Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

ISABEL

Non mi sopporto quando sono così e non mi riconosco....

Dov'è finita la Isabel di prima? Perché sto così male?

20190506 DSabbata

La mia psicologa dice che nei periodi in cui sto bene lei mi sente scendere le scale che portano al suo studio come se fossi una gazzella: leggera e velocissima.....corro....come se avessi tanta sete ed avessi appena trovato un' oasi nel deserto.

Quando sto così invece, sono immobile, fissa, pesante.

Non sento né fame, né sete, nessun bisogno che non sia stare da sola, lontana da tutto e tutti.

Non me ne frega niente di nessuno.

Nemmeno di me.

Ieri ho fatto il disegno del mio corpo schiacciato da camion carico di mattoni pesantissimi.

La Roby ha messo un foglio bianco enorme sul tappeto e poi mi ha detto di sdraiarmici sopra.

Ho tolto le scarpe e i miei piedi puzzavano...mi veniva troppo da  ridere... Lei negava, ma a me sembrava di sentire una puzza, rideva anche lei mentre col pennarello tratteggiava il contorno del mio corpo.

Ero molto curiosa, non capivo a cosa servisse...mi piaceva...

Poi ho visto la mia figura intera rappresentata sul foglio appeso alla porta...mi ha fatto un certo effetto, ero io quella persona vista da fuori.

Mi ha chiesto di pensare al mio dolore e poi di rappresentarlo sul foglio con la mia figura.

L’ho guardato per un po' col pennarello in mano, stavo cercando di mettere ordine dentro di me, di trovare l'idea..

Poi mi è uscito il camion, carico di mattoni, che io devo reggere con le braccia, tutti i giorni, da sola.

È proprio così che mi sento, come se dovessi sollevare un tir carico di mattoni, così pesante che mi schiaccia, non mi fa respirare, non mi permette di muovermi.

È carico di dolore, questo lo abbiamo capito insieme...

Dolore per tutto ciò che mi è successo nella vita. Dolore soprattutto per quello che è successo con la mamma e Leandro.

[continua]

20190506 1 De Sabbata 000

(Clicca sull'immagine per leggere il testo in pdf)

Autrice
Roberta De Sabbata
Di Pavia. Psicologa e psicoterapeuta, si occupa di clinica per adulti ed adolescenti, consulente di Arimo Cooperativa Sociale.

 

Elaborato finale del Master
Il trattamento multiprofessionale di bambini e adolescenti vittime di violenza
I Edizione  Gennaio 2017- Dicembre 2018
www.master-tutela-minori.it

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca