Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

 facebook iconinstagram iconyoutube icon

Sebbene l'adolescenza si collochi tra l'infanzia e la giovane età adulta, gli adolescenti non sono né bambini grandi né piccoli adulti. Hanno un crescente fabbisogno di alimenti sani e nutrienti per supportare la loro rapida crescita fisica e maturazione complessiva.

20220222 nutrizione 2

Il forte aumento di problemi come anemia, sovrappeso e obesità in questa fascia di età pone l’urgenza della questione nutrizionale e della malnutrizione come tra le maggiori minacce immediate per la salute degli adolescenti e il loro sviluppo.

Un'alimentazione sana fin dall'adolescenza getta le basi per una vita sana futura e buone abitudini alimentari.

I fattori combinati su cui si struttura una dieta possono includere caratteristiche personali, come le preferenze di gusto e la conoscenza di cibi sani; influenze sociali da amici, famiglia e compagni di scuola; e il contesto fisico e mediatico in cui si vive, dai negozi alle varie forme di pubblicità.

Tuttavia, la povertà e le disuguaglianze socioeconomiche rimangono gli ostacoli più importanti all'accesso a cibi variegati e nutrienti. Sostenere la salute e il benessere degli adolescenti è necessario per garantire il loro sviluppo sano, ma offre anche benefici per tutta la vita, anche intergenerazionali.

Avendo come prospettiva l’intera vita, è infatti probabile che i comportamenti alimentari sani adottati durante l'adolescenza, quanto e cosa di mangia, continuino nell'età adulta.

Forme di malnutrizione negli adolescenti

Gli adolescenti affrontano forme di malnutrizione su entrambi gli estremi dello spettro, dall'essere sottopeso e avere carenze di micronutrienti, al sovrappeso e all'obesità.

Per quanto riguarda la denutrizione, si stima, a livello globale, che un adolescente su quattro soffra di anemia, una condizione in cui qualcuno non ha abbastanza globuli rossi sani per trasportare ossigeno adeguato ai tessuti del corpo. Collegata all'assunzione limitata di vitamine e minerali necessari o al malassorbimento dall'intestino, l'anemia può complicare la crescita e lo sviluppo.

Dal punto di vista della sovranutrizione, un adolescente su cinque è in sovrappeso o obeso e la percentuale è in aumento in tutto il mondo. Queste condizioni sono associate a un rischio maggiore di sviluppare una malattia come il diabete o il cancro più avanti nella vita, nonché problemi di salute cronici come l'ipertensione.

Fare scelte alimentari nutrienti

Seguire una dieta equilibrata e diversificata è la chiave per soddisfare i bisogni nutrizionali. Fare buone scelte alimentari è complicato dalla propensione degli adolescenti a consumare cibi malsani, come alimenti molto calorici e ultra-elaborati come bevande zuccherate e cibo da fast food. Rispetto ai bambini, hanno maggiore voce in capitolo su ciò che mangiano, quando e dove lo mangiano e possono essere sempre più influenzati dalle pressioni sociali.

I contesti alimentari di crescita sono caratterizzati dalla specifica disponibilità, dall'accessibilità, dalla promozione, dalla qualità e dalla genuinità del cibo. Influiscono sulle scelte alimentari e sono un fattore importante per quello che mangiano gli adolescenti. Gli adolescenti possono affrontare quotidianamente più ambienti alimentari tra i diversi ambienti in cui vivono come casa, scuola e lavoro.

20220222 nutrizione 2a

Gli ambienti alimentari possono essere classificati come: tradizionali, con disponibilità e accessibilità di cibo limitate, così come l'autonomia alimentare degli adolescenti; misti, con maggiore disponibilità e accessibilità alimentare, maggiore autonomia alimentare, vi ha un certo peso il significato sociale del cibo e della pubblicità; moderni, con nessuna preoccupazione per l'accesso al cibo, l'autonomia alimentare è comune, influenzata dai compagni e dalla pubblicità.

L'effetto della povertà sul consumo di cibo sano

In contesti con risorse limitate, che si trovano sia nei paesi ad alto che a basso reddito, la povertà è un fattore chiave che determina le disuguaglianze nutrizionali, in particolare le carenze di micronutrienti.

Con la pandemia le famiglie economicamente vulnerabili in tutto il mondo hanno sperimentato crescenti difficoltà e insicurezza anche dal punto di vista alimentare. Ciò rappresenta un'altra complicazione per l'alimentazione degli adolescenti.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce diversi interventi basati sull'evidenza per migliorare l'alimentazione durante l’adolescenza. Questi vanno dall'istruzione agli integratori e variano a seconda dell'ambiente, del contesto e del tipo di malnutrizione.

Ad esempio, un intervento nutrizionale rivolto agli adolescenti in un paese occidentale potrebbe sembrare diverso da uno in una nazione del Terzo Mondo. Tuttavia, anche gli stessi interventi all'interno di un Paese ricco potrebbero differire, a seconda della geografia (urbana o rurale) e delle risorse disponibili. In contesti con forti barriere socioeconomiche come il reddito e l'istruzione, queste devono essere affrontate; il solo intervento a livello individuale non va alla radice della malnutrizione.

Un recente studio internazionale ha esaminato gli interventi in diversi paesi per migliorare l'ambiente alimentare e nutrizionale degli adolescenti e aumentare la loro capacità di fare scelte sulla loro alimentazione.

Gli adolescenti di oggi affrontano molteplici minacce alla loro alimentazione. Accedere a una dieta sana e sicura è un'esigenza fondamentale, ma le disuguaglianze nutrizionali sono in aumento tra e all'interno dei paesi. Affrontare le disuguaglianze sottostanti e fornire adeguati interventi nutrizionali per gli adolescenti offre quindi un impatto positivo a lungo termine sulle loro vite.