Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Un gruppo di ricercatori ha scoperto che tra i nove e i dodici anni i ragazzi migliorano la loro capacità di prendere decisioni in modo indipendente, imparando quando dovrebbero o non dovrebbero fidarsi dei propri giudizi.

20210415 counsel 3a

Lo studio, pubblicato su Developmental Science, mostra che lo sviluppo della meta-cognizione può essere un fattore chiave per l'indipendenza dell'adolescente.

Gli autori hanno dichiarato che: "La metacognizione descrive la nostra visione delle nostre decisioni e la nostra capacità di giudicare se le decisioni che prendiamo sono buone o cattive. Alcune persone hanno una grande intuizione nelle proprie decisioni, tanto da sapere esattamente quando hanno preso una decisione buona o cattiva, mentre altre sono meno in grado di riflettere sulla qualità delle loro decisioni".

Il team di ricerca ha studiato la metacognizione e i consigli sui comportamenti di bambini e adolescenti utilizzando un gioco per computer. Nel gioco "Space Explorer", i bambini e gli adolescenti dovevano prendere decisioni semplici sulla presenza di più alieni blu o arancioni su un pianeta.

Una volta deciso, veniva chiesto loro di valutare la loro certezza da "totale ipotesi " a "assolutamente certo”. Successivamente è stato offerto loro un consiglio da un amichevole "consulente spaziale" e hanno potuto scegliere di attenersi alla loro decisione originale o cambiare idea. Ai partecipanti è stato detto che il consulente avrebbe avuto ragione per la maggior parte delle volte, ma a volte avrebbe invece commesso degli errori.

Confrontando i bambini (di otto e nove anni) e gli adolescenti (di età compresa tra 12 e 13 e 16-17), i ricercatori hanno dimostrato che gli adolescenti erano maggiormente in grado di giudicare la qualità delle proprie decisioni (ovvero quando hanno affermato di essere totalmente certi, i loro giudizi erano generalmente corretti). Questa capacità metacognitiva era meno sviluppata nei bambini.

Sebbene i bambini accettassero più consigli in generale, ascoltavano anche i cattivi consigli, peggiorando le loro decisioni finali. Gli adolescenti hanno usato le loro capacità metacognitive di recente sviluppo per decidere quando ascoltare e quando no, poiché erano più propensi a cambiare idea sulla base del consiglio se il loro giudizio iniziale era errato.

20210415 counsel 3a

Di conseguenza, gli adolescenti (sia nella prima che nella tarda adolescenza) hanno preso decisioni migliori rispetto ai bambini. Non solo sapevano di più e meglio, gli adolescenti sapevano di sapere meglio.

"Gli adolescenti sanno quando possono fare affidamento su se stessi e ignorano gli altri che danno suggerimenti poco validi. Naturalmente, qui stiamo valutando decisioni molto semplici. Per decisioni più complesse, la metacognizione degli adolescenti potrebbe non essere ancora ben calibrata, il che significa che gli adolescenti potrebbero ignorare i consigli degli altri anche quando sarebbe stato meglio ascoltarli".

"Con lo sviluppo di abilità metacognitive, gli adolescenti possono iniziare a diventare indipendenti nel prendere decisioni e costruire il proprio senso di identità e autonomia. Consentire agli adolescenti di prendere decisioni indipendenti li aiuta a capire il proprio posto nella società e il proprio senso dei valori".

Come passo successivo, i ricercatori sono interessati ad indagare ciò che accade se gli adolescenti non sviluppano buone capacità metacognitive.

"Crediamo che lo sviluppo della metacognizione possa influenzare la salute mentale dei giovani, e questo è particolarmente critico perché la maggior parte dei problemi di salute mentale sorgono durante l'adolescenza. Soprattutto, desideriamo trovare modi per aiutare quegli adolescenti che hanno problemi di salute mentale ".

Il team di ricerca ha rilasciato un'app per smartphone gratuita chiamata Brain Explorer in cui gli utenti possono giocare a giochi cerebrali simili a Space Explorer. Scaricando l'app, chiunque, giovane o adulto, può giocare a giochi divertenti e imparare di più sulle proprie funzioni cerebrali. In tal modo, gli utenti contribuiranno in modo anonimo alla ricerca del gruppo e aiuteranno a scoprire il legame tra lo sviluppo del cervello e la salute mentale.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

logo sharewood

logo SPIAZZA ok

Master accompagnare al futro 1

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca