Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Gli adolescenti i cui genitori sanno comprendere meglio le loro esperienze quotidiane, sviluppano un maggiore capacità di adattamento psicologico alle situazioni, suggerisce uno studio nel numero di ottobre della rivista di medicina psicosomatica Journal of Medicine Biobehavioral, la pubblicazione ufficiale della American Psychosomatic Society.

20141105 comprensione 2

 

Avere genitori che comprendano come sia andata la loro giornata, può avere conseguenze anche sulle modalità di reazione delle cellule dei ragazzi allo stress, fornendo un possibile, prezioso suggerimento per il miglioramento della loro salute anche fisica, oltre che mentale.

"Questi risultati forniscono una verifica preliminare che l'attenzione e la cura dei genitori per quanto riguarda le esperienze quotidiane dei figli può essere uno specifico fattore genitoriale che svolge un ruolo molto importante per la salute e il benessere degli adolescenti", secondo lo studio condotto da Lauren J. Humane e dai suoi colleghi dell'Università della California.

La percezione dei genitori è collegata alla salute mentale dei giovani

Nello studio 116 coppie composte da genitore e figlio adolescente, hanno campilato un diario giornaliero per due settimane. Gli adolescenti e i loro genitori hanno valutato insieme i compiti e le fatiche quotidiane del ragazzo (quanti compiti e impegni avesse a scuola e a casa) e la positività della sua giornata. I ragazzi hanno inoltre espresso una valutazione del loro livello generale di depressione e stress.

Le valutazioni fatte dal genitore sono risultate generalmente più accurate di quelle dei figli, quando questi avevano generalmente giorni più positivi a casa, e quando genitori e ragazzi avevano trascorso giorni più felici insieme. La precisione dei genitori nel valutare il livello di impegno giornaliero del loro figlio adolescente non è risultata associata in modo significativo ai livelli di depressione o stress del ragazzo.

"Tuttavia, gli adolescenti i cui genitori avevano percepito in modo più sensibile e accurato la qualità della loro giornata, hanno dichiarato un minore grado di depressione e stress percepiti", scrivono la dottoressa Human e i coautori della ricerca. In altre parole, quando genitori e ragazzi in generale sono concordi sul fatto che sia stata una buona (o, al contrario, non poi così buona) giornata, i giovani hanno manifestato una maggiore capacità di adattamento psicologico.

20141105 comprensione 1

La risposta delle cellule allo stress si collega alla saluta fisica

Lo studio ha anche esaminato il modo in cui le percezioni dei genitori influiscano sui "meccanismi biologici importanti per la salute." Questo ha comportato prove sulle funzioni immunitarie coinvolte nel processo infiammatorio, comprese le risposte cellulari al cortisolo, l'ormone dello stress.

I ragazzi i cui genitori percepiscono e valorizzano in modo più accurato la positività o la negatività della loro giornata, hanno mostrato una maggiore "sensibilità glucocorticoide". Gli autori spiegano che "le loro cellule immunitarie erano più sensibili ai segnali provenienti dal cortisolo".

La risposta immunitaria allo stress viene considerata dai ricercatori un importante collegamento tra ambienti familiari difficili e la salute fisica. L'infiammazione cronica causata dal cortisolo, in mancanza di una adeguata protezione immunitaria, è stata collegata a malattie cardiovascolari e altre malattie croniche dell'invecchiamento.

"Nel complesso, questi risultati forniscono la prova "narrativa" che come, e quanto, i genitori a comprendano giorno per giorno le esperienze dei loro ragazzi adolescenti gioca un ruolo unico sia nel funzionamento psicologico adolescenziale che nella sensibilità fisica immunitaria". Gli autori aggiungono che il loro studio è il primo "a collegare l'accuratezza delle percezioni degli altri sulla propria vita quotidiana ai processi immunologici potenzialmente rilevanti per la salute."

La dottoressa Human e i suoi colleghi ritengono che il grado di percezione dei genitori può giocare un ruolo unico nella salute degli adolescenti, tema dunque meritevole di ulteriori ricerche. "Anche se rimangono questioni da approfondire in merito alla causalità e alla loro generalizzabilità", concludono, "questi risultati cominciano a far luce sui processi di relazione quotidiana genitore -adolescente, e su come possano influenzare lo stato psicofisico dei ragazzi."

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Seguici anche su Facebook

UbiminorYoutube1

Master accompagnare al futro 1

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca