Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Quando i ricercatori del Regno Unito hanno “esposto” adolescenti depressi a parole felici o tristi, “fotografando” il loro cervello, hanno scoperto che la depressione ha effetti diversi sull'attività cerebrale di maschi e femmine in alcune regioni del cervello.

20170905 depressione ragazze 1

I risultati suggeriscono che le ragazze e i ragazzi adolescenti vivono la depressione in modo diverso e che trattamenti specifici in relazione al sesso potrebbero essere utili nel caso di pazienti adolescenti.

Gli uomini e le donne sembrano soffrire di depressione in modo differente, e questo dato risulta particolarmente rimarchevole negli adolescenti.

A 15 anni, le ragazze hanno due volte la probabilità di soffrire di depressione rispetto ai ragazzi. Esistono varie possibili cause di questa diversità, tra cui problemi riferibili all’immagine corporea, fluttuazioni ormonali e fattori genetici, per i quali le ragazze sono più a rischio di ereditare la depressione. Tuttavia, le differenze tra i sessi non implicano solo un generico rischio di depressione, ma riguardano anche le modalità attraverso le quali il disturbo si manifesta e le sue conseguenze.

"Gli uomini sono più suscettibili di soffrire di depressione persistente, mentre nelle donne la depressione tende ad essere più episodica" spiega Jie-Yu Chuang, ricercatrice presso l'Università di Cambridge e uno degli autori dello studio, recentemente pubblicato in Frontiers in Psychiatry.

"Rispetto alle donne, anche gli uomini depressi hanno maggiori probabilità di subire gravi conseguenze dalla loro depressione, come l'abuso di sostanze e il suicidio". Nonostante questo, finora, la maggior parte dei ricercatori si è concentrata sulla depressione nelle donne, probabilmente perché è più comune.

Questo ha motivato la dottoressa Chuang e i suoi colleghi a realizzare quest'ultimo studio per mettere a fuoco le differenze tra uomini e donne depressi.

Per lo studio sono stati scelti ragazzi adolescenti di età compresa tra gli 11 e i 18 anni, tra loro 82 femmine e 24 maschi affetti da depressione, e 24 femmine e 10 maschi non affetti da problemi di depressione. I ricercatori hanno fotografato i cervelli degli adolescenti utilizzando l'imaging a risonanza magnetica, mentre proiettavano parole felici, tristi o neutre su uno schermo, in un ordine specifico.

I ragazzi premevano un pulsante quando comparivano alcuni tipi di parole e non lo premevano quando ne comparivano altre di genere diverso.

20170905 depressione ragazze 3

I ricercatori hanno misurato la loro attività cerebrale durante l'esperimento. Quando gli studiosi hanno proiettato alcune combinazioni di parole sullo schermo, hanno rilevato che la depressione colpisce l'attività cerebrale in modo diverso tra ragazzi e ragazze in alcune regioni del cervello, come il gyrus supramarginalis e il cingolo posteriore.

Quindi, cosa ci dicono questi risultati?

"La nostra ricerca suggerisce che all'inizio dell'adolescenza, la depressione potrebbe influenzare il cervello in modo diverso tra i ragazzi e le ragazze" spiega la dottoressa Chuang.

"Strategie di trattamento e di prevenzione per la depressione specifiche per il sesso dei pazienti, dovrebbero essere prese in considerazione all'inizio dell'adolescenza. La speranza è che questi interventi precoci possano modificare l’evoluzione della malattia prima che le cose peggiorino".

Le regioni del cervello evidenziate nello studio erano già state precedentemente messe in relazione alla depressione, ma occorrono ulteriori studi per capire come mai sono influenzate in modo diverso nei ragazzi depressi e se ciò è correlato a come i ragazzi fanno esperienza e gestiscono la depressione.

La dottoressa Chuang e i suoi colleghi vorrebbero esplorare ulteriormente questo fenomeno. "Penso che sarebbe bello condurre un grande studio longitudinale che affronti le differenze sessuali nella depressione dall'adolescenza all'età adulta" conclude la ricercatrice.

 

Riferimento bibliografico:

Jie-Yu Chuang, Cindy C. Hagan, Graham K. Murray, Julia M. E. Graham, Cinly Ooi, Roger Tait, Rosemary J. Holt, Rebecca Elliott, Adrienne O. van Nieuwenhuizen, Edward T. Bullmore, Belinda R. Lennox, Barbara J. Sahakian, Ian M. Goodyer, John Suckling. 
Adolescent Major Depressive Disorder: Neuroimaging Evidence of Sex Difference during an Affective Go/No-Go Task. Frontiers in Psychiatry, 2017.

Logo arimo 1

Ubiminor è una pubblicazione online ad aggiornamento continuo, indicizzata nell'International Standard Serial Number Register ISSN 2283-348X

Iscriviti alla newsletter

logo SPIAZZA ok  Servizio  Arimo news

Libellula 20160208 Casa del riuso logo orizzontale2

Servizio Volpi

immagine-cenni
  header-sportello-neo-maggiorenne-bo-ra
Centro Nisida 
 Riconoscere la violenza o negarla - copertina
 

annunci

Siti amici

nuovo fattore-famiglia Fratelli Colla ok

logosikeMillepiani logo AIA Metodo Terzi

20130919-geco

 

   

 

Seguici anche su Facebook