Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

 facebook iconinstagram iconyoutube icon

Ottenere qualcosa come premio o guadagno di uno sforzo personale è un fattore di promozione del benessere personale e anche del senso di responsabilità, elementi molto importanti a livello educativo nel processo di crescita di un adolescente.

20230727 guada 2

Raggiungere un obiettivo, realizzare un desiderio di conseguenza a un investimento di energia, attenzione, intelligenza, procura fiducia e un senso di potere.

È un'abilità di vita essenziale sia che si tratti di realizzare qualche miglioramento o di accettare le conseguenze delle proprie azioni. È quello che i genitori dovrebbero insegnare al loro ragazzo adolescente mentre sta cercando di acquisire determinazione e indipendenza.

Sul piano concreto, guadagnarsi qualcosa rappresenta un contraccambio, ad esempio tra lo studio e i buoni voti, tra il dire la verità e la fiducia che si ottiene, tra una vittoria e l’essersi messi in competizione, soldi contro il lavoro, e così via. E, parimenti, si ottengono miglioramenti esercitandosi, si cresce in esperienza mettendosi alla prova, si arriva all’indipendenza autosostenendosi, e così via.

Crescere e guadagnarsi qualcosa

Man mano che si passa dall'infanzia all'adolescenza, la questione del guadagnarsi e della sua importanza entra nell'esperienza di un giovane con maggiore frequenza e serietà di prima.

Molto di ciò che veniva dato gratuitamente al bambino piccolo ora viene fornito in modo condizionale poiché ci si aspetta che un ragazzo faccia di più per se stesso e per gli altri.

La libertà o la possibilità di fare qualcosa devono ora essere conquistate, collaborando alle faccende di casa, trovando un lavoretto, ottenendo buoni risultati a scuola.

La libertà non è gratuita

Una maggiore libertà non può essere gratuita e di fatto non lo è mai, poiché l'adolescenza è un periodo più faticoso per un ragazzo. Dover guadagnarsi le cose rende la vita più impegnativa poiché sempre più si deve investire nell’impegno e nella propria responsabilità per ottenere ciò che si vuole.

A volte, un giovane estremamente protetto o viziato, a cui è stato dato tutto senza che dovesse fare molti sforzi o raramente si è assunto molte responsabilità, deve imparare che alcune cose si guadagnano solo a costo di un investimento impegnativo.

Doversi impegnare per avere qualcosa diventa sempre più un fatto urgente della vita adolescenziale, motivo per cui un adolescente delle superiori a volte si può risentire di un fratello in età prescolare che ottiene tutto senza dover dare in cambio quasi nulla.

Tuttavia, la crescente richiesta di impegno ha anche un lato positivo, come l'orgoglio per aver guadagnato qualcosa con un lavoretto.

Concesso o guadagnato

C'è una grande differenza, a livello educativo, tra ciò che viene semplicemente dato e ciò che viene guadagnato in rapporto ai genitori, spiegano gli psicologi che si occupano di dinamiche familiari.

Ciò che viene dato incondizionatamente dai genitori, quello su cui l'adolescente può sempre contare, sono ancora cose come l'amore, l'accettazione, la devozione, l'impegno, l'ascolto, il consiglio.

Quello che viene guadagnato condizionatamente dai genitori per i quali l'adolescente deve “lavorare” sono cose come opportunità, responsabilità, approvazione, fiducia, accordo e permessi.

20230727 guada 1

Due acquisizioni essenziali

I genitori generalmente incoraggiano il guadagnarsi le cose per il loro ragazzo adolescente per due fattori importanti che rafforzano la sua capacità di evolvere.

Il guadagnarsi le cose può generare un senso di realizzazione e crea la coscienza del valore di uno sforzo verso il raggiungimento di un obiettivo. Porta poi un giovane a riconoscere il valore della responsabilità. Anche iI non riuscire in qualcosa presuppone responsabilità; a questa età, l'esperienza insegna.

Si può ottenere ciò che si vuole ma anche quello che non si pensava di poter avere. In entrambi i casi, questo può dare un senso di potere.

L’ottenere qualcosa per la realizzazione

Impegnarsi può far raggiungere risultati che sembrano vantaggiosi. Questo guadagno può generare senso di affermazione e soddisfazione.

A volte i genitori creano "incentivi al guadagno" per incoraggiare lo sforzo, ad esempio promettendo soldi in cambio di qualcosa che venga raggiunto dai figli. Ma questa ricompensa può non avere effetto se un ragazzo, ad esempio, è convinto di non potercela fare a raggiungere un certo rendimento scolastico. Meglio che gli obiettivi vengano posti in modo spontaneo e raggiunti per il loro valore intrinseco.

Ottenere da soli per sviluppare responsabilità

Ottenere, meritarsi qualcosa porta a far assumere la responsabilità delle conseguenze delle scelte fatte. Anche nel caso negativo, quando un fallimento genere il senso di una responsabilità propria nel giovane.

Su quanto accade in senso negativo, per responsabilità dei figli, deve svilupparsi tra genitori e ragazzi un confronto onesto, che può supportare lo sviluppo in loro del senso di responsabilità.

In definitiva, riassumono gli esperti, quando si diventa genitori di un adolescente, se tutto viene dato e nulla viene guadagnato, il giovane rischia di acquisire una dipendenza invalidante o un senso di aver diritto irrealistico durante questo periodo di crescita tanto egocentrico. Esattamente come se un adolescente venisse solo curato e sostenuto e non fornisse mai assistenza agli altri in famiglia o in società.

Un genitore mentre offre amore incondizionato per garantire la fiducia di base del figlio nella sua dedizione e nel suo sostegno, deve anche chiedere cose che vengano ottenute in modo condizionato. Per questa via i figli acquisiranno esperienza nell’impegnarsi per ottenere ciò che vogliono nella vita e nell'affrontare gli effetti delle loro scelte.

Sia comprendere che occorre, man mano che si diventa più grandi, “lavorare” sempre di più per ottenere ciò che si desidera, sia che ci si deve assumere le conseguenze delle proprie azioni, fornisce un senso di potere e di fiducia in se stessi.