Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

I traumi vissuti nel corso dell’infanzia da un genitore hanno conseguenze a lungo termine - forse fino al punto di avere un impatto negativo sulla salute dei suoi figli, secondo quanto sostiene un nuovo studio realizzato dalla Drexel University.

20180716 traumi genitori 5

"È risaputo che le negative esperienze infantili possono portare a effetti gravi e di ampia portata sulla salute delle persone che le hanno vissute" ha dichiarato Félice Lê-Scherban, ricercatrice principale dello studio e assistente alla Dornsife School of Public Health di Drexel.

"Molti di questi problemi di salute - come l'abuso di sostanze, la depressione o malattie croniche come le malattie cardiovascolari - possono influenzare il modo in cui i genitori si prendono cura dei loro figli e del contesto in cui i ragazzi crescono".

Le "esperienze infantili avverse" sono descritte come gravi traumi o stress che una persona sperimenta durante i suoi primi anni di sviluppo. Potrebbero esservi incluse esperienze di abuso o esposizione a violenza o anche alle droghe. Lo studio, pubblicato dalla rivista Pediatrics , ha esaminato interviste realizzate con 350 genitori di Philadelphia che hanno risposto alle domande sui loro "ACE".

È stato stabilito che per ogni tipo di "ACE" che un genitore ha vissuto, i suoi figli avevano il 19% di probabilità in più di avere una salute peggiore e il 17% di probabilità in più di avere attacchi d'asma.

"Se guardiamo solo agli effetti individuali degli ACE, potremmo sottovalutare il loro impatto duraturo sulla salute nel corso di diverse generazioni" ha spiegato la Lê-Scherban, illustrando le motivazioni del gruppo di studio. "La prospettiva intergenerazionale ci offre un quadro più completo dei processi a lungo termine che potrebbero influire sulla salute dei bambini".

"Allo stesso modo, agire per prevenire gli ACE e aiutare coloro che li hanno vissuti può potenzialmente portare benefici alle generazioni future" ha aggiunto.

Tra i genitori che sono stati intervistati:

- quasi il 42% ha dichiarato di essere stato testimone di violenze (vedere qualcuno colpito da armi da fuoco, pugnalato o picchiato) da bambino;

- il 38 percento afferma di aver vissuto con un “bevitore problematico” o con qualcuno che ha fatto uso di droghe illegali durante la loro giovinezza;

- circa il 37% ha dichiarato di essere stato abusato fisicamente da bambino.

Questi erano gli ACE più comuni agli intervistati, molti altri tuttavia hanno vissuto esperienze pesanti, tra cui la discriminazione razziale e l'abuso sessuale.

20180716 traumi genitori 1

Complessivamente, l'85% dei genitori ha avuto almeno un ACE. Più ACE un genitore aveva sofferto da bambino, più era probabile che i suoi figli avessero uno stato di salute peggiore rispetto a un bambino con genitori non traumatizzati.

Una delle altre aree su cui Lê-Scherban e i suoi colleghi ricercatori si sono concentrati è stato il comportamento nei bambini degli intervistati che potrebbero avere un impatto sulla salute.

Hanno scoperto che ogni ACE che un genitore aveva sperimentato era legato ad un'ulteriore probabilità del 16% in più che i loro figli avessero l’abitudine guardare eccessivamente la televisione. Pur non avendo questo una conseguenza diretta per la salute, predispone tuttavia il bambino ad abitudini potenzialmente più pericolose per la sua salute, considerata in generale.

E sebbene gli ACE siano più diffusi in popolazioni di basso livello socioeconomico, ciò non spiega tutto, ha detto Lê-Scherban.

"È importante ricordare che gli ACE e i loro effetti si verificano in modo trasversale rispetto allo spettro socioeconomico" ha commentato la professoressa.

Sebbene i collegamenti non possono essere definitivamente stabiliti come causali, tuttavia suggeriscono che è importante continuare a studiare gli effetti multigenerazionali che il trauma ha sulla salute.

"Abbiamo bisogno di sapere di più sui percorsi specifici attraverso i quali gli ACE genitoriali potrebbero danneggiare la salute dei bambini, in modo tale da poter ridurre questi danni" ha detto.

 "D'altra parte, è importante saperne di più sui fattori che promuovono la capacità di recupero per aiutare i genitori ei loro figli a vivere e svilupparsi positivamente nonostante i traumi del passato".


I materiali della ricerca sono disponibili sul sito della Drexel University.

Riferimento bibliografico
Félice Lê-Scherban, Xi Wang, Kathryn H. Boyle-Steed, Lee M. Pachter.
Intergenerational Associations of Parent Adverse Childhood Experiences and Child Health Outcomes.
Pediatrics, 2018.

estate 2

Le pubblicazioni su Ubiminor riprenderanno il 3 settembre.
A tutti i lettori, auguriamo buone vacanze!

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Seguici anche su Facebook

Link amici

Area riservata