Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Info: info@ubiminor.org  |  Segnalazioni: notizie@ubiminor.org  |  Proposte: redazione@ubiminor.org

Ubi minorubi-minor-progetto

protezione minori

  • “Proteggere i bambini dalla violenza assistita”

    La tutela dei bambini e delle bambine testimoni di violenza intrafamiliare si legge in filigrana. Ha sede nella complessa rete che si attiva per contrastare la violenza di genere e coinvolge una pluralità di soggetti e interventi solo in parte disegnati tenendo in mente il benessere dei più piccoli.

    20180528 Proteggere i bambini cop vol1 LIGHT20180528 Proteggere i bambini cop vol2

  • (Tra le quinte e il palco)

    Guardo tutto impotente.
    Non c’è cosa che regga.
    Si è rotto qualche dente.
    Bisogna che mi segga.
    20191507 quinta

  • Anno I, n.1 - Protezione dei figli e cura dei legami familiari

    In questo lavoro Paola Covini affronta l’argomento dell’allontanamento dei figli dalla famiglia disfunzionante e danneggiante non a partire da un punto di vista “a monte” – considerando se vada attuato o meno l’allontanamento di un bambino dai suoi genitori – ma piuttosto dall’interno, per  così dire, “a valle”. Quando, in altre parole, essendo stata valutata la necessità di attuarlo, risulta poi necessario governare il provvedimento come operatori, nella sua valenza protettiva ma anche trasformativa ed evolutiva.

     Leggi il documento in pdf 

  • Donne in cammino a piccoli passi verso la consapevolezza di sé

    La figura bella e determinata di Tullia Carettoni con il suo impegno per i diritti di tutti e per l’emancipazione femminile mi riporta a tante altre che incontro. Donne in cammino a piccoli passi verso la consapevolezza di sé, come questa.

    20190204 prevenzione violenza 2

  • Due racconti per parlare ai bambini di violenza familiare

    Trovare parole adatte per dialogare con i bambini che assistono alla violenza in famiglia. Dire loro che se ne può parlare. Che le loro emozioni di paura, sgomento, terrore, confusione, speranza sono legittime.

    20190211 15 Papà di sole papà di tempesta

  • Ecco cosa succede

    Ecco cosa succede
    nel luogo che più conta.
    Che mi sento
    pesata
    violata
    interpretata
    fraintesa20190916 succede 3

  • Erano tre sorelle e tutte e tre d’amor. Adolescenze difficili in due famiglie pakistane

    Erano tre sorelle e tutte e tre d’amor, canta una ballata popolare. Così erano loro, e tutte minorenni. Succede, in tante famiglie immigrate, che gli scontri generazionali dell’adolescenza si complichino con i conflitti culturali e questo era uno di quei casi.

    20190902 Pakistan 2a

  • Filastrocca del bambino stirato

    La notizia è di un paio settimane fa. Un bimbo di 5 anni ha rovinato un paio di pantaloni e la mamma, per punizione, lo ha steso sul tavolo e lo ha ustionato per 11 volte con il ferro da stiro. La signora ha patteggiato una pena a tre anni di reclusione con l’obbligo di un percorso psicologico. Il bimbo è stato inserito in una struttura.

    Che disonore un figlio spiegazzato!
    Un bravo bimbo dev’essere ordinato.

    20190729 stirato 4

  • Filastrocca del messaggio cifrato

    Con un’amica della comunità Elizabeta, ragazza rom che aveva scelto di studiare,  aveva stabilito una parola chiave: “Se ti scrivo così vuol dire che i miei mi hanno portata via”. Quel codice ha dovuto lanciarlo davvero, ne sono state avvertite le forze di polizia oltre al tribunale per i minorenni. Non sappiamo ancora cosa avverrà.

    Sei stata accorta
    hai preventivato
    – profonda esperta –
    un messaggio cifrato

    20180716 messaggio

  • Filastrocca dell’abuso

    Io ve l’avevo detto, fatemi uscire fuori
    sono stufa di stare con i miei genitori.
    Sono stanca di papà con tutta la sua rabbia
    che in nome del decoro mi tiene chiusa in gabbia

    20190722 decoro 5

  • Filastrocca dell’offesa

    Affido alle filastrocche tante voci, in una piena ho messo in scena la mia.
    “E se hai qualcosa da dire tu dillo adesso, non aspettare che ci sia un momento più conveniente per parlare…” (Niccolò Fabi)

    Mi offende
    chi non comprende

    chi tratta un bambino
    come un cretino

    chi nega l’abuso
    ed è colluso

    20170720 offesa 1

  • Filastrocca della bandiera

    Nel settembre 2019 sul palco del raduno leghista annuale a Pontida è stata portata una bambina indicata alternativamente da giornalisti e politici come bimba di Bibbiano o invece di un comune della Lombardia. Ancora, si è detto che, allontanata dalla famiglia dal tribunale per i minorenni, era stata ricongiunta ai genitori con decreto o era stata, piuttosto, portata via dalla madre durante un incontro protetto e sottratta per giorni alla comunità e alla scuola per farla salire sul palcoscenico della politica.
    Tanto clamore, tanta confusione, tanti scopi tutti adulti. L’unica cosa certa è la presenza di una bimba in un contesto che con l’infanzia non ha proprio niente a che vedere.

    20190924 bandiera 1

  • Filastrocca della birra rossa

    Si, per me è la quarta figlia.
    Non lo so se mi somiglia.
    Forse son superficiale
    l’ho lasciata all'ospedale.

    20190520 rossa 4

  • Filastrocca della casa gialla

    Di Elizabeta si era già scritto: una ragazza rom che ha chiesto di entrare in una comunità educativa per studiare e immaginare un futuro diverso da quello pensato per lei. Qualche settimana fa, contro il suo volere, Elizabeta è stata condotta all’estero dai genitori. Questa filastrocca è per lei.

    Tu lo sapevi
    possono tutto.
    Te l’aspettavi
    ma è stato brutto

    casa gialla 3

  • Filastrocca, che te lo dico a fare?

    Sulla stampa l’ennesima polemica fomentata da politici e avvocati scontenti per puntare il dito contro gli allontanamenti dei bambini. Sarebbero troppi, come pure le strutture di accoglienza, immotivati, prolungati, manovrati da interessi economici. Tutti addosso ai servizi dunque, dimenticando che chi decide sono altri, i giudici cioè. E trascurando che non basta essere genitore o figlio per sapere come si fa a proteggere l’infanzia.

    Che te lo dico a fare
    tutto quello che incontro
    se continui a dubitare
    e a spararmi contro?

    20181121 dico 5

  • Filastrocca, unisci i puntini

    Il gioco si chiama Unisci i puntini.
    L’immagine appare con il segno
    e, se la punta non sgarra, anche i bambini
    sapranno riconoscere il disegno.

    20190909 puntini 1

  • Filastrocche di una scelta difficile - Elizabeta. Lettera ai genitori

    Queste “filastrocche per una scelta difficile” sono dedicate a Elizabeta, una ragazza sinti di 16 anni che per sfuggire a un futuro già segnato ha chiesto di entrare in una comunità educativa. Più di tutto, ciò che l’ha condotta è stato il desiderio di studiare, che per lei non è promessa di denaro o prestigio ma conoscenza e scoperta.

    20180129 elizabeth 3

  • Filastrocche di una scelta difficile - La lettera del giudice a Elizabeta

    Con un pensiero di gratitudine a Danilo Dolci: “Ognuno cresce solo se sognato”.

    Si sa che ognuno cresce
    solo se sognato.
    A volte non riesce
    a chi non è pensato
    e chi abita il sogno
    di un uomo in catene
    può ignorare il bisogno
    di sciogliere le vele.

    20180219 elizabeta giudice 2

  • Filastrocche di una scelta difficile - La risposta del papà

    Chiudere in casa una figlia, prometterla in sposa. Quel che per me è una prigione, per altri può essere un modo di proteggere da spazi di autonomia scontati per me - buoni o cattivi che siano - ma per altri un’offesa. Se mai ci riuscissimo, a passare dai postulati alle buone ragioni che coviamo dentro! Certo, non per questo finiremmo per assomigliarci.

    Siamo nomadi, certo
    ma in appartamento
    che un po’ è un deserto
    un po’ un tradimento

    20180212 elizabeta padre 3

  • Filastrocche di una scelta difficile - La risposta della mamma

    La mamma è andata a cercarla, Elizabeta ha opposto un rifiuto. Non è facile capire. Dal dolore sgorgano le promesse, ma fino a che punto sono sinonimo di cambiamento?

    Mi sono intrufolata
    nella comunità.
    Non mi ero rassegnata
    volesse stare là.

    20180205 sinti madre

Iscriviti alla newsletter

Accetto Termini e condizioni d'uso

Link amici

Area riservata