Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Uno dopo l'altro, tredici ragazzi nervosi si sono avviati al tribunale. Nessuno di loro si trovava per la prima volta di fronte a un giudice. L'occasione era molto diversa dalle precedenti, questa volta non ci arrivavano come minori autori di reato ma su invito, come ospiti.

20141209 poesia

Penso alle cose brutte che ho fatto prima di andare a dormire la notte e ho molti rimpianti. ... Voglio essere in grado di piacermi, così in futuro farò scelte diverse. Alla fine della mia vita vorrò avere rispetto di me stesso per le cose che ho fatto

 

Il Dipartimento dei Servizi Minorili, in collaborazione con il Dipartimento dell'Educazione dello Stato del Maryland, ha da pochi giorni ospitato il suo 20° concorso oratorio annuale. I 13 giovani - 11 ragazzi e 2 ragazze - provenienti da tutto il Maryland per "sfidarsi" a questo livello finale della competizione dopo essere stati scelti come finalisti dalle rispettive strutture di detenzione.

Con le loro giacche, sciarpe e capelli ben pettinati, i ragazzi erano vestiti in una versione adolescente di bambini di nove o dieci anni. Si sono seduti su una lunga fila di sedie dietro il podio, di fronte al loro pubblico. Alla loro sinistra, un gruppo di 13 trofei, 10 piccoli e tre grandi per i primi classificati, stavano aspettando di essere assegnati. I familiari, gli insegnanti e gli altri sostenitori si sono riuniti presso la Corte d'Appello a Annapolis per partecipare all'evento, presieduto dal giudice Clayton Greene Jr.

A ciascun ragazzo è stato affidato il compito di scrivere un saggio 3-5 minuti ispirato alla poesia, "Me stesso", scritta dal poeta americano di origine inglese Edgar Albert Guest e pubblicata nel 1931. Tre giudici del concorso avrebbero poi dato un voto agli oratori basandosi sullo sviluppo del tema, sulla chiarezza, sull'equilibrio, la proiezione e il flusso espositivo.

Siccome un importante messaggio di quella poesia è il rispetto di se stessi, ognuno dei giovani ha potuto parlare dei versi di Guest in modo originale e personale. 

"Chiunque abbia una coscienza si ricorderà le cose offensive fatte agli altri. Credo che questo sia ciò che la poesia intende con 'Io non voglio stare con il sole al tramonto, mi odio per cose che ho fatto,' "ha detto Jeff, un diciassettenne proveniente da Allegany County. "Penso alle cose brutte che ho fatto prima di andare a dormire la notte e ho molti rimpianti. ... Voglio essere in grado di piacermi, così in futuro farò scelte diverse. Alla fine della mia vita vorrò avere rispetto di me stesso per le cose che ho fatto". Il padre di Jeff è venuto al concorso per ascoltare il discorso. Ha detto che questa era la prima volta che si sentiva orgoglioso di venire in tribunale a sostegno del figlio.

Alcuni ragazzi hanno parlato dell'essere coinvolti nella vendita o nel consumo di droghe; uno ha condiviso il suo ricordo di essere stato incarcerato il giorno del suo 16 ° compleanno. Un altro ha riconosciuto che la sua ragione per voler cambiare era quella di poter essere un padre migliore per il suo futuro figlio.

"Hanno riflettuto molto su questa poesia e su cosa significasse per loro", ha detto Greene. "Ho pensato che fosse meraviglioso che questi giovani ragazzi avessero avuto l'opportunità di pensare a che punto si trovassero nella loro vita, agli errori commessi, ai modi in cui possono superare i loro errori... e dove vorrebbero in realtà essere e ciò che piacerebbe loro fare in futuro. "

Il Dipartimento di Servizi Minorili è un'agenzia esecutiva con il compito di sovrintendere il trattamento dei giovani che entrano nel sistema di giustizia minorile nel Maryland.

"Questo concorso si inserisce per intero nel loro programma scolastico - stimola loro abilità di scrittura, li aiuta a imparare a parlare ed esprimersi bene ", ha detto Eric Solomon, portavoce del Dipartimento dei Servizi per i Giovani. "E, andando poi più in profondità, i ragazzi stanno imparando ad analizzare una poesia di qualcun altro e a interiorizzarla mettendola in relazione con la propria storia. Penso che sia la migliore riabilitazione che esista".

Il Dipartimento di Servizi Minorili offre molte altre opportunità di sviluppo per i giovani autori di reato. Le sue strutture offrono percorsi di formazione nella lavorazione del legno, nella serigrafia e nella lavorazione della ceramica. Alcuni dei ragazzi lavorano anche come volontari per l'organizzazione Habitat for Human.

"Cerchiamo di farli partecipare con un sacco di cose in modo che possano vedere non solo ciò che c'è dentro le strutture correttive, ma anche quello che esiste al di fuori," ha detto Solomon. Il concorso oratorio si inserisce in tutto questo.

20141209 poesia 2

Il regalo di una chiacchierata

Greene ha fatto in modo di rivolgere le sue osservazioni e le sue congratulazioni a tutti i 13 partecipanti, ma c'è stato alla fine un solo vincitore effettivo, Wayne, un diciassettenne di Baltimora, che ha messo in relazione la poesia di Guest con quella di Maya Angelou intitolata "Io so perché canta l'uccello in gabbia".

"Vedo qualcosa che vale in me stesso. Un giovane uomo che può cambiare. Fare questo cambiamento significa che il mio pensiero deve cambiare ", ha detto Wayne nel suo discorso.

"Io non voglio essere una copia fatta da me stesso di ciò che la gente pensa che io sia, perché sono in gabbia. La mia mente non è in gabbia. "

Sebbene fosse molto emozionato per la vittoria, Wayne non ne è stato del tutto sorpreso.

"Ero sicuro di me stesso, quando sono arrivato, perché sono nato con il dono della parlantina", ha detto Wayne. "Ho avuto quindi la sensazione che avrei vinto."

Ha ringraziato subito i suoi insegnanti per averlo aiutato a provare e perfezionare il discorso.

Quasi altrettanto velocemente questo gruppo di sconosciuti che si erano riuniti per condividere alcuni dei loro sentimenti e delle esperienze più intime e vulnerabili, si sono lasciati per andarsene nelle loro direzioni diverse – verso le loro strutture di detenzione per scontare il resto della loro pena.

"Che la loro ispirazione, la loro speranza, i loro discorsi pieni di buone intenzioni si traducano in azioni concrete, sta a loro" ha osservato Greene.

"Come ho detto ai ragazzi, il fatto di riuscirci non capita da sé. Si deve lavorare per aver successo in una cosa che si intende fare. Occorre essere preparati, determinati, disciplinati e bisogna avere anche un'opportunità per esserlo" ha detto il giudice.

"E oggi è stata la loro occasione di brillare".

 

divisori 2

 

Myself di Edgar Guest


I have to live with myself, and so,
I want to be fit for myself to know;
I want to be able as days go by,
Always to look myself straight in the eye;
I don't want to stand with the setting sun
And hate myself for the things I've done.
I don't want to keep on a closet shelf
A lot of secrets about myself,
And fool myself as I come and go
Into thinking that nobody else will know
The kind of man I really am;
I don't want to dress myself up in sham.
I want to deserve all men's respect;
But here in this struggle for fame and pelf,
I want to be able to like myself.
I don't want to think as I come and go
That I'm for bluster and bluff and empty show.
I never can hide myself from me,
I see what others may never see,
I know what others may never know,
I never can fool myself -- and so,
Whatever happens, I want to be
Self-respecting and conscience free.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca