Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

 facebook iconinstagram iconyoutube icon

I perfezionisti si attengono a standard irragionevolmente elevati pur essendo eccessivamente critici nei confronti dei propri difetti. Questo tratto della personalità contribuisce a provocare problemi di salute mentale, come ansia e depressione.

20220908 competition 4

Questo sembra particolarmente vero quando il perfezionismo è condizionato da altri — ciò che viene chiamato perfezionismo socialmente prescritto.

Secondo una nuova ricerca, il perfezionismo è in aumento tra i giovani adulti, in modo corrispondente all'aumento delle critiche e delle aspettative genitoriali. Gli autori dello studio ipotizzano che la colpa possa essere di una società sempre più individualista e competitiva. L'analisi è stata condotta utilizzando dati provenienti da Regno Unito, Stati Uniti e Canada ed è stata pubblicata sulla rivista Psychological Bulletin.

Gli autori dello studio, Thomas Curran e Andrew P. Hill, affermano che le conseguenze psicologiche negative sono particolarmente preoccupanti dato che il perfezionismo sembra essere in questa fase storica in aumento.

In uno studio precedente, i ricercatori hanno scoperto che il perfezionismo è aumentato tra i giovani adulti americani, canadesi e britannici negli ultimi due decenni e mezzo.

Per quanto riguarda una possibile spiegazione, Curran e Hill si sono chiesti se una società sempre più neoliberista - che incoraggia la competizione e l'individualismo - potrebbe spingere i genitori a esercitare una maggiore pressione per il successo dei loro figli. Questa maggiore pressione potrebbe quindi portare i giovani a adottare una mentalità perfezionista come un modo per cercare la loro approvazione.

“Mi interessava il perfezionismo in quanto ne ero malato io stesso, ma ho anche visto soffrirne un numero crescente dei miei studenti. Abbiamo scoperto che il perfezionismo stava crescendo tra i giovani alcuni anni fa e questo nuovo studio è in realtà solo un'estensione di quel lavoro, considerando le pratiche genitoriali come un potenziale causa" ha spiegato Curran, professore associato di Scienze psicologiche e comportamentali alla London School of Economics.

I ricercatori hanno condotto due metanalisi utilizzando dati provenienti da Stati Uniti, Regno Unito e Canada. In primo luogo, hanno lanciato una metanalisi di 21 studi per verificare se il perfezionismo è correlato alla percezione della pressione dei genitori. Gli studi sono stati condotti tra il 1991 e il 2020 e hanno incluso un totale di 7.060 partecipanti di età compresa tra i 9 e i 43 anni. Tutti gli studi includevano valutazioni di perfezionismo, aspettative dei genitori e critiche dei genitori.


una società sempre più neoliberista
- che incoraggia la competizione e l'individualismo -
potrebbe spingere i genitori a esercitare
una maggiore pressione per il successo dei loro figli


I ricercatori hanno incrociato i risultati di questi studi e hanno scoperto che il perfezionismo era correlato con la percezione delle aspettative dei genitori e delle critiche dei genitori. Il rilievo di questo effetto era maggiore in relazione al perfezionismo socialmente prescritto, piuttosto che per il perfezionismo auto-orientato o orientato verso l'altro.

Le dimensioni dell'effetto erano maggiori negli studi più recenti, il che suggerisce che con l'aumento della pressione sociale, aumenta anche la sensibilità dei giovani adulti alla pressione dei genitori.

Successivamente, i ricercatori hanno condotto una metanalisi intertemporale per tenere traccia di come le percezioni delle critiche e delle aspettative dei genitori potrebbero essere cambiate nel tempo. Questa analisi ha incluso 82 studi condotti tra il 1989 e il 2021 e un totale di 23.975 studenti universitari di età compresa tra 18 e 23 anni.

Curran e Hill hanno scoperto che la percezione sia delle aspettative dei genitori che delle critiche dei genitori aumentava con il tempo, in modo tale che le generazioni più recenti tendevano a segnalare una maggiore pressione da parte dei genitori rispetto alle generazioni precedenti.

I ricercatori affermano che questi risultati sono in linea con le precedenti osservazioni secondo cui i genitori di oggi trascorrono sempre più tempo a svolgere il lavoro scolastico con i propri figli, attribuendo un valore maggiore all’impegno e monitorando sempre più i propri figli. In particolare, la disuguaglianza di reddito era positivamente correlata alle aspettative dei genitori, suggerendo che il divario crescente tra ricchi e poveri potrebbe esacerbare la pressione per raggiungere standard elevati.

20220908 competition 4a

"Generazioni più recenti di giovani percepiscono aspettative più elevate dai loro genitori e quelle percezioni sono altamente correlate al perfezionismo, in particolare al perfezionismo socialmente prescritto (che ha le maggiori correlazioni con problemi di salute mentale come depressione e ansia).

Questo perché le aspettative dei genitori hanno un costo elevato quando vengono percepite come eccessive. I giovani interiorizzano queste aspettative e dipendono da esse per la loro autostima. E quando non riescono a incontrarli, come invariabilmente accadranno, saranno critici con se stessi per non essere all'altezza di qualche impegno. Per compensare, si sforzano di essere perfetti”.

Per spiegare perché il perfezionismo e le pressioni dei genitori stanno aumentando, gli autori dello studio parlano di una società caratterizzata da un aumento delle politiche neoliberiste e del capitalismo del libero mercato. Questo contesto apre la strada all'individualismo competitivo, come test rigorosi e “classifiche” continue nelle scuole, che poi spinge i genitori verso una genitorialità sempre più critica.

"Il neoliberismo sta esercitando un'enorme pressione sui giovani affinché competano tra loro come un modo per dimostrare i loro meriti" spiegano gli autori. "Riteniamo che anche alcuni genitori interiorizzino questa pressione e rispondano, in modo simile, con un'iper-vigilanza per i successi (e i fallimenti) dei loro figli".


oggi, la maggior parte dei giovani dovrà lavorare
molto più duramente dei propri genitori e guadagnare molto di più
solo per avere lo stesso tenore di vita,
pagano questo peso con la loro salute mentale


I ricercatori sottolineano che se questa spiegazione è vera, non sono i genitori a essere in colpa. Invece, le tendenze a livello di sistema come l'aumento del costo della vita e il calo del reddito sarebbero da ritenere colpevoli, per aver spinto i genitori a esercitare maggiore pressione sui propri figli.

"I genitori non sono da biasimare perché stanno reagendo con ansia a un mondo iper-competitivo con pesanti pressioni accademiche e scolastiche, disuguaglianza incontrollabile e innovazioni tecnologiche come i social media che diffondono ideali irrealistici su come dovremmo apparire e comportarci" ha spiegato Curran.

“I genitori ripongono aspettative eccessive sui propri figli perché pensano, correttamente, che la società lo richieda o che i loro figli cadranno nella scala sociale se non le impongono. Alla fine non si tratta di genitori che ricalibrano le loro aspettative. Riguarda la società - la nostra economia, il sistema educativo e la presunta meritocrazia - che riconosce che le pressioni che stiamo esercitando sui giovani e sulle loro famiglie sono inutilmente opprimenti".

È importante sottolineare che questo maggiore perfezionismo può in parte spiegare perché la psicopatologia sta crescendo tra gli adolescenti.

"Fare luce su queste tendenze evidenzia un fatto scomodo" affermano gli autori. “Oggi, la maggior parte dei giovani dovrà lavorare molto più duramente dei propri genitori e guadagnare molto di più solo per avere lo stesso tenore di vita. Sembra che stiano pagando il prezzo di questo peso con la loro salute mentale”.

Lo studio è in particolare coerente e generalizzabile per i soli paesi occidentali e si è concentrato in particolare sui giovani adulti impegnati in un percorso universitario. Ma anche ad altri livelli e con diversi riferimenti, sembra che le conclusioni possano essere estese, in relazione a competitività, pressioni sociali e familiari, con le citate conseguenze sulla salute mentale dei giovani.


Riferimento bibliografico
Thomas Curran, Andrew P. Hill.
Young People’s Perceptions of Their Parents’ Expectations and Criticism
Are Increasing Over Time: Implications for Perfectionism
”.  
Psychological Bulletin (2022).