Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

 facebook iconinstagram iconyoutube icon

Conversare con un amico, anche solo una volta durante il giorno per chiacchierare e raccontarsi le ultime cose, scherzare o dirgli che si sta pensando a lui, può aumentare la felicità e abbassare il livello di stress alla fine della giornata.

20230302 with 2

Questi sono alcuni dei risultati di un nuovo studio coautore del professore di studi sulla comunicazione dell'Università del Kansas ed esperto di amicizia Jeffrey Hall.

Un’indicazione e un suggerimento preziosi per chi si occupa di adolescenti, soprattutto per gli adulti che hanno a che fare con ragazzi che tendono a soffrire di isolamento, sfiducia e momenti di forte malumore.

"Questo studio è stato un tentativo di definire la comunicazione di qualità nel contesto delle relazioni" ha spiegato Hall. "I tipi di comunicazione che abbiamo scelto di studiare erano quelli mostrati in ricerche passate per far sentire le persone più legate attraverso la conversazione".

I tipi di comunicazione presi in considerazione sono stati in particolare: l’informarsi sulle ultime novità reciproche, il discorso significativo, lo scherzo, il prendersi cura, l’ascoltare, il dare valore all’altro e alle sue opinioni, il complimentarsi sinceramente.

Oltre novecento partecipanti allo studio provenienti da cinque campus universitari - prima, durante e dopo i blocchi della pandemia - sono stati invitati a impegnarsi in uno dei sette comportamenti di comunicazione in un solo giorno, e poi hanno riferito sui loro sentimenti di stress, connessione, ansia, benessere, solitudine e la qualità della loro giornata.

Come si è scoperto, ha detto la professoressa Hall, non importa quale di queste conversazioni di qualità qualcuno abbia avuto: l'atto stesso di raggiungere intenzionalmente un amico in uno di questi modi era ciò che contava di più.

"Uno dei messaggi preziosi che risultano da questo studio è che ci sono molti possibili percorsi verso lo stesso obiettivo".

Lo studio è stato progettato anche per esplorare l'impatto sia della qualità che della quantità delle comunicazioni quotidiane.

"Ci sono molte buone ricerche che affermano che il numero di interazioni che si hanno e la loro qualità sono entrambi associati al fatto che una persona si senta meno sola, più felice e più connessa". Questo studio ha scoperto che anche una volta al giorno è sufficiente, ma di più è meglio. I partecipanti che hanno scelto di avere più conversazioni di qualità hanno avuto giorni migliori.

20230302 with 2a

"Ciò significa che più si sono ascoltati gli amici, più si è mostrata attenzione, più si è dedicato del tempo a valutare le opinioni degli altri, meglio si è sentiti alla fine della giornata".

"Non sono solo le persone che stanno già avendo una vita appagante ad avere conversazioni di qualità superiore: il nostro studio suggerisce che chiunque trovi il tempo per una conversazione di alta qualità può migliorare il proprio benessere. Possiamo cambiare il modo in cui ci sentiamo in un dato giorno attraverso la comunicazione. Anche solo una volta è tutto ciò che serve".

Lo studio si collega anche dalla ricerca passata di Hall sui diversi modi di connettersi nell'era dei social media e degli smartphone. Ha rilevato che la comunicazione faccia a faccia di alta qualità era più strettamente associata al benessere rispetto al contatto via dispositivi elettronici o sui social media.

"Se almeno una delle loro conversazioni di qualità era faccia a faccia, questo contava".

Lo studio spiega anche perché una comunicazione di qualità fa sentire meglio le persone. La teoria della Communicate Bond Belong afferma che le persone usano le conversazioni con gli amici per aiutare a soddisfare il loro bisogno di appartenenza.

"In questi tre studi, la conversazione di qualità contava di più per la connessione e lo stress. Questo supporta l'idea che usiamo la comunicazione per soddisfare il nostro bisogno di appartenenza e, così facendo, ci aiuta a gestire il nostro stress".

La cosa entusiasmante di questa ricerca, ha spiegato la professoressa Hall, è che mostra che ci sono una miriade di cose buone che derivano da una sola buona conversazione con un amico. Questo porta all’indicazione che trovare il tempo per una conversazione di qualità rende le nostre giornate migliori.


Riferimento bibliografico

Jeffrey A. Hall, Amanda J. Holmstrom, Natalie Pennington, Evan K. Perrault, Daniel Totzkay.
Quality Conversation Can Increase Daily Well-Being. Communication Research (2023).