Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

Per gli adolescenti che scelgano di non astenersi dal sesso, l'American Academy of Pediatrics (AAP) consiglia l’utilizzo di metodi contraccettivi con azione a lungo termine, come ad esempio gli impianti contraccettivi subdermici e i dispositivi intrauterini.

20141113 contraccettivi2

 

Gli adolescenti si fidano dei pediatri e comprendono che i loro pediatri possono contemporaneamente incoraggiare l'astinenza sessuale o fornire informazioni e trattamenti contraccettivi, a seconda dei casi, facendolo in modo non giudicante.

 

Tutti i metodi ormonali di controllo delle nascite, tra cui le pillole contraccettive, sono più sicuri di quanto non lo sia la gravidanza, ha affermato la dottoressa Mary A. Ott dalla Scuola di Medicina dell'Università dell'Indiana. Tuttavia, i citati metodi contraccettivi di lungo periodo dovrebbero essere la prima opzione da proporre, per quelle ragazze che dichiarano di voler aver rapporti sessuali. La dottoressa Ott e i suoi colleghi sulla rivista Pediatrics hanno aggiornato le raccomandazioni del 2007 riguardo alla prescrizione di contraccettivi agli adolescenti.

Dopo aver esaminato questioni e problemi quali la riservatezza (in quanto si sta parlando della storia sessuale di un adolescente) e le modalità e il contenuto del counseling (se fatto per sostenere l’astinenza sessuale o per informare e consigliare riguardo la contraccezione), è stata stabilita una policy che consiglia ai pediatri una vasta gamma di metodi di contraccezione, con una particolare attenzione a quelli reversibili di lungo periodo.

Le dichiarazioni di indirizzo invitano inoltre i pediatri a far sì che agli adolescenti sia garantito, nei fatti, l’accesso a questi metodi. Per fare ciò, essi devono conoscere non solo con le raccomandazioni e le buone prassi nazionali ma anche quelle degli altri stati, in materia di consenso all’uso di contraccettivi e alla divulgazione di informazioni.

Una volta scelto un metodo contraccettivo adeguato, il pediatra dovrebbe incoraggiarne l'uso accompagnato con l'utilizzo costante e corretto dei preservativi, in ogni atto del rapporto sessuale.

Questi principi dovrebbero valere anche per adolescenti con malattie croniche e disabilità, pur riconoscendo che tali malattie possono complicare le scelte contraccettive.

Infine, sostiene l'AAP, i pediatri dovrebbero riconoscere che il dibattito sui contraccettivi è in corso e deve essere sviluppato ulteriormente. Ci vorrà altro tempo perché i loro pazienti adolescenti vedano affrontati in modo adeguato al grado di sviluppo, i loro bisogni.

20141113 contraccettivi

"Le linee guida Bright Futures della American Academy of Pediatrics raccomandano di iniziare a parlare agli adolescenti in modo confidenziale riguardo a pubertà, relazioni e comportamenti sessuali, a partire dalla prima adolescenza," dagli 11 ai 14 anni, ha spiegato la dottoressa, Ott.

"Bright Futures” raccomanda che il counseling sia fatto evolutivamente su misura per l'adolescente, ponendo un maggiore accento sull’importanza dell'astinenza nella prima adolescenza, gradualmente concentrandosi su quali siano le modalità per avere rapporti sani, sulla prevenzione delle infezioni a trasmissione sessuale e sulla contraccezione nella tarda adolescenza," dai 18 ai 21 anni.

"Gli adolescenti sono in grado di comprendere messaggi complessi sulla salute sessuale", ha detto la dottoressa Ott. "Gli adolescenti si fidano dei pediatri e comprendono che i loro pediatri possono contemporaneamente incoraggiare l'astinenza sessuale o fornire informazioni e trattamenti contraccettivi, a seconda dei casi, facendolo in modo non giudicante."

"Gli adolescenti sono tendenzialmente poco accondiscendenti e, a causa della loro situazione evolutiva, non sono pienamente consapevoli delle conseguenze ('non accadrà certo a me!') dei loro comportamenti sessuali. Perciò una corretta consulenza e l’utilizzo di contraccettivi reversibili di lungo periodo sono il mezzo più efficace per prevenire gravidanze indesiderate".

Il counseling deve sempre includere informazioni e consigli riguardo l'astinenza sessuale, le malattie sessualmente trasmissibili, e l'uso del preservativo.

Non tutti i genitori, ovviamente, accoglieranno gli interventi dei pediatri in modo favorevole. Eric Scheidler, direttore esecutivo della sede di Chicago della Pro-Life Action League, ha dichiarato che come padre di ragazze trova "orribile" che il loro pediatra promuova la contraccezione presso le figlie. "Preferirei che questa discussione su adolescenti e sessualità avvenisse come una discussione tra genitori e figli, e non tra una ragazza e i suoi dottori ", ha sostenuto. "Non è solo una decisione medica, è una decisione morale. Si lega alle aspirazioni di una ragazza, alla sua personalità, al suo stato d'animo. Tutte cose che un genitore conosce meglio di medico dei bambini, ha aggiunto. "La raccomandazione della APP non può sostituire la relazione genitoriale", ha concluso Scheidler.

Il dibattito sulla questione è ancora all’inizio.

Scopri Arimo Cooperativa Sociale

Iscriviti alla newsletter

Seguici anche su Facebook

logo SPIAZZA ok

Link amici

Area riservata

Garante

logo cnca