Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

La vittimizzazione sessuale in tenera età genera traumi che possono avere effetti sia immediati sia a lungo termine per chi la subisce. L'abuso sessuale prolungato e intrusivo sulla psiche ancora immatura di un bambino, contribuisce spesso a esacerbare i dilemmi tipici della fase di formazione e di sviluppo dell'identità. 

20200205 vittimizzazione 5

Gli abusi sessuali su minori compromettono l'autostima, lo sviluppo dell'identità, la capacità di fidarsi e di affrontare le difficoltà con adeguate abilità di problem solving.

Come conseguenza, l'adolescente diventa estremamente vulnerabile allo stress e può sviluppare una serie di disturbi psicologici, come depressione, pensieri suicidari, disturbi alimentari, allontanamento dalla scuola e dai coetanei, problemi sessuali, comportamenti reattivi, autolesionistici, abuso di sostanze e ansia.

Gli abusi sessuali su minori creano ostacoli allo sviluppo dell'integrità dei ragazzi, pertanto alcune vittime possono avere pesanti problemi nel trovare un senso di sé in cui la coscienza corporea, i sentimenti e le emozioni siano pienamente integrati.

Sfortunatamente, le vittime di abusi sessuali hanno maggiori probabilità di temere, detestare e punire i loro corpi in una serie di modi diversi, tra cui, ma non limitandosi a questo soltanto, disturbi alimentari, promiscuità sessuale, repulsione sessuale, autolesionismo, problemi somatici, ecc.

Lo sviluppo emotivo e fisico di solito accadono parallelamente e in modo "integrato", quindi i cambiamenti fisici di solito si verificano dopo la crescita emotiva in modo che il bambino in via di sviluppo abbia sia la comprensione che la maturità per far fronte a tali cambiamenti.

Quando un bambino subisce abusi sessuali, spesso si verificano cambiamenti fisici prima che lo sviluppo emotivo abbia avuto la possibilità di delinearsi in modo appropriato, portando a confusione e a un “funzionamento” disadattativo.

La vittimizzazione sessuale precoce può portare allo sviluppo di modalità di comportamento disadattive in relazione alle attività sessuali. Questo può accadere quando un bambino sia stato premiato dall'aggressore (con affetto) per avere con lui attività sessuali.

Purtroppo, alcuni bambini che subiscono abusi sessuali possono considerare il sesso un prerequisito per l'affetto, e quindi possono sviluppare, una volta cresciuti, la tendenza ad avere attività sessuali con molti partner o essere disposti a prestarsi ad attività sessuali rischiose con il proprio partner.

La stigmatizzazione, per la quale il bambino può sentirsi stigmatizzato come qualcuno che è sessualmente deviante, potrebbe portare a un successivo comportamento sessuale a rischio sessuale, se i sentimenti relativi all’essere sessualmente devianti vengono interiorizzati e diventano parte del concetto di sé del bambino.

Bambini e adolescenti che sono stati abusati possono visualizzare una maturità e consapevolezza sessuale precoci per la loro età, un’immagine di sé svalutante, comportamenti sessuali reattivi, comportamenti aggressivi, distruttivi e talvolta illegali, forte diminuzione del rendimento scolastico, vuoti di memoria e cognitivi, cambiamenti nelle abitudini alimentari e del sonno, incapacità di fidarsi o amare gli altri.

20200205 vittimizzazione 6

La vittimizzazione sessuale provoca inoltre difficoltà a sentirsi in grado di prendere decisioni, pensieri e propositi suicidari, comportamenti autolesionistici, depressione, ansia, tendenza all’isolamento, un atteggiamento passivo, scostante o emotivamente asfissiante, flashback e incubi, consumo di alcol e droghe, l’allacciare relazioni brevi, spesso disfunzionali, esibire comportamenti di attaccamento eccessivo.

La vittimizzazione sessuale precoce, in particolare, l'incesto, mina i modelli e i comportamenti di cura e socializzazione degli individui vulnerabili.

Quando un bambino viene abusato da un adulto del quale ha fiducia, le implicazioni dell'abuso sono aggravate dal tradimento.

Il tradimento, nel quale il bambino si sente tradito da qualcuno vicino (dall'abusatore, dalle reazioni di altri alla divulgazione dell'abuso o dall'incapacità di altri di rendersi conto che si sta verificando l'abuso), può rendere difficile il suo sviluppo normale e la formazione negli individui abusati relazioni basate sulla fiducia, e quindi può portare a una serie di relazioni brevi ma a loro volta abusive.

I bambini maltrattati possono anche avere difficoltà a giudicare l'affidabilità degli altri. Di conseguenza, i bambini e gli adolescenti che subiscono abusi interiorizzano sentimenti di impotenza.

Spesso i gravi danni emotivi ai bambini abusati sessualmente non affiorano fino all'adolescenza o anche più avanti, quando molti bambini abusati hanno maggiori probabilità di sviluppare capacità di adattamento disadattivo per gestire lo stress.

Un adulto che è stato abusato da bambino spesso ha difficoltà a stabilire relazioni personali durature e stabili. Le vittime di abusi da adulti possono avere problemi di vicinanza fisica, contatto, intimità e fiducia. Sono anche a maggior rischio di ansia, depressione, abuso di sostanze, malattie mediche e problemi a scuola o al lavoro.

È essenziale per lo sviluppo sano che i bambini e gli adolescenti ricevano un trattamento immediatamente dopo l'abuso. Il trattamento può includere la terapia individuale, la terapia familiare, la terapia di gruppo o una combinazione di tutte e tre.

Aiutare il bambino a riconoscere l'abuso non è stato causato da qualcosa che ha fatto o non ha fatto lui è un primo importante passo per una sana guarigione.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca