Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

 facebook iconinstagram iconyoutube icon

Questo lungo periodo di crisi ha messo alla prova l’equilibrio di tutti, generando emozioni negative come stress, incertezza e la sensazione di non avere alcun controllo sulle cose. Non c'è da meravigliarsi se molti si sentano irritabili, stanchi e persino insensibili.

20210729 esausto 2 

Se si è mentalmente esausti e si cerca di fino in fondo questa condizione, si potrebbe scoprire che il sonno e l’umore sono notevolmente disturbati, che si è meno pazienti con la propria famiglia, che si sta cercando conforto nell’alcol o nel junk food.

A lungo termine, sottolineano gli psicologi, questo stress prolungato potrebbe mettere a rischio di depressione e ansia, portando al burnout.

Si potrebbe non essere più in grado di gestire le esigenze della vita quotidiana, per non parlare di qualsiasi situazione emotivamente impegnativa in cui ci si viene a trovare.

Conoscendo i segni dell'esaurimento mentale, si può riconoscere quando è necessario ricalibrare.

Ad esempio l’impazienza. Quando si è mentalmente esausti, cose ​​sempre più piccole diventano intollerabili, poiché si hanno sempre meno riserve emotive. Ci si ritrova a perdere la pazienza in momenti in cui normalmente non accadrebbe.

L'esaurimento mentale può farei rimanere sempre in una modalità di allerta o di fuga. Questo fa essere costantemente teso perché il corpo sente il bisogno di essere vigile di ogni possibile pericolo nel suo ambiente.

La concentrazione diventa una sfida. Molte cose potrebbero essere compresenti nella propria mente nello stesso momento e procedere contemporaneamente, rendendo difficile concentrarsi su un compito alla volta. Ma se si trova difficile parlare chiaramente o concentrarsi bene su qualsiasi cosa, questo potrebbe essere un segno che il proprio cervello è indebolito e alcune delle sue funzioni più basilari sono in difficoltà.

Mangiando dolci o bevendo alcolici, ci si sta auto-medicando nel tentativo di consolarsi. Si sta cedendo al desiderio di zucchero, alcol e forse droghe perché si è meno in grado di prendere decisioni sane e avventate poiché il proprio corpo sta dando la priorità a quello di cui ha bisogno in questo momento per sopravvivere.

Ci si può sentire troppo stanchi per dormire, affermano i terapeuti. Questo può accadere quando si è mentalmente esausti ma non si riesce a entrare in uno stato di rilassamento.

20210729 esausto 2a

Inoltre, poiché il sonno è un'attività, il cervello ha bisogno di funzionare bene per dormire efficacemente. L'insonnia o il sonno scarso possono a loro volta perpetuare l'esaurimento mentale.

Anche se non si soffre di insonnia, il sonno e altri tipi di riposo fisico potrebbero non far sentire ristorati. In tal caso, potrebbe essere necessario aumentare la cura di sé. Spesso, trovare il tempo per elaborare i propri sentimenti con un diario, un amico solidale o un terapeuta può aiutare a ripristinare quello che il sonno non riesce a fare.

Quando si è mentalmente esausti, tutto sembra difficile, anche compiti banali come piegare i vestiti. Sembra che tutto abbia un sacco di passaggi e sia troppo pesante. Il tuo cervello è semplicemente troppo svuotato per fare qualsiasi cosa che richieda anche il più piccolo sforzo.

Mentre alcune persone piangono o si irritano per niente quando sono mentalmente esauste, altre non provano nulla. La vita ha reso così esausti che si riesce nemmeno a elaborare le emozioni e ci si sente semplicemente desensibilizzati.

La tensione continua ad essere alta, quindi non è irragionevole che sorgano più spesso occasioni di disaccordo e conflitto. Questo è un indicatore del fatto che le proprie esigenze non vengono soddisfatte e la frustrazione emerge nelle interazioni con gli altri.

Se qualcuno o alcuni di questi segnali si verificano, è il momento di prendersi un po’ cura di se stessi, pensando a ciò che tende a far sentire con i piedi per terra, calmi e al sicuro, e che ripristina non solo la propria energia fisica ma anche emotiva.

Possono anche essere o meno le stesse cose che si fanno quando ci si sente senti stanchi, stressati, annoiati o soli. Ad esempio, fare una passeggiata, giocare con il cane, meditare per quindici minuti, e così via. In ogni caso, occorre fare qualcosa di questo nella propria vita quotidiana, anche per pochi minuti.

È anche importante fare attenzione alle cose basilari: mangiare sano, dormire bene, fare esercizio fisico. Anche staccarsi completamente dal lavoro, dai dispositivi elettronici e da tutto ciò che causa stress, può aiutare. È difficile, ma per un giorno si può provare a farlo.

L'altra cosa importante è il supporto, affermano gli psicologi. Può sembrare incredibilmente ristoratore avere qualcuno che si prenda cura di noi o che ascolti empaticamente mentre si parla di quello che si sta passando e che si prova.

Quel qualcuno potrebbe essere il proprio partner, un familiare o un amico, chiunque con cui si possa parlare apertamente. Oppure potrebbe essere un professionista, come un terapeuta o uno psicologo.

L’obiettivo è farsi aiutare ad affrontare ciò che sta accadendo ora e a iniziare a sviluppare nuove abilità in modo che non accada di nuovo.