Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Quando gli adolescenti si prendono una pausa dalle loro attività, cosa dovrebbero fare per star bene? L'obiettivo principale, ovviamente, dovrebbe essere quello di sentirsi meglio dopo la pausa rispetto a prima.

20201217 libero 1

Gli adolescenti, come gli adulti, dovrebbero riflettere su come trascorrono il loro tempo libero. Esistono modi molto comuni di trascorrere il loro tempo di inattività, con conseguenti vantaggi e difficoltà che ne derivano.


Stare online

I giovani spesso usano i loro momenti di inattività per scrivere messaggi con gli amici o controllare i loro account sui social media, e con buone ragioni. Soprattutto sotto le restrizioni della pandemia, i ragazzi fanno affidamento su queste piattaforme per connettersi con i coetanei e per stare al passo con quanto accade nella loro cerchia di conoscenze. Trascorrere tempo online potrebbe fornire l’occasione di uno scambio divertente con un amico, di fare o leggere un post intelligente o avere buone notizie sulla squadra sportiva preferita o su un gruppo musicale. Se accade questo, è una pausa ristoratrice.

Ma, ovviamente, può andare anche in un altro modo.

Controllare i social o le notizie più aggiornate è come azionare una slot machine. Si può vincere, ricevendo “affetto digitale” da un amico o trovare un aggiornamento incoraggiante su un argomento di interesse, è una bella sensazione. Oppure perdere - sia che i messaggi vengano "lasciati in lettura", il che significa che il destinatario non risponde, sia che si trovi una notizia deprimente.

Per gli adolescenti, soprattutto nel contesto della pandemia, rivolgersi ai social media come un modo per ricaricarsi può essere una scommessa ad alto rischio. Alcuni sociologi che stanno studiando l’attuale situazione, dicono che avere meno interazioni di persona porta molti adolescenti a sentirsi "incredibilmente incerti sulle loro amicizie".

L'ambiguità precedentemente tollerabile nelle comunicazioni può ora essere molto angosciante. Ad esempio, un semplice “ok” di risposta può esser letto come amichevole, brusco o arrabbiato. Può creare un'enorme quantità di lavoro emotivo mentre un ragazzo cerca di capire cosa significhi.

Prima di passare a scorrere quello che accade online nei tempi di inattività, gli adolescenti dovrebbero valutare la possibilità di trovare un post che solleva l'umore rispetto alla possibilità che di imbattersi in qualcosa di angosciante. Una pausa ben spesa dovrebbe aiutare a rilassare la mente; non dovrebbe aprire nuovi fronti di preoccupazione in quello che passa per la mente.


Perdersi nelle distrazioni

La ricerca sullo stress cronico mostra che distrazioni coinvolgenti e felici, come gareggiare in uno sport o perdersi in un film o in un libro, possono aiutare i giovani a superare circostanze persistentemente difficili.

Le distrazioni felici possono essere una scelta particolarmente adatta quando gli adolescenti si sentono assillati da preoccupazioni per la scuola, per gli amici, per le difficoltà dell’epidemia o qualsiasi altra cosa. Gli psicologi avvertono che rimuginare su eventi spiacevoli aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca e innesca il rilascio continuo di ormoni dello stress. La distrazione, tuttavia, arresta o attenua la risposta allo stress biologico. È importante, sostengono, essere in grado di recuperare e non alimentare sempre gli ormoni dello stress.

20201217 libero 3

Avere distrazioni può essere utile in due modi contemporaneamente. Allontanano la mente da eventi negativi che possono innescare la risposta biologica allo stress e allo stesso tempo la spingono verso esperienze positive che possono indurre il rilascio di sostanze naturali che migliorano l'umore nel corpo che funzionano in modo molto simile agli oppioidi per aiutare a sentirsi meglio.

È possibile trovare svaghi positivi. Tuttavia, sebbene piacevoli distrazioni forniscono preziose pause mentali e fisiologiche da condizioni di stress, la distrazione può far uscire dal momento difficile ma, se va avanti troppo a lungo, questo potrebbe impedire ai ragazzi di affrontare un problema o potrebbe crearne uno nuovo. Gli adolescenti possono fare un facile controllo da soli chiedendosi: "Le mie distrazioni ostacolano quello che devo fare?"


Creare spazio per far vagare la mente

Come terza opzione, i giovani a volte usano il tempo libero per attività coinvolgenti, ma solo fino a un certo punto. I ricercatori usano il termine "fascino morbido" in relazione ad attività che richiedono attenzione ma non occupano interamente la mente, come trascorrere del tempo in un ambiente naturale o fare una lunga doccia. Sforzi più coinvolgenti, come giocare a un videogioco o risolvere un puzzle, implicano quello che viene recluta ciò che è noto come "fascino rigido".

Rispetto al fascino rigido, il fascino morbido utilizza meno impegno mentale e lascia più spazio alla mente per vagare e riflettere. Le attività che "non inondano la mente", osservano gli psicologi, hanno maggiori probabilità di essere riparatrici perché un ambiente “dolcemente affascinante” consente la riflessione e alla parte che effettua il problem-solving del cervello di mettersi davvero mettersi al lavoro.

In altre parole, il fascino morbido allevia lo stress aiutando a lasciare i pensieri assillanti. La riflessione senza fretta consente di passare al vaglio il disordine mentale, il lavorio interno silenzioso e trovare soluzioni nuove e utili. In questi momenti di rilassamento si trovano le soluzioni ai propri problemi.

Sfortunatamente, per molti giovani, la condizione provocata dalla pandemia ha annullato occasioni disponibili in precedenza per attività con “fascino morbido”. Molte persone hanno imparato ad apprezzare quanta pulizia mentale facevano nel corso degli spostamenti quotidiani o camminavano lungo un percorso familiare per andare al lavoro o a scuola.

Gli adolescenti potrebbero ora dover fare di tutto per cercare attività di basso profilo quando le loro menti si sentono sottosopra. E potrebbero aver bisogno dell'incoraggiamento degli adulti per farlo, perché semplicemente andare a fare una passeggiata o guardare fuori da una finestra, può sembrare noioso rispetto al fascino di risollevarsi con distrazioni online.

Quando si tratta di auto-recupero, tutti hanno possibilità di scegliere tra le principali: connessione, distrazione o riflessione. Prendersi cura della propria salute mentale ed emotiva oggi è ora ancora più importante del solito, quindi è essenziale per i giovani, e non solo, prendersi le pause che meglio rispondono alle esigenze del momento.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

UbiminorYoutube1

logo sharewood

logo SPIAZZA ok

Master accompagnare al futro 1

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca