Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

protezione minori

  • La tutela dei bambini e delle bambine testimoni di violenza intrafamiliare si legge in filigrana. Ha sede nella complessa rete che si attiva per contrastare la violenza di genere e coinvolge una pluralità di soggetti e interventi solo in parte disegnati tenendo in mente il benessere dei più piccoli.

    20180528 Proteggere i bambini cop vol1 LIGHT20180528 Proteggere i bambini cop vol2

  • In questo lavoro Paola Covini affronta l’argomento dell’allontanamento dei figli dalla famiglia disfunzionante e danneggiante non a partire da un punto di vista “a monte” – considerando se vada attuato o meno l’allontanamento di un bambino dai suoi genitori – ma piuttosto dall’interno, per  così dire, “a valle”. Quando, in altre parole, essendo stata valutata la necessità di attuarlo, risulta poi necessario governare il provvedimento come operatori, nella sua valenza protettiva ma anche trasformativa ed evolutiva.

     Leggi il documento in pdf 

  • Con un’amica della comunità Elizabeta, ragazza rom che aveva scelto di studiare,  aveva stabilito una parola chiave: “Se ti scrivo così vuol dire che i miei mi hanno portata via”. Quel codice ha dovuto lanciarlo davvero, ne sono state avvertite le forze di polizia oltre al tribunale per i minorenni. Non sappiamo ancora cosa avverrà.

    Sei stata accorta
    hai preventivato
    – profonda esperta –
    un messaggio cifrato

    20180716 messaggio

  • Affido alle filastrocche tante voci, in una piena ho messo in scena la mia.
    “E se hai qualcosa da dire tu dillo adesso, non aspettare che ci sia un momento più conveniente per parlare…” (Niccolò Fabi)

    Mi offende
    chi non comprende

    chi tratta un bambino
    come un cretino

    chi nega l’abuso
    ed è colluso

    20170720 offesa 1

  • Di Elizabeta si era già scritto: una ragazza rom che ha chiesto di entrare in una comunità educativa per studiare e immaginare un futuro diverso da quello pensato per lei. Qualche settimana fa, contro il suo volere, Elizabeta è stata condotta all’estero dai genitori. Questa filastrocca è per lei.

    Tu lo sapevi
    possono tutto.
    Te l’aspettavi
    ma è stato brutto

    casa gialla 3

  • Queste “filastrocche per una scelta difficile” sono dedicate a Elizabeta, una ragazza sinti di 16 anni che per sfuggire a un futuro già segnato ha chiesto di entrare in una comunità educativa. Più di tutto, ciò che l’ha condotta è stato il desiderio di studiare, che per lei non è promessa di denaro o prestigio ma conoscenza e scoperta.

    20180129 elizabeth 3

  • Con un pensiero di gratitudine a Danilo Dolci: “Ognuno cresce solo se sognato”.

    Si sa che ognuno cresce
    solo se sognato.
    A volte non riesce
    a chi non è pensato
    e chi abita il sogno
    di un uomo in catene
    può ignorare il bisogno
    di sciogliere le vele.

    20180219 elizabeta giudice 2

  • Chiudere in casa una figlia, prometterla in sposa. Quel che per me è una prigione, per altri può essere un modo di proteggere da spazi di autonomia scontati per me - buoni o cattivi che siano - ma per altri un’offesa. Se mai ci riuscissimo, a passare dai postulati alle buone ragioni che coviamo dentro! Certo, non per questo finiremmo per assomigliarci.

    Siamo nomadi, certo
    ma in appartamento
    che un po’ è un deserto
    un po’ un tradimento

    20180212 elizabeta padre 3

  • La mamma è andata a cercarla, Elizabeta ha opposto un rifiuto. Non è facile capire. Dal dolore sgorgano le promesse, ma fino a che punto sono sinonimo di cambiamento?

    Mi sono intrufolata
    nella comunità.
    Non mi ero rassegnata
    volesse stare là.

    20180205 sinti madre

  • (con un pensiero a Fabrizio De Andrè)

    Se saranno liti, marcondiro’ndera
    Se saranno liti, marcondiro’ndà
    Nel mare e sulla terra, marcondiro’ndera
    Se saranno liti chi le calmerà?
    Le calmerà il vicino quando capirà
    Le calmerà il vicino che il telefono alzerà.

    20170403 girotondo 2

  • Che poi, sentita la ragazza, penseresti: ora viene qui, ammette i suoi torti, chiede di riprendersi la figlia.
    Questo Melina si aspetta da lui.
    Invece…

    Date la colpa a mia figlia
    che io non ne ho nessuna.
    È lei che mi spariglia
    le carte e la fortuna.

    20180115 Melina 2

  • Melina voleva essere una fata, muovere un cambiamento, guidarlo, assestarlo secondo ciò che si aspetta. Dimentica che la vita degli altri non è nelle sue mani, fossero anche i suoi genitori. La mamma, ora che per la prima volta in più di vent’anni ha provato ad alzare la testa, non vuole più stare al gioco. Al giogo. Melina riuscirà ad accettarlo?

    Lui diceva “Stai zitta
    che non capisci niente”.
    Mi sentivo sconfitta.
    Davvero mi comprende?

    20180122 melina madre 4

  • Una nuova nuova ricerca, pubblicata sul Journal of Adolescent Health, indica che un ragazzo su cinque tra i nove e i diciassette anni si troverà a vedere online materiale indesiderato a contenuto sessuale. Lo studio ha anche rilevato che un adolescente su nove viene fatto oggetto di richieste online indesiderate.

    20180718 sextortion a

Iscriviti alla newsletter

Link amici

Area riservata