Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Un nuovo studio condotto da ricercatori della New York University, della University of California e dell'Università di Chicago ritiene che all'età di 24 anni i ragazzi che vivono in famiglie monoparentali, abbiano frequentato di meno la scuola rispetto ai coetanei e abbiano, inoltre, meno probabilità di raggiungere un diploma di laurea rispetto a quelli provenienti da famiglie con due genitori.

20150318 Scolarizzazione

Quando i ricercatori hanno rapportato le loro analisi al reddito familiare per vedere se fosse il reddito responsabile delle differenze tra famiglie monoparentali e con due genitori, hanno scoperto che il reddito  incideva negativamente solo per circa la metà dello svantaggio educativo accusato dagli studenti provenienti da famiglie con un solo genitore.

 


Lo studio, pubblicato sulla rivista Education Next, valuta il rapporto tra la situazione familiare degli adolescenti e il loro futuro livello di istruzione, e rileva che il divario educazione tra i giovani adulti che vivono in famiglie monoparentali e coloro che vivono in famiglie con due genitori si sia allargato in modo sostanziale tra il 1968 e il 2009.

 



Il numero delle famiglie monoparentali nei paesi occidentali è aumentato notevolmente negli ultimi 50 anni. Negli Stati uniti il Segretario del Lavoro Daniel Patrick Moynihan aveva pubblicato, nel 1965, un rapporto che rivelava che il 51 per cento dei bambini a basso reddito che stavano entrando nell’adolescenza vivevano in famiglie monoparentali. Nei successivi trent’anni, questo valore è salito al 75 per cento.

Utilizzando dati governativi, i ricercatori hanno monitorato il ciclo di vita educativa ed economica delle famiglie con figli adolescenti tra il 1968 e il 1999. Mentre il numero di anni di scuola completati è aumentato proporzionalmente, nel corso del tempo, sia per i bambini di famiglie monoparentali che per quelle con due genitori, i ragazzi provenienti da situazioni monoparentali hanno frequentato un minor numero di anni di scuola in quel preciso lasso di tempo rispetto ai coetani di altra situazione familiare. Il divario tra i due gruppi ha fatto rilevare una netta differenza nella scolarizzazione tra coloro che avevano 24 anni nel 1978 e coloro che avevano 24 anni nel 2009, con un ampliamento dello scostamento a partire dal 1990.

"La relazione negativa tra il vivere con un solo genitore e il livello di istruzione è cresciuta dal tempo da quando è stato pubblicato il rapporto di Moynihan, il che è preoccupante", ha detto Kathleen M. Ziol-Guest, ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali della Steinhardt School della NYU, una delle autrici dello studio.

"In altre parole, i bambini americani cresciuti in famiglie con un solo genitore sembrano accusare un maggiore svantaggio educativo rispetto al passato".

I dati rivelano anche una disparità nei livelli di laurea universitaria. Durante il 1980, la probabilità di laurearsi era di 8 punti percentuali in meno per coloro che avevano vissuto in famiglie monoparentali rispetto ai coetanei di famiglie con due genitori. Negli undici anni successivi, fino al 2009, questo divario è più che raddoppiato fino ai 17 punti percentuali.

Quando i ricercatori hanno rapportato le loro analisi al reddito familiare per vedere se fosse il reddito responsabile delle differenze tra famiglie monoparentali e con due genitori, hanno scoperto che il reddito  incideva negativamente solo per circa la metà dello svantaggio educativo accusato dagli studenti provenienti da famiglie con un solo genitore.

Altri fattori che influenzavano il livello di istruzione erano l'età della madre, l'educazione della madre, e il numero di fratelli e sorelle. L’istruzione della madre rimane il fattore più importante associato al numero di anni di frequenza scolastica di un ragazzo, e l'età della madre è aumentata in modo considerevole nel corso del periodo preso in considerazione. 

"Mentre molti fattori contribuiscono a differenze nei risultati scolastici, i nostri risultati indicano che essere cresciuti da una famiglia di due genitori è diventato sempre più importante a partire dal momento in cui è stato pubblicato il rapporto di Moynihan" ha detto la  professoressa Ziol-Guest.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

UbiminorYoutube1

logo sharewood

logo SPIAZZA ok

Master accompagnare al futro 1

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca