Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

abuso sessuale

  • Negli ultimi anni la gran parte dei Paesi europei ha fatto passi avanti e cambiamenti positivi nella legislazione contro la violenza tra partner, in riferimento agli adulti. Tuttavia, la violenza fisica, psicologica e sessuale nelle relazioni tra adolescenti, molto diffusa e pervasiva, è di più difficile definizione e resta spesso nascosta in una condizione privata.

    20180220 violenza teen 2

  • L’indice regionale sul maltrattamento all’infanzia in Italia pubblicato all’inizio di giugno 2018 sottolinea quanto il maltrattamento all’infanzia sia un fenomeno ancora sommerso, evidenzia la forte disparità nel contrasto e nella prevenzione del fenomeno tra il nord e il sud del nostro paese e la necessità di continuare a studiare questo fenomeno. I numeri parlano ancora di una maggiore incidenza del maltrattamento intrafamiliare.

    L’uscita  del libro “Curare i bambini abusati” Raffaello Cortina editore a cura di Marinella Malacrea riaccende i riflettori sull’abuso all’infanzia e evidenzia la presenza in Italia di una community scientifica cui fare riferimento, il CISMAI (Coordinamento Italiano  dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia).

    20182106 Copertina bambini abusati

  • Tra il primo giorno in cui un bambino riferisce di essere stato abusato sessualmente da un adulto e la sentenza del processo penale si susseguono tanti passaggi. A volte con il rischio che, a causa di tutte queste strutture, l’ultimo ascolto – quello che si fa in incidente probatorio – venga ritenuto dai consulenti tecnici e dai giudici non genuino e, quindi, inattendibile.

    Sono un bimbo shakerato.
    Sono pluri ascoltato.

    20160705 shakerato 2

  • Il 21 febbraio 2017 i giornali hanno riportato la notizia. Si è chiuso con la prescrizione, presso la Corte d’Appello di Torino, il processo contro un uomo accusato di abusi sessuali sulla figlia della compagna (la bambina aveva 7 anni) e condannato in primo grado a 12 anni di reclusione.
    Ma poiché di anni ne sono passati 20, da quando tutto è iniziato, si è arrivati alla prescrizione. I magistrati hanno chiesto scusa ai cittadini italiani e alla vittima, che oggi è una donna di 27 anni.

    20170227 abuso 3a

  • In comunità è entrata dopo che ha denunciato per abusi il compagno della madre. Non è stata creduta, non dal giudice degli adulti (rancorosa, gelosa della mamma, sicuramente) e non dalla mamma che alla fine quell’uomo lo ha lasciato, ma per tutt’altre ragioni. Così la ragazza è ancora in comunità e chiede di restarci, è l’unica nicchia dove trova quiete.

    Scusa
    non parlo con te né con nessuno.

    20180528 imbuto 3

  • È probabile che nell’infanzia sia stato abusato dal padre. Nessuno l’aveva provato, lui bambino è stato ritenuto un testimone non attendibile. Sulla soglia della maggiore età ha commesso reati violenti e ha una propensione preoccupante verso i ragazzini. La messa alla prova che è stata tentata, purtroppo non è andata a buon fine.

    Non puoi restituirmi
    il bambino che ero
    anche se vuoi capirmi
    e sembri sincero.

    20180723 incubo 2

  • In un giorno d’udienza di qualche tempo fa, in altrettanti procedimenti ho incontrato quattro padri. Non potevano essere l’uno più diverso dall’altro fatti salvi due soli tratti in comune: una relazione di coppia violenta con la madre dei loro figli e l’essersi commossi durante l’udienza.

    Porti lacrime disperate
    esibite, urlate.

    20180419 lacrime 6

  • C’è chi pretende che un bambino maltrattato o violentato parli di quello che ha vissuto soltanto dentro al processo. Ci si dimentica che il processo può durare anni e il bambino intanto sta male, sente il bisogno di raccontare. Un raccontare terapeutico, nelle sedi competenti, e a volte un raccontare spontaneo, con chi gli presta ascolto. La consegna del silenzio, magari per preservare la testimonianza, è una pretesa crudele e impossibile.

    Ti sei rotto un dito
    lo devi ingessare.

    20160712 necessità 2a

  • Qual è la distanza giusta tra una ragazzina e il padre che per anni l’ha abusata coinvolgendola in giochi sessuali ripetuti? C’è chi pensa a “salvare la parte buona”del papà e predispone incontri vigilati, padre-bambina, con buona frequenza. Sotto gli occhi si svolge una dinamica che è ancora seduttiva e perciò abusante, e non se ne avvede.

    20170710 schifo 4

  • Baby gang, baby squillo
            No al vaccino del morbillo!
    Baby miss, prostituita
            Sicurezza garantita!

    20180416contraddizioni 2

  • Conosco il prezzo del mio sorriso
    Più di uno ci trova il paradiso
    Ma ho smarrito la dignità
    E non so perché mi trovo qua.

    20180409 prezzo 4

  • Il fatto è accaduto verso metà febbraio. Un passante ha notato una bambina di 9 anni che in campagna “si appartava” con due adulti e aveva rapporti sessuali con loro. Si è saputo poi che questi fatti proseguivano da mesi, organizzati da entrambi i genitori della piccola.

    Sono Davide, un passante
    Osservante
    Non in senso religioso
    Curioso

    20180329 affronto 2

  • Un importante processo di apprendimento risulta compromesso o quantomeno impoverito negli adolescenti che sono stati abusati da bambini. Questo fattore di disabilità contribuisce allo sviluppo di  comportamenti disfinzionali nel corso della vita, a partire da questo decisivo momento della vita.

    20170328 disfunzionali

Iscriviti alla newsletter

Link amici

Area riservata