Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Esiste un immaginario glamour del ladro alimentato dalle raffigurazioni di Hollywood: le astute rapine di Ocean Eleven o della Pantera Rosa. La realtà però si avvicina di più a quello che si vede nel nostro I soliti ignoti.

20151015 ladri 3

Secondo un nuovo studio sul furto, la situazione tipica è infatti quella di ragazzi maldestri che rubano per una certo periodo della loro vita, la maggior parte dei quali abbandona presto questa cattiva abitudine.

I ladri sono attivi in maggioranza solo per un breve periodo di tempo, e fanno anche pochi soldi rubando, secondo quanto ha scoperto  l'economista Geoffrey Fain Williams. In realtà, il furto funziona non tanto come un modo di ottenere cose gratis o soldi, quanto come una sorta di palcoscenico di cui alcune persone fanno esperienza nel corso dell’adolescenza - la maggior parte di loro crescendo ne esce.

Williams ha esaminato i dati sui furti auto-dichiarati registrati  nel National Longitudinal Study of Youth dell’Ohio State University, che ha monitorato di 8.000 persone tra il 1996 e il 2011, le quali avevano tra i 12 e i 16 anni nel 1996. Nel corso dei 15 anni successivi sono state effettuate interviste su molti elementi informativi della loro esistenza.  Si chiedeva anche se avessero o meno rubato qualcosa nel corso dell'anno precedente, e quanto costava l’oggetto rubato.

Williams ha classificato coloro che hanno riferito di aver rubato un oggetto di un valore superiore ai 50 dollari come "ladri" e quelli che avevano rubato qualcosa che costava meno di 50 dollari come "ladruncoli".

20151015 ladri 4

Ha scoperto che il furto non è poi così raro - il 16 per cento della popolazione complessiva, un uomo su cinque e una donna su dieci, ha dichiarato di aver rubato qualcosa che valeva più di 50 dollari nel corso dell'anno precedente. Comprendendo anche i “ladruncoli”, i numeri sono aumentati a un uomo su tre e a una donna su quattro.

Si tratta di statistiche fatte su dichiarazioni spontanee, di conseguenza sono probabilmente in difetto, in quanto non includono coloro che hanno omesso di dichiarare di aver commesso dei furti.

Incrociando questi dati con gli altri elementi informativi, ne è uscito che i ladri comprendono un numero molto elevato di maschi, appartenenti a minoranze etniche e con i livelli più basi di istruzione. Sono per lo più persone che fumano, bevono, hanno problemi di salute mentale e punteggi più bassi nei test di intelligenza.

Il dato che colpisce di più nella ricerca di Williams, è che i ladri sono attivi solo per periodi molto brevi di tempo - in media, meno di un anno. Nel corso dei 15 anni cui si riferiscono le rilevazioni, meno del 5 per cento dei ladri ha continuato a rubare in modo costante per più di tre anni.

I dati suggeriscono inoltre che essere "ladro" più che una caratteristica della persona è una sorta di ruolo che alcune persone interpretano ad un certo punto della loro vita - in particolare, durante l'adolescenza. "Per la maggior parte degli autori di reati, i reati contro il patrimonio potrebbero essere semplicemente una fase esplorativa della loro esistenza" ha scritto Williams.

L’incidenza dei furti scende molto bruscamente quando i giovani entrano nella loro tarda adolescenza. La maggior parte dei “ladri” è di età inferiore ai 24 anni.

La seconda cosa importante che la ricerca di Williams ha trovato è che questo tipo di reato, letteralmente, non paga. I guadagni medi per un singolo furto sono stati di $ 37.50, e una sorprendente quantità di ladri non ha guadagnato di fatto nulla o quasi nulla da un furto.


Lo studio

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

UbiminorYoutube1

logo sharewood

logo SPIAZZA ok

Master accompagnare al futro 1

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca