Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

 facebook iconinstagram iconyoutube icon

Alla fine del 2020 i medici canadesi hanno fatto notizia "prescrivendo la natura" o consigliando il tempo all'aperto ai loro pazienti, sulla base di ricerche che indicano che le persone che trascorrono due o più ore alla settimana nella natura migliorano la propria salute e il proprio benessere.

20220502 nature 1 1 

A partire da questo, i ricercatori transdisciplinari della Drexel University hanno studiato come la relazione con la natura - semplicemente sentirsi connessi con il mondo naturale - giova alla diversità alimentare e all'assunzione di frutta e verdura, in uno studio pubblicato di recente sull'American Journal of Health Promotion.

Sono indicazioni interessanti per orientare le scelte e i consigli con cui educatori e genitori cercano di sostanziare la loro relazione educativa con i ragazzi di si occupano.

"La relazione con la natura è stata da tempo associata a una migliore salute cognitiva, psicologica e fisica e a maggiori livelli di tutela dell’ambiente. I nostri risultati estendono questo elenco di benefici includendovi l’apporto alimentare" ha affermato Brandy-Joe Milliron, PhD, professore associato al Drexel's College e autore principale della pubblicazione.

"Abbiamo scoperto che le persone con una maggiore consuetudine con la natura avevano maggiori probabilità di avere un'alimentazione salutare, inclusa una maggiore varietà dietetica e un maggiore consumo di frutta e verdura".

Il team di ricerca ha intervistato oltre trecento persone a Filadelfia per misurare la loro connessione autodichiarata con la natura, inclusa la loro esperienza e prospettiva della natura, e gli alimenti e le bevande che avevano consumato il giorno precedente per valutare la loro varietà alimentare e stimare il loro consumo quotidiano di frutta e verdure.

I risultati hanno mostrato che i partecipanti con un legame più forte con la natura hanno riportato di avere una dieta più varia e mangiare più frutta e verdura.

20220502 nature 1a 1

"Questo lavoro può avere un impatto sulle pratiche di promozione della salute in due modi" ha affermato Milliron. "In primo luogo, gli interventi di promozione della salute basati sulla natura possono aumentare, a partire dall’età scolastica, la consuetudine con la natura per tutta la durata della vita e potenzialmente migliorare la qualità dell’alimentazione. E in secondo luogo, l'aumento degli interventi sulla dieta con attività basate sulla natura può portare a più rilevanti miglioramenti nella qualità della dieta".

Il team di ricerca ha aggiunto che questi risultati evidenziano il potenziale di sfruttare le esperienze o i processi basati sulla natura, come l'integrazione di spazi verdi o l'inverdimento urbano nella pianificazione urbana, l'integrazione di programmi di prescrizione di frequentazione di parchi e di attività a contatto con la natura nelle pratiche sanitarie (simile al modello canadese) e la promozione di esperienze basate sulla natura negli ambienti scolastici ed educativi, tra i molti altri possibili.

Tuttavia, hanno notato i ricercatori, il miglioramento dell'assunzione dietetica attraverso attività basate sulla natura è sì prezioso ma è anche piuttosto complesso.

"La ricerca futura dovrebbe esplorare i modi in cui le diverse comunità sperimentano e valorizzano le esperienze nella natura. La ricerca dovrebbe includere il modo in cui le interazioni di ambiente, cultura, razza, storia (incluso il legame con la terra), coesione sociale e altri fattori sociali ed economici influenzano l'identità della comunità rispetto alla relazione con la natura e al tipo di alimentazione pratica dietetica".

Nella prospettiva di trasferire alle giovani generazioni le conoscenze e i vantaggi di un consapevole e continuativo rapporto con la natura.


Riferimento bibliografico
Brandy-Joe Milliron et alii.
Nature Relatedness Is Positively Associated With Dietary Diversity
and Fruit and Vegetable Intake in an Urban Population
.
American Journal of Health Promotion, 2022.