Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Si diceva che Eros, il leggendario dio greco dell'amore, portasse confusione negli esseri umani e indebolisse la mente. Una nuova ricerca, invece, suggerisce che i giovani adulti sono piuttosto razionali quando si tratta di scegliere potenziali partner sessuali.

20200111 dating 2a

Uno studio pubblicato sulla rivista Psychological Science ha scoperto che i giovani adulti, contrariamente a quanto spesso si crede e a come, a volte, vengono ritratti nei media, tendono a prendere decisioni altamente razionali quando si tratta di scegliere potenziali partner per relazioni affettive.

Questo non vuol dire che i giovani adulti facciano scelte prive di rischi, ma sembrano considerare sia i rischi che i benefici del loro comportamento sessuale in modo altamente coerente e ponderato.

"C'è una tendenza a vedere il processo decisionale sessuale nei giovani adulti come un processo altamente variabile e in qualche modo casuale, più influenzato dagli ormoni o dall'impulsività che dai processi razionali" ha detto Laura Hatz, dell’Università del Missouri e autrice principale dello studio.

"Il nostro studio suggerisce, invece, che i giovani adulti sono altamente coerenti nelle loro scelte, bilanciando il livello di attrattiva dei potenziali partner contro il potenziale rischio di infezioni a trasmissione sessuale".

La ricerca ha coinvolto quasi trecento partecipanti ai quali sono state mostrate, per ipotetici "azzardi sessuali" foto del viso di un potenziale partner unitamente al rischio associato, sebbene puramente ipotetico, di contrarre un'infezione a trasmissione sessuale.

20200111 dating 2

Quasi tutti i partecipanti allo studio hanno fatto scelte coerentemente razionali, come definito da modelli consolidati di comportamento psicologico.

Ricerche precedenti hanno dimostrato che, in generale, gli individui tendono a utilizzare le cosiddette strategie decisionali euristiche - scorciatoie cognitive che possono ignorare alcune informazioni - per fare scelte nella vita.

La Hatz e i suoi colleghi hanno scoperto che anche gli individui che potevano essere identificati come decisori euristici classici per scelte riferite al denaro diventavano responsabili di decisioni razionali quando scelte simili venivano definite da un contesto di scelte sessuali.

I risultati dello studio sembrano confermare da un lato l’efficacia delle campagne di sensibilizzazione sul rischio di malattie a trasmissione sessuale, dall’altro uno stato di effettiva maturazione e coscienza della maggioranza dei giovani, una volta entrati nella prima età adulta.


I materiali dello studio sono disponibili sul sito della Association for Psychological Science.
Riferimento bibliografico:
Laura E. Hatz et alii. Young Adults Make Rational Sexual Decisions.
Psychological Science, 2020

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

logo sharewood

logo SPIAZZA ok

Master accompagnare al futro 1

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca