di 785 tardo-adolescenti, di età compresa tra i 14 e i 24 anni. I ragazzi sono stati testati in due occasioni a circa 1,5 anni di distanza. Hanno realizzato due sottotest che riflettono domini chiave di 'g' , vale a dire il ragionamento fluido (risolvere enigmi astratti) e il vocabolario (conoscere le definizioni delle parole). I risultati dello studio sono stati pubblicati su Psychological Science, una rivista Association for Psychological Science.

Il team ha osservato che la migliore spiegazione per lo sviluppo delle abilità nel tempo era il cosiddetto modello di "mutualismo".

Questo modello suggerisce che le abilità cognitive si influenzano e aiutano l'una con l'altra durante lo sviluppo: in altre parole, migliori capacità di ragionamento consentono alle persone di migliorare il loro vocabolario più rapidamente, e una maggiore padronanza lessicale risulta associata a un miglioramento più rapido delle capacità di ragionamento.

20190121 mutualismo 2

Questi risultati sono cruciali per la nostra comprensione delle abilità cognitive, in quanto suggeriscono che piccole differenze all'inizio dell'infanzia possono portare a differenze più grandi in seguito, e aiutano parzialmente a spiegare come si presenta il fattore "g" .

Il lavoro ha implicazioni importanti per prevenire e correggere esiti dello sviluppo cognitivo nel corso dell'adolescenza.

"I nostri risultati potrebbero essere rilevanti per una precoce individuazione dei deficit nello sviluppo" afferma Kievit.

"Spesso i test di screening per le difficoltà si focalizzano solo sui risultati individuali (ad esempio, valutando se "un bambino raggiunga il livello desiderato in un certo test"). Ma è probabile che lo studio delle dinamiche tra domini cognitivi differenti dipinga un'immagine più ricca e accurata della traiettoria possibile nello sviluppo di un ragazzo".

E i risultati possono anche far luce su conseguenze più a lungo termine nella vita.

"L'abilità cognitiva generale è sorprendentemente predittiva di vari importanti risultati nella vita che vanno dal successo accademico e professionale, alla salute mentale e fisica e persino alla longevità. Al fine di comprendere perché sia così dobbiamo raggiungere una migliore comprensione di cosa sia questo fattore g", spiega Kievit .

I ricercatori sottolineano che le loro osservazioni riguardo ai collegamenti tra le diverse abilità cognitive sono sì sorprendenti ma, aggiungono in via prudenziale, non affrontano la questione se tali relazioni siano direttamente causali nella loro natura.

"Il nostro auspicio, conclude il professor Kievit, è di scoprire e approfondire i meccanismi sottostanti a queste dinamiche attraverso lavori futuri".

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca