Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Il legame e le influenze tra genitore e figlio vanno ben al di là del fatto di avere uno sguardo o un’espressione simile, muoversi o comportarsi in un modo analogo.

20190129 salute emotiva 6

C’è molto di più, secondo una ricerca presentata alla convention annuale dell'American Psychological Association, ricerca che sostiene che i sintomi della depressione negli adolescenti e nei genitori sono collegati tra loro.

Quando la depressione di un adolescente viene contrastata e ridimensionata attraverso un trattamento, questo evento positivo si riverbera sulla depressione vissuta da un suo genitore, secondo la professoressa Kelsey R. Howard della Northwestern University, che ha presentato i risultati.

"Oggi sempre più giovani parlano di sentimenti persistenti di tristezza, disperazione e pensieri suicidari" ha affermato la Howard.

"Allo stesso tempo, i tassi di suicidio sono aumentati in quasi tutti gli stati degli Usa. Questa ricerca può aiutare gli operatori dell’assistenza sanitaria in questo periodo in cui, come nazione, ci troviamo ad affrontare queste tendenze allarmanti."

Un gruppo di 325 adolescenti che presentava sintomi depressivi e 325 loro genitori o caregiver hanno preso parte a questa indagine a lungo termine.

I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a uno dei tre gruppi di analisi: quello composto dai ragazzi che hanno ricevuto una terapia cognitivo comportamentale, un altro con giovani che hanno assunto un antidepressivo e un ultimo con coloro che hanno ricevuto una combinazione di entrambi i trattamenti. Il primo periodo di cura è durato quasi un anno, seguito da un ulteriore anno di visite di controllo.

20190129 salute emotiva 6a

Un quarto dei genitori che hanno partecipato allo studio avevano riportato livelli di depressione da moderati a severi prima del periodo di trattamento, secondo la Howard.

Il processo del trattamento non era su base familiare, sebbene alcune parti dell’attività includessero il genitore. Nondimeno, i risultati hanno mostrato un effetto a catena positivo in quanto, quando la gravità della depressione di un adolescente diminuiva, così pure avveniva nei sintomi manifestati dal genitore, indipendentemente dal trattamento utilizzato.

"La depressione è un fattore di enorme preoccupazione per la salute pubblica, un problema che richiederà una varietà di approcci per essere gestito in modo più efficace. Crediamo che il nostro studio sia tra i primi a valutare in che modo la salute emotiva di un ragazzo possa influire su quella del genitore" ha affermato Mark A. Reinecke, co-autore dello studio.

I risultati potrebbero essere molto utili per i medici, in quanto potrebbero indurli a valutare il livello di depressione di un genitore quando si trova ad avere in cura suo figlio, e fornire a questo punto consigli e indicazioni più mirate, secondo la Howard.

"Il concetto di emozioni che sono 'contagiose' e che si trasmettono e diffondono da persona a persona è ben noto agli psicologi" ha concluso la dottoressa Howard. "Questo lavoro apre una serie di possibilità per la ricerca futura sugli effetti a livello familiare del trattamento per la depressione adolescenziale”.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

UbiminorYoutube1

logo sharewood

logo SPIAZZA ok

Master accompagnare al futro 1

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca