Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

È sempre più difficile essere dei buoni genitori in un periodo storico caratterizzato da trasformazioni sociali continue e improvvise, crisi economica, imperversare della comunicazione digitale. Una questione non da poco e decisiva per lo sviluppo e la qualità della vita sociale, riconosciuta dal Ministero della Salute spagnolo, il quale ha recentemente pubblicato una guida ad hoc sulla genitorialità e sulle sue molteplici declinazioni, responsabilità e attenzioni.

20150122 genitorialità

Tutti i padri e le madri hanno bisogno di sostegno per sviluppare adeguatamente le loro responsabilità genitoriali. Di fatto, una parte costitutiva del loro ruolo genitoriale consiste proprio nel procurarsi tale sostegno.

 

Nello studio si analizzano le implicazioni pedagogiche dell'aumento delle madri lavoratrici e di una maggiore apertura verso modelli familiari alternativi, l'influenza di internet e dei social netwrok sui comportamenti dei giovani, tutti fattori che richiedono nuove competenze da parte dei genitori, in particolare della figura paterna. Il padre, viene detto, dovrebbe esercitare il suo ruolo aumentando il livello e le forme della comunicazione con i figli, evitando di ricorrere all'autorità o addirittura alla violenza, guadagnondosi il rispetto dei figli attraverso il dialogo. Su un altro versante, viene sottolineato nella guida come sia necessario sviluppare modalità di supporto, formazione e prevenzione per i padri a rischio, quali ad esempio linee telefoniche dedicate per l'aiuto e i consigli e programmi educativi mirati, in modo da evitare che situazioni familiari già complesse possano degenerare.

Nell'introduzione si legge: "Tutti i padri e le madri hanno bisogno di sostegno per sviluppare adeguatamente le loro responsabilità genitoriali. Di fatto, una parte costitutiva del loro ruolo genitoriale consiste proprio nel procurarsi tale sostegno. Il supporto e l'aiuto esterno, pertanto, non deve essere fornito solo con finalità correttive o terapeutiche ma soprattutto con obiettivi preventivi e per promuovere lo sviluppo dei membri della famiglia. In altre parole, occorre cambiare l'approccio che ci porta a prendere in considerazione le famiglie più vulnerabili come le uniche che abbiano bisogno di supporto quando le situazioni diventano critiche. Il sostegno efficace è quello che risulta sempre vicino e accessibile, e viene esercitato come fattore di normalizzazione, integrandosi con quelli già presenti nella famiglia, e diventando ad essi complementare, sostenendo in altre parole i ruoli genitoriali ed evitando di sostituirsi ad essi".


La guida alla genitorialità
 

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Seguici anche su Facebook

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca