Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

All'inizio dell'adolescenza, di solito alla fine delle medie, i genitori in genere notano un cambiamento significativo poiché il loro ragazzo inizia a diventare sempre più assertivo.

Mother and teenage daughter having an arguument

La crescente assertività nella figlia o nel figlio si incontra in quanto i ragazzi manifestano una maggiore resistenza a fare quello che si vorrebbe da loro, e una maggiore insistenza nell’ottenere quello che vogliono.

La resistenza e l'insistenza assertive esprimono il bisogno di una libertà crescente.

Entrambi questi cambiamenti mettono sotto pressione i genitori mentre cercano di stabilire regole e vincoli, o di concedere permessi, in quanto trovano nel figlio una sempre maggiore autodeterminazione.

È normale che un giovane si senta spinto a chiedere una maggiore libertà di crescita, mentre i genitori, da parte loro, si sentono obbligati a frenare quella spinta nell'interesse della sicurezza e della responsabilità. E questo “sano conflitto di interessi” si sviluppa sempre di più nel corso dell'adolescenza.

La resistenza dei ragazzi e degli adulti

La resistenza riguarda la libertà di opporsi. Se alla resistenza di un figlio si oppone quella dei genitori, nasce un conflitto. È necessario che entrambe le parti non siano d'accordo su una questione perché sorga un conflitto tra loro. Da qui, contestando una certa differenza di desideri, opponendosi reciprocamente e attaccando la posizione dell'altro, può nascere una lite.

Per arrivare a una risoluzione nella contrapposizione, genitori e figli devono decidere se restare fedeli alla propria posizione per vincere lo scontro, se concedere e accettare la posizione dell'altro, o se dialogare e negoziare per trovare un terreno comune che entrambe “le parti” possano sostenere.

La discussione

Per alcuni genitori, una discussione accesa con un adolescente viene considerata come irrispettosa della loro autorità. Eppure, a ben vedere, non è così. L'argomentazione resistente di un figlio è rispettosa proprio perché accetta l’interazione con il genitore, mettendo in discussione le sue decisioni e le sue regole, esprimendo obiezione e volendo parlarne.

La vera mancanza di rispetto è quando l'adolescente semplicemente ignora tutto ciò che l'autorità dei genitori ha da dire, senza lasciare comprendere loro quello che sta vivendo e pensando.

Un genitore deve considerare il valore informativo di una discussione anche pesante, valutando come l'adolescente sia comunicando i pensieri e i sentimenti che supportano la sua opposizione.

Anche nella contrapposizione più forte, gli adulti dovrebbero saper dare esempio di come ci si comporta e si argomenta in un disaccordo.

Mother and teenage daughter having an arguument

L’insistenza

Nell’adolescenza un figlio diventa più schietto e testardo, più dedicato a se stesso, più determinato a esplorare e sperimentare la vita, più influenzato da quello che gli amici stanno facendo o vogliono fare, più disposto ad affrontare la disapprovazione dei genitori.

L’insistenza è una manifestazione del suo cambiamento su questi e altri aspetti. Proprio come la resistenza riguardava la libertà di opporsi, l'insistenza riguarda la libertà di sperimentare.

L'insistenza è spesso un investimento. Ciò che l'adolescente desidera può essere legato ad ambizioni o a impegni presi.

L'insistenza adolescenziale riguarda in genere qualcosa che sembra importante, quindi il rifiuto dei genitori può creare una ferita significativa. L’insistenza, infatti, è spesso legata a qualcosa che conta davvero personalmente per i ragazzi.

In questo caso, l'ascolto dei genitori può davvero contare. La negazione di quello per cui un ragazzo insiste può anche essere resa più tollerabile quando al giovane è stata data un'attenzione empatica su ciò che era in questione.

L'assertività è un bene

Dal punto di vista dello sviluppo, i poteri concomitanti dell'assertività adolescenziale, la resistenza e l'insistenza, danno inizio al processo di esercizio di una maggiore influenza sulla propria vita da parte dei ragazzi. Culmineranno infine nell'assunzione di una piena autonomia quando saranno giovani adulti, una decina di anni dopo.

Pur nella loro esasperazione, quando i poteri di affermazione adolescenziali contestano la loro autorità, i genitori devono cercare di non schiacciare queste espressioni di opposizione e determinazione, ricordando come l’aumentare di resistenza e insistenza non siano problemi giovanili ma punti di forza nella costruzione della personalità.

Un genitore può essere certo che un figlio assertivo, da adulto, non sarà una persona che verrà fatta tacere facilmente, o presa in giro o ostacolata nel raggiungere i suoi obiettivi.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

UbiminorYoutube1

logo sharewood

logo SPIAZZA ok

Master accompagnare al futro 1

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca