Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

L’obiettivo principale della genitorialità è quello di crescere i ragazzi in modo tale da farne degli adulti pienamente equilibrati e capaci di prendersi cura di se stessi e di dare un contributo positivo alla società.

20200903 prospettiva 3

In generale, questo dovrebbe essere realizzato prima che un giovane raggiunga i diciotto anni. Dopo questa età, i genitori di fatto hanno meno influenza con i loro discorsi, ma possono ancora rappresentare un modello positivo attraverso le azioni e non più soltanto con le loro parole.

Secondo gli otto stadi dello sviluppo psicosociale di Erik Erikson, il sesto stadio, Intimità contro Isolamento, inizia solo dopo i diciotto anni. Una persona ha bisogno, perché questo avvenga e si stabiliscano relazioni sociali positive a fronte di un’identità consolidata, che abbia avuto un buon esito anche la fase precedente, Identità contro Confusione, la quale si realizza negli anni dell'adolescenza. Quando una persona capisce di essere un’identità separata dalla sua famiglia e dai suoi coetanei, può allora costruire un sano attaccamento a un'altra persona.

Le caratteristiche che contraddistinguono un adulto perfettamente funzionale e autonomo, che derivano da una genitorialità efficace, si possono in parte definire, anche se non in modo esaustivo.

Dare valore al duro lavoro. L’impegno determinato in qualcosa si può insegnare in molti modi: sport, teatro, scuola, musica, lavori domestici e lavoretti part-time sono solo alcuni esempi. La lezione importante, in tutto questo, è che il solo talento può portare lontano una persona; dedizione, devozione e determinazione possono altresì portare ancora più lontano. Ci vuole perseveranza per affrontare le difficoltà di un determinato compito fino a arrivare con successo al suo completamento. Questo lavoro, tuttavia, deve essere svolto dal ragazzo e non dal genitore, perché a lui ne derivi un pieno beneficio.

L’andare d’accordo con gli altri. Questo viene generalmente insegnato già all'asilo, ma lo si trascura negli anni dell’adolescenza. I ragazzi, da adolescenti, tendono a chiudersi all’interno di gruppi di giovani simili tra loro: nerd, atleti, artisti, teatranti, studiosi e così via. Questo fattore è utile nello sviluppo dell'identità del gruppo dei pari, ma può creare diffidenza e lontananza nei confronti di coloro che sono al di fuori del gruppo. I genitori dovrebbero pertanto rinsaldare quel lontano insegnamento che risale addirittura alla scuola materna e ridurre al minimo possibile l'isolamento.

Saper spendere i propri soldi con saggezza. Questo elemento essenziale viene insegnato al meglio dai genitori dando l’esempio. I figli che capiscono che il budget familiare è stato speso e che non ci sono più soldi fino al successivo giro di pagamento, si adatteranno più facilmente alla loro vita lavorativa adulta. Alcuni genitori vogliono evitare che i loro figli sappiano quanto siano difficili la situazione o quanto costino le cose. Questo modo di comportarsi può portare a shock e a sentimenti difficili da contenere quando il ragazzo sarà un adulto. A volte, il risultato è un approccio passivo-aggressivo al lavoro o al budget disponibile.

Una buona capacità di gestire l’economia domestica. La maggior parte delle scuole non insegna più le basi dell’economia domestica. L'istruzione in questo campo viene lasciata ai genitori che possono o meno avere abitudini positive. Quando un ragazzo arriva alle superiori, dovrebbe essere in grado di saper svolgere in autonomia i principali compiti domestici legati alla vita quotidiana, dalla pulizia alla cucina, alle piccole attività di riparazione e di gestione di un budget. Coloro a cui non vengono insegnate queste cose tendono a starsene nella casa di famiglia per essere accuditi da un genitore.

Una positiva capacità di prendersi cura di sé. La maggior parte dei ragazzi fa esperienza di almeno un evento traumatico, un incidente o altro, durante l’infanzia. Il modo in cui questi incidenti vengono gestiti dal genitore determina notevolmente quello che il figlio apprende su emozioni intense come rabbia, ansia, depressione, senso di colpa, vergogna e senso di inferiorità. La cura di sé positiva insegna a un ragazzo una corretta gestione e capacità di adattamento per affrontare le difficoltà della vita. Ad esempio, i genitori che mostra la capacità di arrabbiarsi senza però reagire male insegnano al figlio un modo di fare adeguato. Non si tratta di negare emozioni, pensieri o eventi; piuttosto, si tratta mostrare un modo di reagire positivo, senza danni a se stessi o agli altri.

20200903 prospettiva 1

Saper stabilire e raggiungere gli obiettivi. Una buona pratica all'inizio dell'anno scolastico è quella di incoraggiare i figli a fissare un obiettivo personale per l'anno successivo. Non dovrebbero essere i genitori stessi a farlo. Un ragazzo che raggiunge un obiettivo che si è prefissato riceve una soddisfazione molto maggiore di chi raggiunge obiettivi fissati dagli altri. I genitori possono comunque aiutare il figlio a scomporre l'obiettivo annuale in sotto-obiettivi mensili e poi in azioni da compiere quotidianamente. Ciò rafforza il concetto che gli obiettivi vengono raggiunti solo un piccolo passo alla volta.

Avere valori etici forti. Questo non equivale a memorizzare regole o valori. Si tratta di comprendere l'importanza dell'etica in ogni aspetto della vita. C'è etica a scuola (niente imbrogli), in un negozio (niente furti), a casa (niente bugie) e in un quartiere (niente distruzione di proprietà). Per ciascuno di questi valori di base, un ragazzo dovrebbe essere istruito sul motivo per cui queste indicazioni vengono messe in atto. La frase del genitore: "perché l'ho detto io" non è sufficiente per capire. La mancanza di direzione in questo settore crea adulti che sono oppositivi o resistenti all'autorità.

Comprendere la storia della propria famiglia. È estremamente utile stabilire un senso di appartenenza. Per ogni famiglia, ci sono aspetti culturali o storici che la definiscono, nel bene e nel male. Cercare di "proteggere" un figlio dagli aspetti negativi, dai disturbi o dagli eventi non positivi presenti nell'albero genealogico non lo aiuta. Spiegare che malattie cardiache, depressione, la dipendenza o un disturbo della personalità avvengono in famiglia può effettivamente fornire sollievo a un giovane che potrebbe già manifestarne i primi segni premonitori. Naturalmente, l'aspetto positivo di una famiglia è altrettanto importante come il coraggio, la fede, la determinazione, la perseveranza, l'impegno, la lealtà e le professioni o i talenti specifici della famiglia.

Lo sviluppo interiore. È essenziale che una persona si renda conto di essere una piccola parte di una grande vita di cui non è al centro. Insieme a questo dovrebbe venire il rispetto delle culture degli altri. Rispetto e consenso sono due cose diverse. Una persona può rispettare l'opinione di qualcun altro senza essere d'accordo. I genitori hanno una posizione unica per incoraggiare positivamente la crescita spirituale senza imporla ai loro figli.

Restituire. Questo aspetto dello sviluppo sociale generalmente non è pienamente realizzato fino a molto avanti nella vita. Tuttavia, i semi della restituzione agli altri devono essere seminati presto affinché in età adulta si realizzi. Questo rafforza anche l'idea che non tutti hanno esattamente lo stesso vantaggio degli altri, il che aiuta nello sviluppo dell'empatia e della compassione. La generosità non dovrebbe essere forzata ma spiegata con esempi comprensibili in base al grado di sviluppo del figlio.

Quando i genitori si sforzano di insegnare ai loro figli questi elementi, il ragazzo ha in definitiva molte più possibilità di sviluppare una prospettiva sana del proprio mondo, di se stesso nel mondo e della propria famiglia.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca