Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Può essere un momento di stanchezza dopo il pranzo o solo uno di quei giorni in cui ci si sente svogliati, ma tutti vivono situazioni del genere, tanto più in questo periodo ancora difficile può accadere ai giovani, durante le attività scolastiche o a casa.

20200111 fitness 1

Essere in grado di concentrarsi su quello che si sta facendo renderebbe inevitabilmente più produttivi ma, spesso, è più facile a dirsi che a farsi. Per chi cerca di migliorare la propria concentrazione, l'esercizio fisico è spesso raccomandato come antidoto e per una buona ragione, poiché l'attività fisica può migliorare la concentrazione.

La "concentrazione" è la capacità di impegnarsi su un compito e ignorare le distrazioni. Per avere una buona concentrazione, occorre che due importanti aspetti della funzione cognitiva lavorino al meglio.

Il primo è l'attenzione costante, in cui si è in grado di concentrarsi su determinate informazioni per periodi di tempo prolungati. Il secondo è la funzione esecutiva: la capacità di pensare e prendere decisioni a un livello complesso.

In che modo l'esercizio aiuta a migliorare queste abilità? La maggior parte delle ricerche sugli effetti dell'esercizio sulla concentrazione li ha studiati nei giovani nell’ambito scolastico. Questo è probabilmente dovuto al chiaro effetto che la concentrazione ha sui risultati scolastici, in riferimento al fattore prioritario delle scuole che è migliorare il rendimento e dei risultati agli esami e alle verifiche.

La ricerca mostra che periodi intensi di attività fisica (come camminare o correre durante le pause dalle attività) hanno un effetto positivo sulla concentrazione nei giovani. Questo effetto è stato dimostrato dopo varie modalità di attività fisica tra cui camminare, correre, giochi di squadra (come il calcio e il basket).

Questo beneficio tende a durare solo per circa un'ora. Di conseguenza, le opportunità di essere attivi in modo regolare durante la giornata scolastica sono importanti.

Un'altra scoperta davvero interessante è che i giovani con livelli di fitness più elevati dimostrano una concentrazione superiore, rispetto ai compagni meno in forma.

Ad esempio, i giovani che hanno una salute cardiorespiratoria più elevata mostrano una concentrazione migliore rispetto a quelli che sono meno in forma. Quindi, sulla base delle evidenze attuali, un'attività fisica regolare sembra essere molto importante per migliorare la concentrazione nei ragazzi.

Sebbene ci siano meno evidenze per gli adulti, la ricerca mostra che anche per loro periodi intensi di attività fisica, come una passeggiata di venti minuti o fare jogging, aumentano la concentrazione fino a un'ora dopo.

20200111 fitness 5

In altre parole, sembra assodato che prendersi delle pause per l'attività fisica durante la giornata lavorativa migliora la concentrazione e l'umore, entrambi fattori che possono migliorare la produttività.

È stato anche dimostrato che l'attività motoria e livelli più elevati di forma fisica apportano benefici a molte parti della funzione cerebrale, inclusa la concentrazione, nelle persone anche superiore a sessantacinque anni.

Esistono però meno informazioni sui meccanismi che spiegano perché l'attività fisica migliori la concentrazione. Si pensa che possa essere dovuto ad alcuni meccanismi psicologici - come sentirsi più vigili e avere un umore migliore dopo l'attività fisica - che migliorano la concentrazione. Si pensa anche a un aumento del flusso sanguigno al cervello e a cambiamenti nelle zone cerebrali che vengono attivate durante e dopo l'esercizio.

Ma quali sono gli esercizi migliori? Gli esperti rispondono che dipende da molti fattori.

Alcuni studi indicano che qualsiasi esercizio che richieda un processo decisionale (come i giochi di squadra, quali il calcio o la pallavolo) potrebbe essere particolarmente utile per la concentrazione, perché il cervello viene costantemente stimolato durante queste attività.

Ma la ricerca mostra anche, al contrario, che qualsiasi esercizio estremamente vigoroso o defatigante, come gli allenamenti a intervalli, ad alta intensità, può - almeno a breve termine - effettivamente avere un effetto negativo sulla concentrazione, poiché è molto difficile concentrarsi quando si è spossati.

La ricerca evidenzia in modo chiaro, tuttavia, che brevi periodi di attività fisica moderata sono ottimi per migliorare la concentrazione immediatamente dopo l'esercizio. Ciò potrebbe includere una camminata veloce, una corsa o anche un piacevole giro in bicicletta. Ma il miglior tipo di attività fisica è quella che piace e può essere facilmente incorporata nella vita quotidiana.

In definitiva, i giovani devono essere in grado di svolgere regolarmente attività fisica per ottenere benefici sia immediati che a lungo termine.

Quindi, se si trascorre molto tempo seduti alla scrivania durante la giornata, le pause regolari per l'attività motoria aiuteranno a mantenere la concentrazione sul compito da svolgere. Anche solo portare il proprio cane a fare una breve passeggiata o correre al negozio per una commissione veloce aiuterà a svolgere meglio i compiti che un ragazzo deve svolgere.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

logo sharewood

logo SPIAZZA ok

Master accompagnare al futro 1

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca