Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

coronavirus

  • Attenzione agli agiti dei bambini

    I bambini agiscono quello che non riescono a dire. Fanno il broncio, corrono per casa, si svegliano presto e vanno a letto tardi. I loro ritmi classici, il più delle volte frenetici, si sono rallentati all’improvviso e se i primi giorni sembrava tutto un gioco, una festa, l’esaudimento magico del desiderio espresso tante volte di stare insieme a mamma e papà per tutta la giornata, oggi dopo che il tempo insieme è davvero tanto iniziano a spazientirsi, a fare capricci, a chiudersi nelle loro stanze, a mangiare di più o al contrario al mangiare di meno.

    20200320 children 3a

  • FERMIAMOCI UN ATTIMO diventa NON FERMIAMOCI MAI

    20200313 petalo 5

    A volte è la vita che decide di farci fermare. E in un attimo in una paradossale inversione di rotta tutto cambia. Il monito di Fermarsi un attimo dai ritmi frenetici giornalieri con cui ho dato nome al mio blog, oggi è la regola principale da seguire per aiutare il nostro paese ad affrontare una malattia che toglie il respiro.

  • Filastrocca delle precauzioni

    Stai distante almeno un metro
    tu davanti, io sto dietro.
    Stiamo un metro o due distanti
    tu vai dietro e io davanti.

    20200310 precauzioni 2

  • Filastrocca incoronata

    La diffusione del coronavirus ha alterato tutti i ritmi di vita, anche quelli dei bambini. Più che ribellarsi ai limiti possiamo esercitarci tutti, grandi e piccoli, a rispettarli e a giocarci dentro.

    Filastrocca incoronata
    per non fare la frittata.
    Ci han sospeso anche la scuola
    e si sa che il tempo vola.

    20201003 incoronata 5 

  • In cucina per reagire: l’unione fa la forza

    20200315 cooking 1

    La cucina da grande madre del mondo ci viene incontro sempre, anche e soprattutto, nei momenti di difficoltà come quello che stiamo vivendo oggi. Cucinare è una vera e propria terapia per l’anima, per alleviare momenti di stress, per dare direttive, per sviluppare pensieri creativi, per distrarre l’attenzione ed abilitarla alla progettualità esecutiva, per mantenere attiva la memoria in situazioni di emergenza, per non cadere in vissuti depressivi, per unire la famiglia e unirci nelle difficoltà, per reagire costruttivamente agli ostacoli che la vita ci pone dinnanzi, a volte drammatici, come quello di oggi.

  • Quarantena: la buona occasione per sviluppare empatia verso le persone con disabilità

    La tragica pandemia che ha colpito gran parte del mondo e l’Italia, sta facendo emergere anche la resilienza e l’inventiva di una moltitudine di persone che rimangono a casa. Il Coronavirus non sta facendo distinzioni.

    20200324 Zoe 3

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto le regole per la Privacy e Termini di Utilizzo

Link amici

Area riservata