Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Sono tanti i genitori che fanno del loro meglio per intrattenere e stimolare i loro figli, con un sacco di libri, corsi di ginnastica, iPad e programmi televisivi. Ma che cosa accadrebbe se lasciassimo che i ragazzi si annoino di tanto in tanto? Quale sarebbe l'impatto di questi momenti di "vuoto" sul loro sviluppo?

20170208 noia e immaginazione 3a

Mi sono interessata molto della questione del rapporto tra i ragazzi e la noia, racconta Teresa Bolto, esperta di questioni educative, negli anni ’90, mentre stavo cercando di capire quale sia l’influenza della televisione sul modo in cui i bambini raccontano storie .

Sorpresa dalla mancanza di fantasia dei racconti scritti dai bambini di età da 10 a 12 da diverse scuole in Norfolk, mi sono chiesta se questo poteva essere - in parte - causato dalle ore trascorse a guardare la televisione. Ricerche più vecchie avevano dimostrato, infatti, che la televisione tende a limitare la fantasia dei bambini.

Nel 1980, uno studio su larga scala aveva consentito di confrontare i bambini dai tre città canadesi – nella prima, si disponeva di quattro canali televisivi; nella seconda, non c'era che un’emittente, e nell’ultima non c'era del tutto la televisione.


coloro che sono impegnati in professioni creative
spesso raccontano che la noia è stato un alleato
di prima importanza per lo sviluppo della loro creatività


I ricercatori hanno studiato il comportamento dei bambini nel momento in cui le città sono state dotate di TV, e sono poi tornati due anni più tardi. I bambini della città senza televisione avevano punteggi più alti rispetto agli altri in termini di pensiero divergente - un buon indicatore della qualità della fantasia. Ma questo era vero prima che ricevessero a loro volta la possibilità di guardare la televisione: in quel momento, l'immaginazione è scesa fino a raggiungere lo stesso livello degli altri bambini.

La televisione avrebbe dunque come effetto quello di spegnere l'immaginazione, e l'immaginazione è molto importante per lo sviluppo. Essa non solo arricchisce l'esperienza personale, ma noi ne abbiamo anche bisogno per entrare in empatia con gli altri - cioè, di metterci al posto di un altro. È anche essenziale per avviare un cambiamento. Ma quale rapporto ha con la noia? Ebbene, i bambini (e anche gli adulti, in realtà) tendono ad abbandonarsi davanti alla TV – o a qualsiasi altro schermo - per tenere a bada la noia.

Pochi anni dopo questa ricerca, ho cominciato a notare che coloro che sono impegnati in professioni creative spesso raccontano che la noia è stato un alleato di prima importanza per lo sviluppo della loro creatività, e questo fin dall'infanzia.

20170208 noia e immaginazione 3

Per saperne di più, ho intervistato alcuni di loro. Così, la scrittrice e attrice Meera Syal mi ha detto che durante le sue vacanze in campagna, quando era piccola, ha trascorso un sacco di tempo a guardare il paesaggio fuori dalla finestra.

Quel luogo era così pieno di cose insolite ed estranee al suo quotidiano, come, per esempio, la preparazione dei dolci con la vicina di casa, una signora di una certa età.

È stata la noia che l'ha portata a scrivere un diario, il quale lei pensa sia stato il punto di partenza della sua carriera di scrittrice. "È molto liberatorio essere creativi solo per passare il tempo, solo perché sei libero di fare quello che vuoi" mi ha spiegato.


dobbiamo quindi aiutare i ragazzi ad apprezzare attività semplici
invece di incoraggiarli a pensare
che dobbiamo essere sempre efficienti e occupati


Il famoso neuroscienziato Susan Greenfield ha delle convinzioni simili: mi ha raccntato che non aveva molto da fare quando era piccola, e ha trascorso la maggior parte del suo tempo a disegnare e a scrivere storie.

Le storie che immaginava hanno costituito gli inizi della sua futura opera, lo studio scientifico del comportamento umano. Oggi, quando viaggia in aereo, porta con sé carta e penna, piuttosto che il suo computer portatile, ed è sempre in attesa di poter godere di momenti come questi, in cui ha poche cose di cui doversi occupare.

Lo sport, la musica o altre attività organizzate sono sicuramente vantaggioso per lo sviluppo fisico, cognitivo, sociale e culturale dei ragazzi. Ma i ragazzi hanno bisogno di tempo per loro - il tempo di staccare dalle incessanti richieste del mondo esterno, il tempo di fantasticare, di pensare, di inventare occupazioni, per scoprire i loro talenti e interessi.

Per sperimentare i benefici della noia, non è necessario essere dotati di un particolare talento creativo o di un intelletto superiore. Lasciare vagare la mente di tanto in tanto è essenziale per la salute mentale e le funzioni cerebrali.

Uno studio dimostra che, anche se, mentre la nostra mente vaga, ci si dedica in un un'attività fisicamente e intellettualmente poco impegnativa , è molto più probabile che si trovino nuove idee e soluzioni ai nostri problemi. Dobbiamo quindi aiutare i ragazzi ad apprezzare attività semplici come la ceramistica, invece di incoraggiarli, mentre crescono, a pensare che dobbiamo essere sempre efficienti e occupati.

20170208 noia e immaginazione 4

Come gestire un ragazzo che si annoia?

I genitori possono facilmente sentirsi in colpa se il loro ragazzo si lamenta di annoiarsi, ma è preferibile vedere la noia come un'opportunità. È inutile offrire ai ragazzi soluzioni preconfezionate per abbattere la noia.

Invece, i ragazzi hanno bisogno gli adulti intorno a loro i quali capiscano che hanno bisogno di spazio, tempo e, talvolta, di disordine (un disordine che i ragazzi possono sistemare da soli una volta che hanno concluso le loro occupazioni), di creare da soli i loro passatempi.

Possono avere anche bisogno di alcune attrezzature e materiali, ma niente di speciale - le cose più semplici sono spesso quelle che offrono le maggiori opportunità.

Sappiamo tutti che la storia del bambino che è più interessato nella confezione del dono che nel dono stesso. Per i più grandi, una lente d'ingrandimento, un paio di tavole di legno, un cesto pieno di gomitoli di lana può essere la fonte di molte ore di divertimento.

Ma per ottenere il massimo vantaggio nei momenti di noia, i bambini e i ragazzi hanno bisogno di risorse interne. Le qualità come la perseveranza, la curiosità, la giocosità e la fiducia permettono loro di esplorare, creare e sviluppare nuove capacità inventive, l'osservazione e la concentrazione.


se si riempie l'agenda dei ragazzi al loro posto,
questo non insegnarà loro nient’altro
che la dipendenza da a stimoli esterni


Questo li aiuta parimenti anche a imparare a non scoraggiarsi quando qualcosa non funziona la prima volta, e a riprovare. Incoraggiando lo sviluppo di queste funzionalità nei loro figli, i genitori offrono loro le qualità che serviranno loro per tutta la vita.

La noia e i momenti di vuoto, la capacità di sostenere il silenzio e la solitudine, sono tutti fattori che diventano ancora più importanti nel corso dell’adolescenza, quando i ragazzi hanno la necessità di costruirsi un’identità e di trovare dentro di sé le indicazioni per le strade da percorrere.

Solo a partire da questa fondamentale capacità di comprendere se stessi e di affrontare anche i momenti di sospensione e di noia, gli adolescenti possono rafforzare la propria personalità e la capacità di fare scelte basate su interessi e motivazioni fondate e personali.

La maggior parte dei genitori vogliono far sì che i loro figli diventino esseri autonomi, in grado di prendere l'iniziativa e di pensare a se stessi. Ma se si riempie l'agenda dei ragazzi al loro posto, questo non insegnarà loro nient’altro che la dipendenza da, e l'iniziativa in relazione solo a stimoli esterni, sia che si tratti di beni materiali o di intrattenimento.

Fornire ai ragazzi le condizioni per il loro arricchimento personale e la fiducia nella loro naturale capacità di mobilitare il loro spirito è molto più efficace se si vuole renderli indipendenti, competenti e creativi.

Questo vale per tutti. Disconnettersi, non fare nulla e lasciare che la nostra mente vaghi può essere molto importante anche per persone grandi – gli scettici dovrebbero provarci.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca