Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

 facebook iconinstagram iconyoutube icon

Questo dossier è una sfida, tra le mille che ci propone il lavoro quotidiano nelle nostre organizzazioni, nella relazione con le persone che incontriamo, nel rapporto con le istituzioni, con le politiche e la burocrazia, nell’incontro con le reti ed alleanze territoriali, quelle formali e quelle informali, nell’impegno a coltivare passioni e motivazioni, a lasciare spazio, a rinnovare le nostre basi sociali.

Un impegno di coerenza, che chiama CNCA Lombardia a mostrare chi siamo, quanti siamo e dove andiamo. I numeri, i luoghi, le azioni, le professionalità e i gruppi sociali. Ma proviamo ad andare oltre le consuete categorie, i numeri e le “torte” esplicative. Attraverso la “qualità” del nostro operato. Sarà il prossimo impegno che ci prendiamo, per raccontare e comunicare sempre meglio la complessità, la fluidità e le connessioni multiple del nostro sistema.

Un sistema dentro cui resta comunque centrale l’incontro con le persone, con le storie individuali e collettive, spesso con le loro diverse sofferenze. Per questo motivo abbiamo voluto dedicare la seconda parte del Dossier alla raccolta di storie di “sofferenza psicologica”, all’impatto del disagio post Covid sugli adolescenti e sui giovani, alla nostra fatica di reggere il peso di un fenomeno che è “pubblico” e conclamato.

Lo abbiamo fatto provando a darci la libertà di esprimerci e raccontare in maniera libera e creativa: testi, voci, immagini, video.

Un groviglio comunicativo i cui fili intendono uscire dai bordi, superare i nostri confini, raggiungere nuovi soggetti.

Questo dossier, il secondo della nostra storia ormai ventennale, mette dunque in scena questi diversi sguardi:

  • I dati delle nostre organizzazioni che sommano una maggioranza qualificata e militante di lavoratori del sociale, ad una importante presenza di volontari, spesso giovani, donne, pensionati.
  • La forma dei nostri servizi, per scoprire quasi con sorpresa, forse con nostalgia, o meglio con soddisfazione che i servizi residenziali non sono più la maggioranza e che quelli speciali, difficili da catalogare, sono numerosissimi: dal protagonismo giovanile, alla cittadinanza attiva, dallo sviluppo delle reti territoriali alla crescita delle competenze specialistiche, dall’agricoltura urbana, alla circolarità e al riuso, dall’accoglienza turistica alla produzione di gelati.
  • I numeri delle persone incontrate che sono sempre più significativi, quasi impressionanti se pensiamo che dietro ad ogni cifra si fa strada una faccia, una storia, un viaggio, una frattura, un’intelligenza, una fuga, un impegno.
  • Le storie del post pandemia che abbiamo scelto tra tante possibili e che raccontano la sofferenza psicologica dovuta alla perdita, alla solitudine, all’incertezza sul futuro.

Buona lettura

Paolo Cattaneo, presidente CNCA Lombardia

Dossier CNCA 2022

(clicca sull'immagine per leggere il dossier)