Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

violenza contro le donne

  • A una festa tra amici Anna, 15 anni, viene convinta a bere alcolici…

    Qualche anno fa, in una ricerca sulla violenza tra gli adolescenti che ha coinvolto un campione di oltre 700 ragazzi e ragazze della mia città compresi tra i 15 e i 18 anni, abbiamo presentato, tra gli altri, questo episodio: “A una festa tra amici Anna, 15 anni, viene convinta a bere alcolici e a prendere droghe.

    20201007 denunciare 3

  • Appunti da un nugolo di zanzare

    Ci sono cose che mi disturbano. Questa volta non parlo di fatti clamorosi – non ne mancherebbero – ma mi concentro su alcune forme di malcostume quotidiano. Ognuno di noi avrà una propria lista, io sto precisando la mia.

    20200701 zanzare 3

  • Con tanta forza e un buon sistema di protezione

    Quando incontro Basma e l’assistente sociale che le è sempre stata accanto, in videochiamata cioè nell’unico modo possibile, ha un sorriso timido ma determinato.

    20200521 Basma 1

  • Difendere i diritti umani nelle scelte di ogni giorno

    Dal mio maestro so che ognuno di noi è chiamato a essere un difensore dei diritti umani.
    20201216 rights 4

  • Educare contro la misoginia già a partire dalla scuola primaria

    La questione della violenza da parte degli uomini contro le donne anche nel nostro Paese è sempre al centro dell'attenzione e sollecita una sensibilità e un intervento più continuativo. A livello educativo, già a partire dall’inizio dell’esperienza scolastica.

    20210415 misoginia 1

  • Effetti del covid. Calano gli omicidi ma non i femminicidi

    Che il mito della casa come dolce rifugio degli affetti durante la chiusura per il coronavirus fosse ingenuo o in malafede lo abbiamo ripetuto in molti, tutti quelli che conoscono le ombre dell’ambiente familiare. Se già la convivenza è difficile quando ci sono ragioni per spezzarla – il lavoro, la scuola, le amicizie, gli interessi personali… – nella continuità diventa insopportabile.

    20200930 effettic 1

  • Essere oggetto di parole d’odio

    Essere oggetto di parole d’odio abbastanza a lungo ti fa svegliare la mattina – ammesso che tu abbia dormito – e aprire la connessione prima della finestra di camera, chiedendoti quale sarà oggi la tua razione indigesta. 20201126 hate 3

  • Filastrocca dell’impossibile

    Vi racconto la sorte
    di una mamma picchiata
    dal suo ex consorte.
    Beh, non è tutelata.

    20190527 impossibile 1

  • Il buon vicinato, uno sforzo necessario

    Le urla trovano la finestra aperta e ci entrano in casa. Poi si smorzano, racchiuse dalle mura del palazzo di fronte. Noi, tre donne, ci guardiamo allarmate e ancora non parliamo. Tendiamo le orecchie.

    20190919 vicinato 1

  • Le Nazioni Unite ribadiscono la condanna contro le mutilazioni genitali femminili

    Il Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, il 17 luglio scorso, a Ginevra, ha approvato all’unanimità una nuova risoluzione contro le mutilazioni genitali femminili (MGF).

    20200722 MGF 2a

  • Non sono come tu mi vuoi

    Per gentile concessione degli autori Francesca Longobardi e Stefano Peiretti, pubblichiamo un brano del romanzo “Non sono come tu mi vuoi” (Echos edizioni, 2018)

    Il romanzo affronta il tema della violenza sulle donne, attraverso lo sguardo di un ragazzo ventenne, Luca, che vivrà un profondo cambiamento del suo modo di percepire la sofferenza e i traumi degli altri, a partire da quelli subiti dalla sua amica Elena.

    "Seduto al tavolino del bar sotto casa mi godevo quell’insolita giornata di sole. Accanto a me un’anziana signora fissava un punto indefinito in direzione del Monte dei Cappuccini. Di fronte, un signore sulla cinquantina leggeva con aria stupita il giornale. Mi venne la curiosità di fare altrettanto. In quel mentre, l’uomo rispose a una chiamata sul cellulare, quindi si alzò, in direzione della cassa all’interno del locale. Ne approfittai per prendere il quotidiano.

    20180108 Non sono come tu mi vuoi COVER PRIMA 1 

  • Odio dunque sono. Le donne tra i bersagli degli hater

    Fatti recenti, tra loro molto diversi, hanno suscitato reazioni simili. Le cataratte dell’odio si sono rovesciate sui protagonisti in un cattivo italiano e in un italiano cattivo.

    20190718 hater 1

  • Quando la casa non è per tutti

    In questi giorni lenti e paurosi in cui restare a casa è diventato un dovere (tanto che si può essere sanzionati se sorpresi a girare per strada senza valida ed autocertificata motivazione), per alcuni e per molte continua a non essere un diritto. Ci sono troppe donne per le quali l’essere "costrette" a stare a casa può voler dire sopportare, senza via di fuga, violenze di ogni sorta da parte del coniuge o del compagno maltrattante che in quella stessa casa convive.

    20200316 senzadimora 2

  • Sul femminicidio

    Il susseguirsi di femminicidi delle ultime settimane interroga ciascuno di noi su cosa si sarebbe potuto fare per evitarli e quale intervento siamo collettivamente in grado di mettere in campo per impedire altre morti.

    20210922 femicide 1

  • Veli femminili

    Non pensavo potessi trasformarti in un mostro.

    Ho sempre creduto alle tue parole, alle tue gentilezze, alle tue carezze, al tuo sorriso da bambino, al tuo essere sempre presente, alla tua presunta gelosia, ma anche i tuoi scoppi d’ira, al tuo cambiare lo sguardo, alle tue accuse, alle tue stranezze.

    20190911 maschere 1

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Link amici

Area riservata