Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Osservare un ragazzo crescere e trasformarsi sempre di più in un adulto può suscitare emozioni contrastanti per molti genitori. Anche se la maggior parte dei diciassettenni esibiscono molta maturità, hanno ancora bisogno di buone dosi di guida e supporto.

20180725 diciassettenne 1a

La chiave per un genitorialità di successo di un diciassettenne inizia comprendendo i fattori che caratterizzano lo sviluppo di un ragazzo.


Sviluppo emotivo

Quello dei diciassette anni rappresenta un bivio particolarmente interessante per molti adolescenti. Alcuni si avviano su un percorso regolare di sviluppo verso l'età adulta. Diventano sempre più responsabili e sono ansiosi di raggiungere l'indipendenza.

Altri, tuttavia, sono preoccupati e in lotta con se stessi, per la realtà e le necessità che si prospettano nella prossima età adulta. Alcuni di loro sembrano persi e confusi riguardo al futuro. Possono avere difficoltà a mostrare maturità e senso di responsabilità nei compiti scolastici, nelle faccende domestiche e nelle necessità quotidiane, e possono  in sostanza avere paura di diventare adulti.


Sviluppo sociale

Gli amici sono ancora molto importanti per gli adolescenti a questa età. Un ragazzo adolescente può passare la maggior parte del suo tempo libero con gli amici e, quando è a casa, invece, preferisce magari starsene da solo in camera sua.

La relazione genitore / adolescente potrebbe cambiare durante questa età. Per alcuni genitori, ciò potrebbe significare doversi allontanare mentre il figlio adolescente guadagna indipendenza, ma per altri potrebbe avvenire il contrario: i ragazzi in questa fase potrebbero infatti volersi avvicinare di più ai genitori mentre il loro desiderio di “ribellione” si affievolisce.


Sviluppo cognitivo

All'età di 17 anni, la maggior parte degli adolescenti ha buone capacità organizzative. Molti adolescenti sono in grado di destreggiarsi tra attività extrascolastiche, lavori part-time e impegno scolastico.

Anche se molti diciassettenni pensano di essere già adulti, i loro cervelli non sono ancora completamente sviluppati. Quindi, mentre possono avere già acquisito la capacità di regolare i loro impulsi, potrebbero tuttavia, a volte, comportarsi ancora in modo avventato.


Sviluppo fisico

Sia i maschi che le femmine sono completamente sviluppati all'età di 16 anni. Hanno completato la pubertà e raggiunto la loro piena altezza. I ragazzi in genere continuano a svilupparsi da un punto di vista muscolare.

20180725 diciassettenne 5


Suggerimenti per genitori di diciassettenni

C'è solo una breve finestra di tempo prima che il ragazzo diventi ufficialmente un adulto. L’obiettivo genitoriale dovrebbe essere quello di garantire che i ragazzi abbiano le competenze di vita di cui avranno bisogno per avere successo nel mondo reale. Ecco alcuni passaggi che si possono fare per assicurarsi che un figlio sia pronto a diventare un adulto responsabile:

  • Non prendere da un punto di vista personale il bisogno di indipendenza del ragazzo. L’esperienza di “lasciar andare” un figlio può causare dolore e tristezza in un genitore, in quanto da tanto dipende lui per la sua vita di tutti i giorni. Ma bisogna evitare di prendere il suo desiderio di essere indipendente come una cosa personale - è infatti un segno che il giovane si sta sviluppando positivamente proprio come deve accadere.
  • Stabilire regole chiare. È ancora normale per i diciassettenni mettere alla prova i limiti dati, quindi è importante mantenere regole chiare. Ad esempio impostare un’ora di ritorno a casa ragionevole e aiutare i propri figli a stabilire e mantenere abitudini salutari.
  • Mantenere sempre quanto stabilito come conseguenza di un comportamento negativo. Quando un ragazzo infrange le regole, bisogna applicare le “sanzioni” conseguenti. Sospensione di permessi e privilegi, assegnazione di compiti e responsabilità extra o riduzione del tempo che può passare con gli amici. Bisogna in altre parole trasformare gli errori in buone opportunità di apprendimento.
  • Continuare a conversare con lui riguardo a temi come la salute e la sicurezza personale. Anche se molti adolescenti sanno come adottare comportamenti sicuri, che dovrebbero evitare l'uso di droghe e così via, la pressione dei pari e l'impulsività possono portarli a scelte sbagliate. Bisogna alimentare confronti e dialogo su come un ragazzo possa nelle varie situazioni agire in modo sano e sicuro.
  • Parlare del suo futuro. A questo punto della sua vita un ragazzo dovrebbe ormai avere qualche idea su cosa potrebbe voler fare dopo la scuola superiore. Il volontariato, i lavori part-time, esperienze di formazione sul lavoro e le visite all’università sono ottimi modi per aiutare un ragazzo ad esplorare le future opportunità di carriera.
  • Aspettarsi una relazione di “attrazione / repulsione”. Potrebbero esserci giorni in cui i ragazzi vogliono che il padre e la madre sappiano che ha ancora molto bisogno di supporto. Ma potrebbero anche esserci giorni in cui tenta di inviare il messaggio che non avrà più bisogno dei genitori per il resto della sua vita. Questo comportamento a senso alterno è una parte normale del processo di crescita a questa età, e va compreso e accettato.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Seguici anche su Facebook

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca