Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

I ragazzi che hanno sviluppano tardivamente le prime esperienze affettive e sessuali vengono spesso considerati strani o addirittura disfunzionali dalla società. Alcune ricerche recenti propongono un punto di vista meno scontato sulla questione, sostenendo che gli adolescenti che non hanno ancora relazioni amorose se la stanno cavando probabilmente bene - e per alcuni aspetti, potrebbero stare anche meglio dei loro coetanei già all'interno di un rapporto di coppia.

20191030 tardivo 2

Harris aveva ventuno anni quando incontrò la sua prima ragazza. Si sono seduti uno accanto all'altro in un seminario sulla sanità mondiale all’università. Lui non era alla ricerca di un incontro romantico, è solo accaduto. I suoi amici a quel punto hanno applaudito; la sua famiglia ha fatto un sospiro di sollievo in quanto, finalmente, il loro "prezioso ragazzo" aveva incontrato una brava ragazza.

"Non so cosa ci fosse di tanto speciale" ha raccontato il giovane. "Non ero interessato a relazioni affettive prima."

Ne parla in un recente articolo Anne Freiser, esperta di problemi psicologici e scientifici, riassumendo le evidenze delle ultime ricerche fatte sul tema.

Si dice che l'adolescenza sia un momento di esplorazione sessuale. E studi risalenti agli anni '80 confermano che gli americani di età compresa tra i quindici e i diciotto anni iniziano a fare coppia. Tornando ancora più indietro, la relazione affettiva è stata pensata come un importante passo di sviluppo per gli adolescenti negli anni '50. Il famoso neurobiologo americano Lewis L. Judd sostenne nel 1967 che avere "un'identità sessuale appropriata" può portare allo sviluppo di relazioni significative. E la cultura popolare, ovviamente, rafforza l'idea che la relazione amorosa nell’adolescenza sia la norma.

In linea con le affermazioni di Judd, i ricercatori di psicologia che studiano il comportamento degli adolescenti hanno a lungo pensato che le relazioni intime siano preziose opportunità per gli adolescenti di acquisire abilità sociali, sviluppare un'identità e conoscere meglio la propria sessualità.

"La costruzione di relazioni romantiche è spesso considerata uno degli importanti compiti di sviluppo dell'adolescenza ... e queste relazioni hanno implicazioni significative per la salute e l'adattamento" scrive Wyndol Furman, professore all'Università di Denver e direttore del The Relationship Center.

Tuttavia, in un campione di oltre 5.000 studenti dai tredici ai diciotto anni, meno della metà (47,2%) ha dichiarato di avere una ragazza o un ragazzo. Questa percentuale era più alta per gli adolescenti LGBTQ, al 63,6%. Secondo il Pew Research Center , solo il 35% dei giovani di età compresa fra tredici e diciassette anni aveva avuto una relazione amorosa e meno di un terzo (30%) di loro aveva già fatto sesso.

Quindi, se le relazioni affettive sono  presumibilmente benefiche per lo sviluppo degli adolescenti, ma solo la metà degli adolescenti le vive effettivamente a quell'età, l'altra metà è in qualche modo in una condizione di svantaggio?

Brooke Douglas dell'Università della Georgia si è chiesto la stessa cosa. “Questo significa che gli adolescenti che non fanno coppia sono in qualche modo problematici? Che siano dei disadattati sociali?”

Per rispondere a questa domanda, Douglas ha recentemente analizzato i voti dei ragazzi in relazione di quasi 600 studenti in prima superiore nei distretti scolastici nel nord-est della Georgia. Agli studenti è stato chiesto delle loro amicizie e di come si sono sentivano riguardo alla loro vita familiare e scolastica.

I ricercatori hanno anche esaminato i sintomi della depressione quali sentimenti di tristezza o disperazione. Allo stesso tempo, hanno raccolto le risposte degli insegnanti sulle abilità sociali e di leadership degli studenti e sui loro livelli di depressione percepiti.

Quello che hanno trovato può aiutare a ridimensionare le voci critiche sul tema.

Gli studenti che non hanno frequentazioni sentimentali hanno riportato livelli più bassi di depressione rispetto ai loro coetanei in relazione affettiva. Inoltre, gli studenti che non facevano coppia avevano migliori abilità sociali.

"Gli studenti che non hanno relazioni affettive stanno andando bene e stanno semplicemente seguendo una traiettoria di sviluppo diversa rispetto ai loro coetanei" spiega Pamela Orpinas, professore di promozione della salute e comportamento e coautrice dello studio. Chi si sviluppa più tardi può anche sperimentare più forti relazioni familiari ed essere più impegnato nella sua formazione.

D'altra parte, un documento pubblicato nel 2007 ha trovato un'associazione tra adolescenti che hanno iniziato ad avere relazioni presto e l'uso di alcol e droghe.

20191030 tardivo 4

Non era la prima volta che gli studiosi osservavano la connessione tra lo sviluppo sessuale precoce e l'uso di alcol e droghe. Una ricerca condotta presso l'Università dello Iowa nel 1993 ha scoperto che il consumo di alcol era più elevato negli studenti delle scuole superiori del Midwest degli Stati Uniti che avevano rapporti frequenti. Un sondaggio condotto su 664 liceali canadesi ha riscontrato risultati simili: l'uso di droghe correlato alla vita affettiva. Gli autori sostengono che "l'uso di alcol e droghe svolge alcune funzioni costruttive come il miglioramento dell'accettazione da parte di coetanei che ammirano gli adolescenti che corrono rischi e anche perché crea un senso di maturità".

Tuttavia è importante non trascurare il ruolo della sperimentazione negli anni dell'adolescenza.

Gli adolescenti che esplorano la loro sessualità possono essere altrettanto felici di sperimentare in modo più deciso in altre aree della loro vita.

"Gli adolescenti sono in modalità scoperta", spiega Frances Jensen , professore e presidente del Dipartimento di Neurologia della Perelman School of Medicine, Università della Pennsylvania. "Stanno sperimentando cose nuove e il loro cervello si sta sviluppando di conseguenza. C'è, semplicemente, molto che sta accadendo nei loro cervelli. ”

L’adolescenza non è solo un momento di confusione per i ragazzi che la vivono, come suggerisce Jensen.

Secondo la ricerca di Douglas, gli adolescenti che erano in relazioni affettive erano anche più depressi.

La durata media di una relazione amorosa da quattordici a quindici anni è di otto mesi. Ciò significa che le rotture sono abbastanza comuni e gli adolescenti finiscono per sentirsi tristi e soli mentre le affrontano. Anche le relazioni tra adolescenti tendono a essere meno strette. In altre parole, gli adolescenti si affidano maggiormente ai genitori e agli amici per il supporto, un aspetto che cambia con l'età e la maturità.

Forse è tempo di cambiare il nostro atteggiamento nei confronti degli studenti delle scuole superiori che scelgono di non fare coppia. "Come professionisti della salute pubblica, possiamo fare un lavoro migliore affermando che gli adolescenti hanno la libertà individuale di scegliere se vogliono avere relazioni o meno, e che entrambe le opzioni sono accettabili e salutari” ha aggiunto Orpinas.

Quando gli adolescenti iniziano a mettere in discussione la propria autostima in base alla storia delle loro relazioni alle superiori, possono diventare disperati. Internet è pieno di giovani che si informano sulla storia delle relazioni degli altri. E non sono solo adolescenti. Coloro che finiscono per non avere rapporti prima dei vent'anni sentono spesso la necessità di stare al passo con i loro coetanei.

“Sono un universitario già grande ... e non ho mai avuto relazioni o rapporti affettivi. È normale? Forse sono brutto, forse sto troppo vicino alle persone quando parlo con loro, forse ho modi troppo impacciati che scoraggiano le persone. Ci sono così tanti miei comportamenti che potrebbero essere la causa dei miei problemi che non arriverò mai nemmeno a saperlo. Senza amici sinceri per rimandarmi una valutazione sociale della mia persona, non avrò mai risposte" pensano in genere di sé questi ragazzi.

Esiste il pericolo di legare la sperimentazione amorosa durante l'adolescenza a qualsiasi definizione di "normale". L’adattarsi è uno sport adolescenziale universale. Gli adolescenti trascorrono gran parte del loro tempo a cercare di trovare un posto nella società. Ma forse si sta affermando finalmente l’evidenza che coloro che sentono di non "appartenere" a quel gruppo non hanno motivo di preoccuparsi.

Proprio come siamo arrivati ​​ad accettare che gli adolescenti affollino i social media per esprimersi, o che i bambini abbiano bisogno di giocare a scuola per sviluppare la loro creatività e favorire associazioni positive con il loro ambiente di apprendimento, allo stesso modo possiamo comunicare agli adolescenti il ​​coraggio di muoversi al di là di norme sociali obsolete e sviluppare una sana autostima.

Katie, ora ventiquattrenne, non ha incontrato il suo primo ragazzo fino alla fine dell'anno scorso. “I miei genitori non mi hanno mai fatto pressioni per incontrare ragazzi. Hanno sempre supportato le mie scelte.” Dice che ama passare il tempo con il suo fidanzato, ma non si sente come se avesse perso qualcosa prima, durante le superiori. "Ho sperimentato in molti altri modi, come attraverso l'arte e gli hobby."

Agli adolescenti dovrebbe essere permesso di esplorare la propria sessualità ogni volta che si sentono pronti a farlo. Dopo tutto, la vita amorosa non è una corsa al traguardo.

Harris è contento delle scelte che ha fatto, si trova a suo agio con l'essere stato etichettato come un ragazzo che si è “sbocciato” in ritardo. "Non credo di essere socialmente più impacciato dei miei coetanei solo perché non avevo una ragazza a scuola". Ma avrebbe voluto che i suoi genitori fossero stati un po' più aperti.

“Anche da adolescente, era già abbastanza grande da sapere cosa fosse giusto e un bene per lui. L'amore è qualcosa che la maggior parte delle persone esplorerà nel corso di tutta la vita. Non dovrebbe importare quando ha inizio" conclude l’esperta.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca