Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Percepire e considerare il tempo libero in fondo come uno spreco, in quanto improduttivo, può portare a una minore felicità e a livelli più elevati di stress e depressione.

20210908 free 3

È quello che suggerisce nuova ricerca basata su una serie di studi in cui gli studiosi hanno esaminato gli effetti di una convinzione comune nella società moderna: che la produttività sia l'obiettivo principale e che il tempo sia una perdita se ci si sta solo divertendo.

Una convinzione molto diffusa e dalle potenziali conseguenze negative, soprattutto per chi avendo figli che stanno vivendo la preadolescenza e l’adolescenza, deve gestire le responsabilità genitoriali, che richiedono di saper utilizzare al meglio e nello spirito giusto il tempo che si può dedicare ai ragazzi.

Le persone analizzate nella ricerca che concordano in modo più forte con la considerazione che il tempo libero sia tempo perso, non solo hanno goduto di meno questo periodo di tempo, ma hanno anche riportato risultati peggiori sulla salute mentale, ha affermato Selin Malkoc, coautore dello studio e professore associato di marketing presso il Fisher College of Business dell'Ohio State University.

"Esistono sono molte ricerche che suggeriscono che il tempo libero ha benefici per la salute mentale e che può renderci più produttivi e meno stressati" ha spiegato Malkoc. "Ma scopriamo che se le persone iniziano a credere che il tempo libero sia uno spreco, potrebbero finire per essere più depressi e più stressati".

Il lato positivo della ricerca indica che alcune persone scettiche potrebbero godersi attività divertenti e rilassanti se il tempo libero fosse parte di un obiettivo più ampio e non fine a se stesso.

"Se il tempo libero può essere inquadrato come una sorta di obiettivo produttivo, questo aiuta le persone che pensano che il tempo libero sia uno spreco a ottenere alcuni degli stessi benefici che i periodi di sospensione del lavoro possono procurare" affermano altri ricercatori che hanno partecipato allo studio.

Nello studio duecento studenti universitari hanno valutato quanto si sono divertiti con una varietà di attività ricreative e hanno completato valutazioni che hanno misurato i loro livelli di felicità, depressione, ansia e stress.

È stato anche chiesto loro quanto fossero d'accordo con cinque affermazioni che valutavano il grado in cui ritenevano che il tempo libero sia uno spreco (come: "Il tempo trascorso in attività ricreative è spesso tempo sprecato").

I risultati hanno mostrato che più i partecipanti credevano che il tempo libero fosse uno spreco, meno apprezzavano le attività del tempo libero.

Questo è risultato vero sia che l'attività del tempo libero fosse attiva (esercizio fisico) o passiva (guardare la TV), sociale (uscire con gli amici) o solitaria (meditazione).

Inoltre, più pensavano che il tempo libero fosse uno spreco, più bassi erano i loro livelli di felicità e più alti i loro livelli di depressione, ansia e stress.

In uno studio, a 302 partecipanti online è stato chiesto cosa avessero fatto per festeggiare Halloween pochi giorni dopo le vacanze, nel 2019. Alcune delle attività tra cui potevano scegliere erano divertenti per se stesse, come andare a una festa. Altre erano finalizzate a un obiettivo più grande, come portare i propri figli fuori per le attività legate a Halloween, con dolcetti e scherzetti.

20210908 free 3a

Ai partecipanti è stato chiesto di valutare quanto avevano apprezzato la loro esperienza di Halloween.

I risultati hanno mostrato che coloro che pensavano che il tempo libero fosse più uno spreco hanno riferito di aver avuto meno piacere in attività, come le feste, che riguardavano solo il divertimento.

"Ma coloro che hanno partecipato ad attività divertenti che soddisfano le responsabilità genitoriali, con i propri figli, non hanno visto una tale riduzione di piacere in riferimento al modo in cui si sono divertiti durante le vacanze di Halloween".

La visione negativa del tempo libero non è certo solo una questione americana. Uno studio, che ha confrontato persone negli Stati Uniti, in India e in Francia, ha scoperto che i francesi erano meno propensi dei partecipanti statunitensi o indiani a credere che il tempo libero fosse uno spreco, dato che risulta coerente con certi stereotipi culturali. Ma per coloro che in Francia disprezzavano il tempo libero, gli effetti negativi erano gli stessi.

"Viviamo in una società globale e ovunque ci sono persone che ascoltano gli stessi messaggi su quanto sia importante essere impegnati e produttivi" affermano i ricercatori.

"E una volta che ci credi e interiorizzi il messaggio che il tempo libero sia uno spreco, i nostri risultati suggeriscono che si sarà più depresso e meno felice, indipendentemente da dove si viva".

I ricercatori sono rimasti colpiti dal modo in cui le visioni negative del tempo libero influenzano il godimento di qualsiasi cosa divertente, indipendentemente dalla situazione o dalla breve durata dell'attività ricreativa.

In uno studio, agli studenti universitari che hanno partecipato è stato chiesto di guardare un breve video divertente di un gatto nel mezzo di altre parti di un esperimento. Alcuni hanno letto in anticipo articoli che pubblicizzavano il tempo libero come un modo per gestire lo stress e aumentare l'energia. Anche in questo caso, persistevano gli stessi effetti.

"Questi sono studenti che entrano nel nostro laboratorio per rispondere ai questionari, il che può essere noioso. Nel mezzo diamo loro un video divertente da guardare, ci si aspetterebbe che venisse vissuto come una bella pausa - ma anche in questa situazione, alcuni partecipanti non hanno affermato di non essersi divertiti così tanto".

"Non avevano modo di usare il tempo in modo più produttivo. Stavamo dando loro una pausa da altre attività più noiose. Eppure, coloro che credono che il tempo libero sia uno spreco non pensavano che guardare i video fosse divertente come gli altri".

Lo studio ha mostrato che non è facile cambiare le convinzioni delle persone sul valore del tempo libero. Quindi potrebbe essere necessario un approccio diverso, hanno detto i ricercatori.

Per coloro che credono che il tempo libero sia uno spreco, "può essere utile pensare ai modi produttivi in ​​cui le attività ricreative individuali possono servire i loro obiettivi a lungo termine".

In altre parole, bisogna collegare ogni attività del tempo libero a qualcosa che si vuole realizzare, trovando i modi per rendere le attività divertenti parte di un obiettivo più grande nella propria vita, pensando a come anche il tempo libero possa essere produttivo, necessario e utile."


I materiali della ricercar sono disponibili sul sito della Ohio State University.
Riferimento bibliografico
Gabriela N. Tonietto, Selin A. Malkoc, Rebecca Walker Reczek, Michael I. Norton.
Viewing leisure as wasteful undermines enjoyment.
Journal of Experimental Social Psychology, 2021.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

UbiminorYoutube1

logo sharewood

logo SPIAZZA ok

Master accompagnare al futro 1

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca